Hockey Indoor: Antenore Energia Super

28/01/2019 11:48

Cus Antenore Energia in grande spolvero nel concentramento di Limone del Garda: 6 punti contro Adige e Bonomi e terzo posto in classifica, per molti versi straordinario, dopo l’incerto avvio di stagione.

I ragazzi di coach Faggian hanno prima superato per 3-2 i veronesi dell’Adige (segnando tre gol uno in fila all’altro dopo lo 0-1 iniziale e vendicando la sconfitta dell’andata), grazie a una doppietta di Valentino e a una rete di Sacco. Poi si sono ripetuti a spese dei pavesi del Bonomi, superati 4-3 (con gol vittoria a 40” dalla fine), con una doppietta di Sacco e le reti di Singh e Viscolani. Grazie a questi risultati il Cus mette in cassaforte la qualificazione alle semifinali scudetto, indipendentemente dall’esito del concentramento di Cadoneghe di domenica prossima. Il tutto pur dovendo fare i conti con le assenze di Zago, Scaldaferri, Maistrello e Ceolin per impegni con le formazioni giovanili, e di Cappellaro per infortunio. Grande prestazione per Conforto, Sacco e Viscolani e prove in crescita per Melai, Singh e Corrado.

HOCKEY FIMMINILE

E' andata alla grande anche alla prima squadra femminile di Daniela Possali, che raggiunge Pisa, Lorenzoni e Argentia alla finale scudetto che si svolgerà a Bra il 9 e 10 febbraio. A strappare il pass è il Cus Padova A: battute con un doppio 3-0 le “sorelle” del Cus Padova B e l’HTF Bologna, nel concentramento ospitato nella palestra amica di via Giordano Bruno. En plein per la capolista, che chiude il girone con 12 punti in 4 partite, 17 reti realizzate e nessuna subita.

Email inviata con successo

Cittadella-Carpi: arbitra Luca Massimi

24/01/2019 13:04

L’Associazione Italiana Arbitri ha comunicato le designazioni per la 21ª giornata di SERIE BKT 2018/19.

A dirigere CITTADELLA – CARPI di sabato 26 gennaio, ore 15.00 allo Stadio ‘Tombolato’, è stato chiamato il Signor Luca MASSIMI della sezione di Termoli, 1° ass. Sig. COLAROSSI di Roma2, 2° ass. Sig. MOKHTAR di Lecco, IV uomo Sig. AMABILE di Vicenza.

Email inviata con successo

CONI: 750.000 euro per “Sportivamente”

24/01/2019 12:01

Al via la nuova edizione del progetto Sportivamente, ideato per diffondere lo sport tra i giovani delle province di Padova e Rovigo. Il progetto nasce dall’idea che la pratica sportiva, molto importante soprattutto tra le fasce giovanili, sia uno strumento fondamentale per la trasmissione di valori utili per la crescita dei più giovani. Ideato e sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e coordinato dalle Delegazioni Provinciali Coni di Padova e Rovigo in collaborazione con il Coni Veneto, il progetto si conferma essere un lavoro di squadra: per l’edizione del 2018, nel padovano, sono state coinvolte ben 809 classi con 15.635 ragazzi e 130 associazioni sportive e, in Polesine, sono state coinvolte 406 classi con 8.100 ragazzi e 61 associazioni sportive.

Per questo motivo la Fondazione riconferma per il 2019, come per lo scorso anno, l’impegno economico di 750.000 euro, di cui 510.000 euro destinati alla provincia di Padova e 240.000 euro alla provincia di Rovigo.

2 FILONI DI INTERVENTO DEL PROGETTO:

- Il primo riguarda l’assegnazione alle società sportive dilettantistiche under 18 di buoni per l’acquisto di materiale sportivo, acquisto di attrezzature sportive e materiale sanitario ad uso sportivo. Oltre alle società sportive, potranno presentare domanda anche le associazioni sportive dilettantistiche e le associazioni e organizzazioni di volontariato. Verranno considerate maggiormente le realtà che non hanno ricevuto buoni nella scorsa edizione del progetto e verranno escluse le realtà che hanno già ricevuto contributi diretti da parte della Fondazione. All’interno del budget previsto, inoltre, verranno sostenute attività di contrasto al disagio giovanile (legate, ad esempio, alla prevenzione dell’obesità e dell’abuso del web e dei media digitali) e ad attività mirate al sostentamento degli atleti paraolimpici che partecipano alle prossime olimpiadi. L’importo destinato a queste attività è di 15.000 euro (massimo) per la provincia di Padova e di 10.000 (massimo) per quella di Rovigo.

