Levico-Campodarsego rinviata per maltempo

29/10/2018 13:26

Levico Terme-Campodarsego rinviata a data da destinarsi. Tutta colpa del maltempo, che sin dal primo pomeriggio di ieri ha flagellato il Trentino e il nord del Veneto portando piogge e temporali che non hanno dato tregua. Fino ad oggi: il Campodarsego, arrivato di buon mattino a Levico, è stato accolto ancora dalla pioggia battente, che ha compromesso la praticabilità del terreno di gioco gialloblù impedendo lo svolgimento del match di oggi valido per la settima giornata del girone C di serie D.

Dopo un primo sopralluogo negativo, il direttore di gara Maria Sole Ferrieri della sezione di Livorno ha effettuato il secondo e decisivo sopralluogo sul terreno di gioco insieme ai due capitani, Castellan e Leonarduzzi. Ciò che si temeva, è stato confermato: a causa dell'impraticabilità del terreno di gioco, il match è stato rinviato a data da destinarsi. Per il Campodarsego, e soprattutto per i suoi tifosi che erano giunti appositamente in Trentino per seguire la squadra, questa giornata si conclude anticipatamente con un viaggio a vuoto.

Email inviata con successo

Triathlon World Cup: Fabian è quinto

29/10/2018 09:06

Con un tempo di 54’12’’ il triatleta padovano, reduce dal ritiro a Maiorca e già migliore italiano a Weihai, si è piazzato quinto a pochi decimi dall’americano Eli Hemming, terzo classificato con 54’01’’. “È stata una gara solida, con una partenza a nuoto non esaltante ma sono fiero di come sono riuscito a gestirla arrivando ad uscire ai piedi dei primissimi – spiega Alessando Fabian -. La bici è stata piuttosto tranquilla, nel complesso poco selettiva. Lì ho capito che la gara si sarebbe decisa nei 5mila di corsa. Ho fatto qualche tentativo per portare via la fuga ma il gruppo era reattivo quindi ho preferito rinunciare allo scatto cercando di rimanere avanti. Poi sono partito con la frazione di corsa, le sensazioni erano buone, ho dato tutto me stesso cominciando di buon passo, ho puntato a stancare gli avversari. Purtroppo verso la fine, a 500 metri dall’arrivo, mi sono un po’ staccato. Ho pagato lo sforzo della parte iniziale in cui avevo tirato. Però ci sono andato vicino e questo mi piace.”

La quindicesima tappa di Coppa del mondo 2018, penultima dell’anno, si è svolta su distanza sprint con un giro unico da 750 metri per la frazione di nuoto, tre tornate da 6.6 km in bici e due giri da 2.5 km per il tratto di corsa. Per il campione padovano rimane da disputare l’ultima gara di stagione a Miyazaki, in Giappone, il prossimo 10 novembre, appuntamento che concluderà l’ITU World Cup tour 2018. “Saper pazientare e stare sereni, trovare un equilibrio ti aiuta molto nella performance. Il risultato di oggi è anche merito di questo. Sono andato vicino al podio e adesso sono pronto a concludere al meglio” conclude Fabian.

