SERIE B

Foscarini ritrova
Ardemagni ad Ascoli

08/11/2018 17:08

Correva il campionato 2009-2010 quando l’attuale allenatore del Padova, Claudio Foscarini, era sulla panchina del Cittadella e scopriva, facendolo sbocciare, il talento di un attaccante scuola Milan, un certo Matteo Ardemagni. Arde gol di gol appunto quell’anno ne fece 22, in coppia con Antimo Iunco e Foscarini fu l’artefice dell’esplosione del centravanti pavese in un campionato che dalle parti delle mura faranno fatica a dimenticare visto che si sfiorò addirittura la serie A ai playoff. Solo a Modena Ardemagni, nel 2012, è riuscito a segnare di più, buttandone dentro 23, la sua è però stata comunque una carriera di tutto rispetto che l’anno scorso lo ha fatto ricongiungere con Foscarini che ha ritrovato ad Avellino, dove l’allenatore trevigiano è stato chiamato per conquistare la salvezza.

Il destino ci ha rimesso lo zampino adesso che Foscarini è stato chiamato a guidare il Padova al posto dell’esonerato Pierpaolo Bisoli e Ardemagni gioca all’Ascoli. Sabato alle 15 il calendario di B prevede infatti Ascoli-Padova, allo stadio Del Duca. Con ogni probabilità l’attaccante non sarà in campo: a fine settembre si è infatti operato al braccio sinistro per la frattura scomposta di radio e ulna, rimediata nei minuti finali della sfida contro la Salernitana. Torna però a disposizione e questo potrebbe renderlo pericoloso anche solo per qualche minuto giocato. Che dire di più: speriamo che, almeno per questa volta, il maestro non si faccia superare dall’allievo e che per il Padova arrivino i tre punti che mancano dalla sfida del primo settembre contro il Venezia.


 
Nessun commento per questo articolo.