PADOVA

Bisoli: momento cruciale
e mi è venuta la febbre

14/04/2018 17:02

Nei suoi occhi, la concentrazione. L'obiettivo è messo a fuoco. Mister Pierpaolo Bisoli pensa a quella che sarà una partita decisiva per il Padova, ovvero la sfida di domenica, alle 20.30, all'Euganeo contro l'Albinoleffe. "Se vinciamo è praticamente fatta", esclama con la sua solita grinta. Bisoli, ovvero l'uomo che sta riportando il Padova nella dimensione cadetta, in quella serie B sognata a lungo dai tifosi, dopo il quasi fallimento della società. "Sono tanti anni che il Padova non vince un campionato. - dice Bisoli - I ragazzi, la società, lo staff, stanno facendo un'impresa. Non è facile arrivare primi. Ho vinto quattro campionati e non è facile. E poi ho passato anche una settimana difficile. Erano anni che non mi ammalavo. Ora ho febbre, raffreddore, non sto bene", scherza Bisoli, "Quello che conta ora è dare tutto domani. Sarà una finale. Una sfida in cui dovremo sputare sangue. Siamo quasi giunti alla meta. Dobbiamo dare il massimo".


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA