NUOVO STADIO

Stadio, ecco il progetto
di Bonetto: i dettagli

03/08/2018 17:30

"Ci stiamo lavorando da almeno un anno", dice il presidente del Padova, Roberto Bonetto, a margine della conferenza stampa di presentazione di quello che vorrebbe essere il nuovo tempio del calcio padovano. Vero, e il patron ne aveva parlato a più riprese, anche durante le trasmissioni di Telenuovo. Oggi, in Viale Rocco, un nuovo rendering mostra lo sviluppo dell'attuale area di Padova Ovest con la costruzione di un nuovo impianto - che si svilupperà, progressivamente, abbattendo l'Euganeo - e di una complessa cittadella dello sport unita a una zona commerciale che dovrebbe garantire la sostenibilità futura dell'ambizioso progetto. Ma andiamo per ordine.

I COSTI Complessivamente 70 milioni di euro, ad oggi. "C'è chi ha già dato l'assenso per partecipare all'investimento - dice Bonetto - ora bisogna arrivare al nero su bianco: cioè a un vero impegno per la definizione e la concessione degli spazi".

I TEMPI Entro la fine dell'anno dovrà essere valutata la reale fattibilità del progetto, e la sua sostenibilità. Anche valutando l'impatto, e l'eventuale dialogo tra strutture con il progetto "Arena della musica", che dovrebbe sorgere sempre a Padova Ovest. Poi, si procederà a stralci, con la progressiva demolizione dell'Euganeo - che rimarrà comunque il campo da gioco per il Calcio Padova - e la correlata costruzione alle strutture di contorno.

LA PIASTRA POLIFUNZIONALE E' prevista la realizzazione di campi da gioco (calcio a 5, a 8, basket, pallavolo, tennis) immersi in un’area verde aperta dotata di circuito attrezzato per nordic walking

e running. Per quanto riguarda l'attrezzatura Sportiva, sono previste strutture per il settore giovanile, campi da gioco per il settore giovanile e per possibili convenzioni con istituti scolastici e associazioni sportive agonistiche del territorio. Poi, strutture di supporto per la prima squadra: campi da calcio, spogliatoi e spazi per allenamenti/formazione.

PIASTRA SERVIZI La sede del Calcio Padova rimarrebbe in Viale Rocco. C'è il progetto per una foresteria e una club house/ristorante come si vede attualmente ai campi Petrarca della Guizza. A completamento, l'idea anche di un hotel attrezzato per convention, un centro medico e fisioterapico con

specializzazione sportiva con dotazioni wellness.

LA COLLOCAZIONE "La difficoltà a reperire un nuovo stadio nell’ipotesi dell’abbattimento dell’Euganeo era il primo grosso problema - ha aggiunto Bonetto - I 15 gradi di inclinazione rispetto all'attuale impianto, l'Euganeo, permetteranno la costruzione del nuovo stadio e l’abbattimento progressivo dell’Euganeo a protezione del sole". Il modello ideale per immaginare il nuovo stadio è il "Benito Stirpe" di Frosinone.

RETAIL PARK Il nodo, da sempre, per lo sviluppo dell'area. Sono escluse in partenza attività di vendita di tipo alimentare. Come definito dalla cosiddetta “Legge sugli Stadi”, è possibile realizzare strutture di vendita al fine di rendere sostenibile finanziariamente ed economicamente la riqualificazione non solo dello stadio, ma di tutta l’area la struttura di vendita, con viabilità e standard a parcheggio indipendenti dallo

Stadio, sarà a supporto delle attività sportive ed

aumenterà la “mixité” dell’intera area, aiutando

a mantenerla viva a soprattutto vitale nell’arco

dell’intera giornata e per tutto l’arco dell’anno.

VIABILITA' E PARCHEGGI Verrà inevitabilmente rivista tutta la viabilità dell'area. In particolare, verrà studiata un’organizzazione e una razionalizzazione degli spazi aperti che permetterà di ricavare adeguate aree di sosta al fine di raggiungere lo standard necessario per questo tipo di attrezzature, ora totalmente insufficiente.




 
Nessun commento per questo articolo.