- Il secondo filone riguarda la promozione dello sport nelle scuole primarie attraverso attività funzionali a favorire il coordinamento e lo sviluppo motorio del corpo e iniziative mirate a diffondere la cultura dello sport tra i più giovani.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 28 febbraio 2019, compilando l’apposita modulistica on line sul sito https://www.fondazionecariparo.it/iniziative/sportivamente-2018-2019/

Email inviata con successo

Pallanuoto: tutto pronto per l'Europa League

23/01/2019 12:52

Si avvicina il primo appuntamento internazionale della Lantech//Longwave Plebiscito Padova di questa stagione 2018/2019, il Preliminary Round di Euro League che vedrà le patavine impegnate da venerdì 25 a domenica 27 gennaio contro Ugra Kanthy-Mansiysk (RUS), La Sirena CN Matarò (ESP) e Olympiakos (GRE) per conquistare un posto nei quarti di finale europei.

Non è un segreto che l’Europa uno degli obiettivi prioritari del Plebiscito: “sarà una bella tre giorni di coppa, è un appuntamento importante che aspettiamo dall’inizio dell’anno” commenta il tecnico Stefano Posterivo “affronteremo un girone difficile, come è giusto che sia a questi livelli, tre ottime squadre con ottima esperienza nelle coppe, ma noi siamo un gruppo ambizioso, abbiamo sempre tanta voglia di misurarci e giocare con le più forti, e ovviamente se vogliamo arrivare in fondo è da queste partite che dobbiamo passare. Abbiamo lavorato intensamente e preparato tutti e tre gli incontri. Sappiamo che dovremo mettere in mostra le nostre doti migliori, tecniche, tattiche e soprattutto caratteriali. Siamo pronti a farlo, con la nostra intensità e con tanto cuore e voglia di andare avanti, approfittando del fatto di poter giocare in casa mettendoci quel qualcosa in più anche per chi verrà a sostenerci”.

Positivo anche il capitano Laura Teani: “siamo pronte e cariche ad affrontare questo turno di coppa, ci stiamo preparando bene sia fisicamente che tatticamente. Sappiamo che saranno tutte partite difficili contro avversari di alto livello e che molto dipenderà da noi e dalla nostra concentrazione, dalla determinazione e dalla voglia che decideremo di mettere in acqua. Vogliamo con tutte noi stesse passare il turno perché è uno degli obiettivi che siamo prefissate a inizio stagione e non lasceremo niente al caso, affronteremo ogni partita come una battaglia. Ne approfitto per rinnovare a tutti l’invito di venire a sostenerci”.

Ingresso (a giornata): 5€ intero, 3€ ridotto, gratuito con Tessera del Tifoso.

PROGRAMMA

VENERDI’ 25 GENNAIO:

- Ore 18.00 Plebiscito Padova vs Khanty Mansiysk

- Ore 20.00 La Sirena CN Matarò vs Olympiacos

SABATO 26 GENNAIO:

- Ore 17.00 Olympiacos vs Ugra Khanty-Mansisk

- Ore 19.00 Plebiscito Padova vs La Sirena CN Matarò

DOMENICA 27 GENNAIO:

- Ore 10.00 Ugra Khanty-Mansiysk vs La Sirena CN Matarò

- Ore 12.00 Olympiacos vs Plebiscito Padova

Email inviata con successo

Università svela i segreti del pallone

23/01/2019 12:41

Considerare le squadre di calcio come un cervello in simbiosi con il campo da gioco. E’ questo il concetto alla base dello studio 'The Team Brain: Soccer Analysis and Battles of Mind' sviluppato da Massimo Marchiori, docente di Matematica all'Università di Padova. Presentato al Congresso mondiale della Cyber Scienza, lo studio è stato premiato come migliore ricerca scientifica.