Email inviata con successo

Italdonne: Valsugana ne piazza ben 4

26/10/2018 08:09

Avrà inizio mercoledì 31 ottobre il raduno delle Azzurre di rugby in vista dell’esordio stagionale contro la Scozia di domenica 4 novembre a Calvisano (Brescia, calcio d’inizio ore 13.45). Sede del match il Pata Stadium, impianto del Rugby Calvisano, cui è affidata l’organizzazione del primo dei due test match autunnali (l’Italdonne affronterà tre settimane dopo, il 25 novembre, il Sudafrica a Prato). Andrea Di Giandomenico, responsabile tecnico della Nazionale Femminile, ha scelto le ventiquattro Azzurre che nel primo pomeriggio di mercoledì 31 si ritroveranno a Montichiari (BS) per iniziare la preparazione in vista del match presso gli impianti del San Michele. Nella lista figurano i nomi di tre esordienti con la Nazionale a XV: Camilla Sarasso, tre quarti del Biella Rugby, tutorata dal CUS Torino, entra ufficialmente a far parte del gruppo azzurro dopo aver partecipato lo scorso anno ai raduni in preparazione dell’attività internazionale; Benedetta Mancini, ala dell’Unione Rugby Capitolina, e Francesca Sberna, flanker del Rugby Calvisano in forza al Rugby Colorno con cui gioca nel Campionato di Serie A, ritrovano l’azzurro dove aver debuttato con la Nazionale Seven l’estate scorsa nel Woman Gran Prix Series 2018, targato Rugby Europe. Tra di loro ci sono anche le 2 padovane Sofia Stefan e Valentina Ruzza impegnate tra le fila del Valsugana Rugby. Con loro anche 2 compagne di squadra: Lucia Gai e Elisa Giordano.

“Continuiamo ad allargare la rosa della Nazionale partendo dall’indirizzo che ci siamo dati al termine della Coppa del Mondo – spiega Andrea Di Giandomenico –. Sono tante le atlete che vediamo ogni domenica in campo approcciarsi in modo adeguato sia dal punto di vista atletico che mentale ed è giusto offrire loro l’opportunità di un’ulteriore crescita. Giocare due test match in autunno è un’opportunità importante per arrivare al 6 Nazioni preparati. In palio nel 2019 c’è anche la qualificazione ai prossimi Mondiali, sappiamo che ci aspetta un grande lavoro ma siamo concentrati ed entusiasti di farlo."

Il match contro le Highlinders sarà trasmesso live e gratuitamente sulle piattaforme ufficiali della Federazione Italiana Rugby (Federugby.it, Facebook.com/Federugby; youtube.com/Fedrugby), così anche quello contro il Sudafrica del 25 novembre. I due incontri saranno, inoltre, visualizzabili anche da mobile grazie all’applicazione ufficiale della FIR, scaricabile per iOS e Android accedendo alla URL http://app.federugby.it.

LE 24 CONVOCATE

Ilaria ARRIGHETTI (STADE RANNAIS - FRA)

Sara BARATTIN (ASD VILLORBA RUGBY)

Melissa BETTONI (STADE RANNAIS - FRA)

Jessica BUSATO (INIZIATIVE VILLORBA RUGBY)

Micol CAVINA (INIZIATIVE VILLORBA RUGBY)

Giordana DUCA (UNIONE RUGBY CAPITOLINA)

Valeria FEDRIGHI (STADE TOULOUSAIN -FRANCIA)

Giada FRANCO (RUGBY COLORNO)

Manuela FURLAN (INIZIATIVE VILLORBA RUGBY)

Lucia GAI (VALSUGANA RUGBY PADOVA)

Gaia GIACOMOLI (RUGBY COLORNO)

Elisa GIORDANO (VALSUGANA RUGBY PADOVA)

Veronica MADIA (RUGBY COLORNO)

Benedetta MANCINI (UNIONE RUGBY CAPITOLINA)

Michela MERLO (RUGBY MANTOVA, tutorata Rugby Colorno)

Aura MUZZO (INIZIATIVE VILLORBA RUGBY)

Miriam PAGANI (RUGBY MONZA 1949)

Valentina RUZZA (VALSUGANA RUGBY PADOVA)

Camilla SARASSO (BIELLA RUGBY CLUB, tutorata CUS Torino)

Francesca SBERNA (KAWASAKI MOTOR RUGBY CALVISANO, tutorata Rugby Colorno)

Michela SILLARI (RUGBY COLORNO)

Sofia STEFAN (VALSUGANA RUGBY PADOVA)

Sara TOUNESI (RUGBY COLORNO)

Silvia TURANI (RUGBY COLORNO)

