POST BRESCIA-PADOVA

Bisoli mastica amaro
"Troppa paura..."

07/10/2018 18:27

Padova ancora una volta ripreso, e superato, nella seconda parte di gara: un atteggiamento preoccupante quello rivisto al Rigamonti. Mister Bisoli lo commenta così: "Succede che quando devi portare a casa un risultato importante ti blocchi a causa della paura - spiega il tecnico biancoscudato - Fa male ai tifosi e fa male anche a noi, alla società, a tutti. Abbiamo bisogno ancora di tempo per crescere. Oggi abbiamo fatto il più bel primo tempo finora, ma poi appena sbagliamo due giocate andiamo in confusione. È una cosa inconscia ma dobbiamo trovare subito un rimedio, io in primis…". Si complica la classifica biancoscudata: terza sconfitta, i punti in classifica sono sei. Bisoli è preoccupato, sì, ma carica il suo gruppo e sprona l'ambiente. "Io so che ci salveremo, magari all’ultima giornata e soffrendo, ma dobbiamo capirlo tutti! È un processo di crescita, e dobbiamo assorbirlo tutti insieme. Non è una crisi, ma dovremo soffrire e non mollerò di un centimetro, né io né la mia squadra!". C'è poi spazio anche per alcune recriminazioni. "Il secondo gol è fallo netto di Donnarumma su Ceccaroni, poi c’era un fallo di mano… - si lamenta il tecnico - Dobbiamo iniziare anche a fare i conti con gli arbitraggi. Il cambio di Bonazzoli? Non riusciva più a scattare da una parte e dall’altra, ho messo Cisco che volevate tutti che giocasse e avete visto che fatica ha fatto… Io in spogliatoio non li ho accusati, anzi sono stato molto tenero ma non dobbiamo arretrare così tanto, e devono capirlo per primi i miei uomini". Partita nella partita, la sfida tra i Bisoli: papà Pierpaolo in panchine e figlio Dimitri, trequartista del Brescia. Alla fine della gara i due si sono abbracciati. Ciao papi ha detto Dimitri, prima di una fugace stretta con l'allenatore che pensava più che altro a interpellare l'arbitro e riprendere i suoi. "Mio figlio Dimitri? Ha fatto un’ottima partita, aveva gli occhi tristi quando mi ha abbracciato a fine partita perché mi ha sconfitto…".


 
Nessun commento per questo articolo.