Invece di considerare statistiche come possesso palla, tiri in porta o chilometri percorsi, The Team Brain propone un nuovo modello che consente di vedere le partite come "battaglie delle menti" tra due cervelli pensanti. La ricerca mostra che il singolo funziona solo in simbiosi collettiva con le "zone neurali" del campo e smentisce alcune intuizioni sviluppate finora sul calcio, come l'importanza attribuita al controllo delle fasce laterali e del centrocampo. "I risultati mostrano come questa nuova visione sia in grado di iniziare a svelare i segreti del calcio - spiega Marchiori -. In questa battaglia delle menti vince infatti il cervello che "pensa" più velocemente. Inoltre, il cervello delle squadre vede il campo in maniera diversa da come lo vediamo noi: il campo da gioco viene percepito come deformato, allungato due volte; la 'fatica' è doppia quando si passa la palla in lunghezza piuttosto che in larghezza".

Email inviata con successo

Hockey Indoor: il Cus sale al 4° posto

21/01/2019 11:32

Fine settimana in chiaroscuro per il Cus Antenore Energia. La terza giornata del massimo campionato di hockey indoor - che, nei mesi invernali, prende il posto dell’attività su prato – vede i ragazzi di coach Faggian risalire in quarta posizione, con un bilancio di vittoria e una sconfitta. Il piazzamento conta, perché se sarà mantenuto nei prossimi due concentramenti consentirà di andare a giocarsi la semifinale scudetto.

Nel doppio impegno di Castello d’Agogna i padovani hanno prima superato per 6-5 i padroni di casa del Bonomi e poi ceduto 5-1 di fronte a una delle favorite per la vittoria finale come il Bologna. Nel primo confronto tante emozioni: Cus avanti 3-0 e poi sotto 3-5, con un’esaltante rimonta negli ultimi 5 minuti di gara, coronata dalla rete decisiva di Sacco a 10” dalla conclusione. Tripletta per lui, doppietta per Maistrello e rete singola di Viscolani. Contro la squadra felsinea il Cus ha invece commesso tre gravi errori difensivi, venendo punito in ogni occasione, ha accorciato con Zago e incassato gli ultimi due gol nei minuti finali, giocati senza portiere per provare a recuperare.

"Quando non cadiamo in qualche black out ci sappiamo esprimere molto bene - commenta Mirko Faggian -. Quel che è certo è che per migliorare dobbiamo evitare quei passaggi a vuoto, fermo restando che, secondo me, Bra e Bologna in questo momento hanno qualcosa più di tutte le altre". Da rimarcare come il portiere Melai abbia giocato con la febbre, e l’ottima prova offerta da Zago e Conforto in entrambi i match.

GLI ALTRI MATCH

Nello stesso week end, buone notizie dalla formazione Under 14 maschile allenata da Massimo Corrado: grazie alle tre vittorie colte nel concentramento di Rovigo, che ha chiuso la fase regionale di qualificazione (22-0 sui rodigini, 8-2 sul Grantorto e 9-3 sul San Giorgio) i piccoli cussini hanno vinto il proprio raggruppamento con 22 punti, qualificandosi per le finali scudetto del 2-3 febbraio a Castello d’Agogna.

Email inviata con successo

Serie D: il derby va al Campodarsego

21/01/2019 08:18

Il Campodarsego si aggiudica il derby e riapre il campionato di Serie D. I biancorossi battono per 2-0 l’Este grazie alle reti di Zane e Vuthaj, e grazie alla contemporanea vittoria della Virtus Bolzano sulla capolista Adriese accorciano la classifica in vetta, arrivando a sole tre lunghezze di distanza dal primo posto del girone C.

Una gara che la squadra di mister Andreucci risolve solo nella ripresa, dopo un primo tempo nel quale avrebbe già meritato, in ogni caso, di chiudere avanti. Tanti, i tentativi portati alla porta dell’estremo difensore dell’Este: Lorello prima si deve opporre a Raimondi (8′) sul secondo palo, poi salva tutto sul solissimo Michelotto (20′), quindi risponde ancora al numero 7 biancorosso che (22′) ci prova da calcio piazzato, infine (al 36′) dice di no anche a Vuthaj, che cerca il secondo palo ma senza fortuna. Nella ripresa, dopo un ottima prima parte di gara, il Campodarsego continua a spingere, dopo 2 minuti colpisce un palo clamoroso con Scapin e all’8′, ancora con Vuthaj, si vede fermare dal portiere avversario. La gara, meritatamente, si sblocca però al 19′, quando un tocco di mano in area giallorossa porta al penalty per i padroni di casa: sul dischetto lo specialista Zane, che non sbaglia. Nemmeno una volta ottenuto il vantaggio, la spinta biancorossa si ferma. Michelotto al 27′ colpisce il secondo legno di giornata con una bellissima parabola che si stampa sula traversa, quindi, in pieno recupero, il contropiede di Franciosi, entrato nel finale, apre un varco per Caporali, il cui assist è perfetto per il gol del 2-0 di Vuthaj, che appostato sul secondo palo chiude i conti e spedisce il Campodarsego a tre punti dalla capolista Adriese.