Email inviata con successo

Campodarsego-Adriese finisce 2-2

22/10/2018 09:34

La prima di Andreucci sulla panchina del Campodarsego termina con un pareggio, uno scoppiettante 2-2 contro la capolista Adriese in cui accade tutto in un incredibile primo tempo. All'inizio è proprio la squadra di Florindo a causare i primi pericoli, con De Piccolo e Santi che spaventano Cazzaro senza trovare la porta, ma alla prima sortita è il Campodarsego a passare in vantaggio: Vuthaj è bravo a guadagnare un angolo insperato, andando a lottare con Motti in uscita, e sulla battuta di Zane svetta sul secondo palo Seno, trovando l'1-0. Passano solo tre minuti, e arriva anche il raddoppio: sulla conclusione di Zane la difesa respinge, Scapin irrompe sulla sfera, si gira al limite e pesca l'angolino basso che batte per la seconda volta il portiere granata. Il Campodarsego sfiora un altra rete con Vuthaj, che al 23' si divora il tris a due passi dalla linea di porta, ma al 28' la gara si riapre: Aliù ruba palla a Barison, si invola in area e viene steso, e dal dischetto del rigore Marangon riapre i giochi spiazzando Cazzaro. Al 33' arriva un altro penalty, ma stavolta per i padroni di casa, quando Caporali scappa alle spalle di Boscolo e viene steso in area: Vuthaj sbaglia la trasformazione, calciando addosso a Motti. Fallita la chance del 3-1, il Campodarsego incassa il pareggio: bella verticalizzazione sulla destra tra Del Piccolo e Anostini, il cross di quest'ultimo è preda di Delcarro che batte Cazzaro e fa 2-2.

Dopo un primo tempo a mille all'ora, il secondo è decisamente meno carico di occasioni. La prima è biancorossa: al 9' Florian brucia Boscolo in velocità, ma Motti devia il suo destro da sotto la traversa. Segue una lunghissima fase interlocutoria, tra la girandola dei cambi e poche limpide chance. Al 35' grandissima occasione per l'Adriese: Nicoloso approfitta di un rimpallo fortunoso in area e calcia di sinistro, Cazzaro è battuto ma Leonarduzzi salva sulla linea. AL 43' grandi proteste dei biancorossi: Motti prende la palla con le mani fuori dall'area fermando la corsa di Franciosi verso a porta, ma l'arbitro incredibilmente estrae solamente il cartellino giallo. Nel recupero, l'espulsione arriva per Bosco Berto, per una dura entrata su Franciosi. Finisce 2-2, ma si è visto stato comunque un bel Campodarsego.

CAMPODARSEGO-ADRIESE 2-2

CAMPODARSEGO (4-4-2): Cazzaro; Seno, Barison, Leonarduzzi, Gusella; Caporali, Zane, Trento, Scapin; Florian (36' st Raimondi), Vuthaj (22' st Franciosi).

A disposizione: Voltan, Dario, Santinon, Pistolato, Salata, Barros, Bedin.

Allenatore: A. Andreucci.

ADRIESE (4-4-2): Motti; Anostini, Boscolo Berto, Meneghello, Boscolo Bisto; Del Piccolo (19' st Nicoloso), Pagan, Delcarro (22' st Busetto), Marangon (48' st Calcagnotto); Aliù, Santi (15' st Buratto).

A disposizione: Toffano, Scarparo, Calcagnotto, Boldrin, Boreggio, Torregrossa.

Allenatore: M. Florindo.

ARBITRO: Calzavara di Varese (Corradini-Raus).

RETI: 16' pt Seno, 19' pt Scapin, 28' pt rigore Marangon, 38' pt Delcarro.

