SUPERVOLLEY

La Kioene cade 3-0
a Civitanova

27/12/2018 08:39

La Kioene cade in tre set all’Eurosuole Forum contro una Cucine Lube Civitanova rivitalizzata. Padova non riesce nel colpaccio in trasferta, anche se l’atteggiamento combattivo della squadra soprattutto nel secondo set (peccato per le troppe incertezze arbitrali che hanno spezzato il ritmo) non lascia troppi rimpianti ai bianconeri. La Lube – alla prima in casa con coach De Giorgi in panchina – gioca una partita di sostanza e riesce a mettere a terra i palloni decisivi sfruttando la qualità dei propri campioni. Nel terzo parziale i cucinieri hanno trovato la strada spianata davanti a loro, con Torres fuori da metà del secondo set per una contrattura muscolare che però non desta preoccupazione in casa bianconera.

LA CRONACA. Coach Baldovin manda in campo dall’inizio il nuovo arrivo Barnes al posto di Cirovic e nelle prime battute le squadre viaggiano appaiate (4-4). Il primo break lo registra la Kioene, che con Barnes e Torres va sul 5-8, con l’opposto portoricano positivo sia in attacco che a muro. Complice qualche errore di troppo dei veneti, la Lube ribalta presto il risultato e il muro di Cester del 12-10 costringe coach Baldovin al time out. Juantorena è implacabile al servizio e Civitanova allunga 15-10. Nonostante il tentativo di recupero, con Bruno alla battuta i padroni di casa prendono il largo (23-15). A chiudere ci pensa Sokolov con la diagonale del 25-17.

Il secondo set comincia con una bella serie al servizio che porta il punteggio sullo 0-3. Coach De Giorgi chiede pausa dopo l’attacco out di Sokolov per il provvisorio 1-5 e al rientro in campo Volpato piazza a terra un ace. Contestazioni di Padova sul 3-7 (poi 4-6), con la palla valutata fuori asta dopo una difesa di Civitanova. L’arbitro assegna inizialmente il punto a Padova, ma viene chiesto un video check che però non mostra l’immagine. Il direttore di gara assegna la palla contesa alla Lube e questo scatena le proteste della squadra di casa. Anche la Lube ha da ridire sull’azione del 9-12, con la coppia arbitrale in difficoltà. Tornando al gioco, Civitanova è brava a recuperare (12-12) con Premovic in campo per Torres, uscito per una fasciatura alla caviglia. Louati trova l’ace del 16-18 e prosegue un bel testa a testa tra le due squadre. Il primo set ball arriva sul 24-23 e il muro di Leal su Premovic sbarra il cammino alla Kioene (25-23).

Avvio con acceleratore al massimo per la Lube nel terzo set, che con Juantorena piazza due ace consecutivi (5-1). La squadra di De Giorgi si esprime molto bene a muro e il block di Bruno su Barnes vale il provvisorio 15-9. La reazione della Kioene però non è sufficiente a riaprire i giochi. Sul 19-9 Sperandio prende il posto di Polo e il doppio servizio vincente di Barnes sul 22-15 porta la Lube a chiedere time out. Il finale è di Civitanova, con il muro vincente dell’ex Diamantini che chiude il match.


 
Nessun commento per questo articolo.