Email inviata con successo

Alla Kioene Arena il Gran Prix di ginnastica

04/10/2018 09:05

A Padova c’è tanta attesa per il ritorno del galà più emozionante della ginnastica. L’8 dicembre, infatti, il Grand Prix Antenore Energia farà tappa alla Kioene Arena in un’imperdibile edizione 2018, con grandi campioni azzurri di Ginnastica Artistica, Ritmica, Aerobica e Acrobatica che saliranno in pedana per appassionanti performance tra le quali verrà poi scelta l’esibizione da eleggere come più coinvolgente della manifestazione.

L’appuntamento con lo storico galà di fine stagione agonistica, che quest’anno avrà come Title Sponsor l’azienda leader nella fornitura di luce e gas Antenore Energia, torna per la terza volta in Veneto dopo la doppietta a Verona nel 2015 e 2016 nelle quali ha fatto registrare due clamorosi sold out.

Gherardo Tecchi, Presidente FGI: “Il Grand Prix, dopo il successo dello scorso anno a Cagliari, si sposta a Padova per renderla il centro del mondo ginnico. L’evento nazionale di punta della Federazione Ginnastica d’Italia si appresta così a vivere la sua 27° edizione, la 14° consecutiva, ed è pronta a riunire grandi atleti e pubblico festante per un pomeriggio di divertimento e spettacolo. Come ogni anno la kermesse si propone come momento di saluto dei nostri atleti prima della pausa agonistica ma mantiene vivo il proposito di celebrare tutti coloro i quali credono in uno sport fatto di impegno, sacrifici, rispetto e passione. I miei saluti vanno dunque a tutti i partecipanti, sia in pedana sia sugli spalti, agli ospiti nazionali e stranieri, alle autorità locali, agli sponsor e organizzatori, perché è grazie all’impegno e al sostegno di tutti che oggi possiamo godere di uno spettacolo unico. La Kioene Arena sarà cornice di esibizioni emozionanti e performance di elevato spessore atletico, per cui invito il pubblico del palazzetto a tifare per i nostri ragazzi fino all’ultimo volteggio, facendo sentire loro tutto l’affetto possibile e tutta la passione che, da sempre, anima la Federazione Ginnastica d'Italia. Una Federazione che, l'anno prossimo, festeggerà il suo 150° anno di vita”.

“Siamo orgogliosi di poter ospitare uno degli appuntamenti ginnici più attesi dell’anno. Un grande risultato – spiega Diego Bonavina, Assessore allo Sport del Comune di Padova - che conferma ancor più il profondo legame tra la ginnastica e il territorio, che conta di tante società di ginnastica e numerosi successi ottenuti, anche in ambito Nazionale, dai propri tesserati. Diamo moltissima importanza ai valori dello sport, infatti con il biglietto del Grand Prix permetteremo anche l’accesso gratuito a tutti i musei civici, al fine di promuovere il benessere sia fisico che della mente”.

“Lo sport è energia. Un binomio inscindibile, al quale si ispira Antenore Energia per dare il suo contributo al benessere e alla vita socio-ricreativa del territorio – spiega Filippo Agostini, Amministratore Delegato Antenore Energia -. Con questa premessa nasce la partnership fra gli atleti e gli organizzatori del Grand Prix e Antenore Energia, che accompagnerà le attività della manifestazione”.

L’evento di Padova, inoltre, rappresenterà anche l’occasione ideale per rendere omaggio ai campioni che quest’anno hanno già regalato grandi soddisfazioni come gli straordinari successi ai Mondiali di Ritmica a Sofia conquistati sia dalle individualiste (un argento e due bronzi) che dalle Farfalle della Squadra nazionale (un oro e un bronzo) e le 7 medaglie complessive agli Europei di Artistica a Glasgow nella categoria juniores. La vendita dei biglietti è già attiva su TicketOne al www.ticketone.it, oppure tramite Call-center al numero 892.101 (servizio a pagamento) e presso i punti vendita del circuito. Il costo di ingresso alla Kioene Arena è di 14 euro (10 euro per i tesserati FGI e gli Under 12) per il secondo anello, tribuna non numerata; 25 euro (20 euro per i tesserati FGI e gli Under 12) per il primo anello, tribuna numerata. Sono previste, fino ad esaurimento delle disponibilità, agevolazioni e scontistiche per società affiliate alla FGI che saranno comunicate come di consueto alle società. La Segreteria dedicata all’evento è raggiungibile all’indirizzo email gpginnastica2018@gmail.com.

Il Grand Prix Antenore Energia 2018 è organizzato da Federginnastica, in collaborazione con SG Plus Ghiretti & Partners e con il supporto del Comune di Padova. Per rimanere sempre aggiornati sulle novità e le iniziative in programma, è possibile seguire il Grand Prix di Ginnastica sulla Pagina Facebook Grand Prix di Ginnastica e sui profili Twitter (@GPginnastica) e Instagram (grandprixginnastica), oppure seguire l’hashtag ufficiale della manifestazione #GrandPrixGinnastica.

Email inviata con successo

Camilla Alessio è argento mondiale

25/09/2018 10:40

La padovana Camilla Alessio fa iniziare i Mondiali di Innsbruck all’Italia con il botto. A soli 17 anni ha conquistato una medaglia d’argento nella gara cronometro Juniores a pochissima distanza dall'olandese Rozemarijn Ammerlaan, entrambe al primo anno nella categoria.

La giovane ha raccontata che non ci sperava, l’obiettivo era entrare nelle prime 10 perché la bici l’aveva usata solo un’altra volta e perché era solo la sua seconda gara contro il tempo dell’anno. Una soddisfazione enorme e occhi pieni di felicità per la “piccola” di San Martino di Lupari.

Email inviata con successo

World Triathlon Series bene per Fabian

27/08/2018 15:18

World Triathlon Series 2018: Alessandro Fabian non ha deluso le aspettative. Tornato in gara dopo l’incidente di aprile, il campione italiano ha conquistato il 14esimo posto nella penultima tappa WTS di Montreal. “La gara è andata bene, il tempo complessivo è stato di 01:49:48, a 2’ dal primo classificato (lo spagnolo Mario Mola). Non la migliore prestazione della mia carriera ma di certo un buon risultato, visto l’infortunio di Bermuda direi che è un ottimo piazzamento. Sono rimasto molto soddisfatto della condotta di gara, non ho sofferto troppo e sono riuscito a gestirla bene in tutte e tre le discipline” spiega Fabian al termine della gara.

La gara nella città canadese è valsa come un secondo esordio stagionale per Fabian dopo il lungo stop per infortunio e il ritiro iniziato a Les Angles, sui Pireni, e proseguito a Flagstaff, in Arizona. “Questa tappa mi ha dato un buon riscontro soprattutto perché venivo da due mesi e mezzo di allenamento e non sapevo come il mio corpo avrebbe reagito dato che si trattava di un olimpico, una competizione molto impegnativa con ritmi molto elevati”.

1.5km a nuoto, 40km in bici e 10km di corsa il percorso affrontato da Fabian sul circuito canadese. Prossimo appuntamento per il padovano sarà la tappa di Coppa del Mondo a Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, dove gareggerà per risalire il ranking internazionale ITU e aggiudicarsi altri preziosi punti di qualifica olimpica. Poi un breve rientro in Italia dove lo aspettano due settimane di allenamento prima di disputare la Coppa del Mondo in Cina a fine settembre. “Posso dire - conclude - che non tutto il male viene per nuocere e probabilmente l’infortunio è stato uno stimolo a fare meglio e a dare il massimo. Mi ritengo soddisfatto e procedo verso gli obiettivi di stagione. Mantengo la carica giusta in vista della gara di Coppa del Mondo di domenica prossima, già da martedì sarò in Repubblica Ceca”.

La tappa WTS in Canada è stata il penultimo stop del Circuito mondiale organizzato dall’ITU che si concluderà in Australia a settembre con l’assegnazione dei titoli iridati.

Email inviata con successo

Europrei atletica indoor c'è un bronzo padovano

22/03/2018 14:46

Prime gare e prime medaglie nei Campionati Europei Master indoor di Madrid. La giornata inaugurale, lunedì 19 marzo, vede subito gli atleti italiani protagonisti con 12 medaglie: 4 ori, 5 argenti e 3 bronzi. Tra i bronzi spunta un padovano: l'astista Manfred Menz che salta 4,80 metri piazzandosi dietro ad uno spagnolo nella gara vinda dal francese Stephane Diaz che ha saltato 5,00 metri.

Manfred Menz è classe 1982 e ha gareggiato nella cetegoria M35.

Email inviata con successo

La Lantech Pallanuoto sbanca Firenze

15/01/2018 10:22

La Lantech Plebiscito sbanca Firenze con il punteggio di 10-5 (1-1, 1-3, 1-4, 2-2).

La partita dura solo un tempo, poi le Lantech girls mettono in campo la differenza tecnico-tattica che esiste tra le due formazioni e prendono il largo. Le ragazze della Florentia, d’altro canto, cercano volenterosamente di rimanere in partita, anche complici molti errori delle ragazze di Posterivo che sotto porta riescono a sbagliare moltissime occasioni da rete. Da sottolineare l’esordio in vasca per qualche azione di Izabella Chiappini, ultima arrivata in casa Lantech, che in un paio di occasioni si è messa in vista con delle pregevoli giocate.

Così Elisa Queirolo a fine partita: "Sicuramente non era una partita facile e nonostante i molti errori siamo stati bravi a continuare con il nostro gioco e a mettere un pò distanza sulle avversarie. Tutto sommato credo che abbiamo fatto una buona partita e questo era molto importante anche in vista della coppa che affronteremo la settimana prossima".

Ora la testa va ad Atene, da giovedì le ragazze saranno impegnate in un delicato secondo turno di Euro League nella capitale greca, contro le padrone di casa dell’Olympiacos, le italiane del Messina e le sovietiche dell’Uralochka.

Email inviata con successo

Pallanuoto: ecco i prossimi appuntamenti

15/12/2017 10:04

A1 FEMMINILE

In Liguria per vincere. Questo è l’imperativo di coach Posterivo che domani guiderà le sue ragazze contro un ostico avversario, proprio nella sua tana. “Possiam fare molto di più di ciò che stiamo facendo, su questo non ci piove, però è anche vero che nonostante l’innalzamento del livello generale di questo campionato, siamo ancora lì in alto a giocarci tutto; voglio veder negli occhi delle ragazze la voglia di vincere, la voglia di dimostrare che siamo ancora i migliori, la voglia di esser su ogni pallone prima delle avversarie!” – queste le parole del Lantech coach.

L’appuntamento è per domani 16 dicembre, Piscina Comunale di Rapallo, ore 15.00.



A2 MASCHILE

Sarà il blasonato Arenzano l’avversario di domani per Tomasella&Co alla comunale di Savona, con fischio d’inizio domani 16 dicembre alle 14.30. Queste le parole del Presidentissimo Lino Barbiero sull’avvio di stagione dei ragazzi: “Una partenza ottima, direi, con grinta, qualità e molti segnali positivi, sia da parte del gruppo dei nostri veterani, che dai vari giovani del nostro vivaio, via via inseriti sempre con minutaggio sempre più importante. Dopo le ultime due vittorie casalinghe, dove ho assistito con piacere anche all’esordio dei neo-arrivati, Cecconi e Jovanovic, i quali stanno dimostrando già tutto il loro valore, l’impressione è che la consapevolezza nei propri mezzi, di tutti gli atleti grazie anche al costante lavoro dei tecnici, Fasano e Molena, sia destinata ad aumentare di partita in partita”.

Email inviata con successo