TABELLINO

CAMPODARSEGO-ESTE 2-0

CAMPODARSEGO: Cazzaro, Pelizzer, Scandilori, Zane, Seno, Leonarduzzi, Michelotto (29′ st Trento), Caporali, Vuthaj, Raimondi (32′ st Franciosi), Scapin. A disposizione: Voltan, Dario, Santinon, Barison, Campanati, Bedin, Rizzolo. Allenatore: A. Andreucci.

ESTE: Lorello, Salvatore, Addolori, Ferchichi (20′ st Pizzolato), Ferrando, Segato (29′ st Pedalino), Giusti, Pozza, Debeljuh, De Giorgio, Forte (4′ st Ostojic). A disposizione: Vencato, Panebianco, Marini, Chajari, Borghi, Bonavina. Allenatore: N. Zanini.

Arbitro: Cutrufo di Catania (Bertozzi-Mastrosimone).

Reti: 20′ st rigore Zane, 48′ st Vuthaj.

Note: ammoniti Segato e Pozza. Espulso Ferrando al 41′ st. Calci d’angolo 9-5. Recupero 1′ e 4′.

Email inviata con successo

Lantech: vittoria facile contro Bogliasco

21/01/2019 08:11

Non lasciano scampo alle liguri le campionesse d’Italia in carica, dominando fin dall’inizio la squadra allenata da Sinatra. Al termine della partita, l’assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina ha premiato la squadra Campionessa d’Italia 2018 di fronte al proprio pubblico. “Il risultato ci soddisfa” commenta l’allenatore Stefano Posterivo “ci tenevamo perché è l’ultimo impegno prima delle coppe, e anche un po’ particolare perché abbiamo lavorato tanto sulla manifestazione della prossima settimana, quindi non volevo cali di concentrazione”.

Da venerdì 25 gennaio infatti le patavine saranno impegnate tra le mura di casa nel Preliminary Round della Coppa Europea. “E’ un girone duro, ma abbiamo tutta la voglia e la determinazione per giocarci la qualificazione” continua Posterivo “oltre alle russe incontreremo anche il Matarò con cui abbiamo giocato anche alle final four di Coppa Len dell’anno scorso, e l’Olympiakos, che sarà la settima/ottava volta che lo incontriamo. Sono squadre di ottimo livello, ma lo siamo anche noi, quindi non vediamo l’ora di giocare”.

TABELLINO

PLEBISCITO PADOVA-BOGLIASCO BENE 15-4

PLEBISCITO PADOVA: Teani, Barzon 2, Savioli 1, Gottardo 1, Queirolo, Casson 1, Millo 1, Dario 4, Gram Devin 3, Ranalli 1, Cardillo, Armit 1, Giacon. All. Posterivo

BOGLIASCO BENE: Malara, Cocchiere, Zerbone, Cuzzupe' 2, Santinelli, Millo 1, Maggi 1, Rogondino, Bettini, Mannai, Crovetto, Mauceri, Falconi. All. Sinatra

Arbitri: Minelli e L. Bianco

Parziali 5-1, 4-0, 4-1, 2-2

Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Plebiscito PD 2/6, Bogliasco Bene 3/7.

Email inviata con successo

Cus Hockey indoor: ecco i primi punti in serie A

14/01/2019 12:15

La seconda giornata del massimo campionato di hockey indoor - che, nei mesi invernali prende il posto dell’attività su prato – consegna i primi punti al Cus Antenore Energia, dopo i due ko del primo concentramento, a dicembre. Nel doppio impegno in terra piemontese la squadra di Mirko Faggian ha prima travolto 10-2 il Cus Pisa (Conforto 3, Viscolani 3, Valentino 2, Sacco, Singh, prima frazione terminata sul 5-1, col bis nella ripresa) e poi pareggiato per 3-3 con i veronesi dell’Adige (Sacco, Conforto, Maistrello, padovani sotto 1-0 e 2-1 ma avanti 3-2 sino a 1’30” dalla conclusione) salendo a 4 punti in classifica, proprio davanti al Pisa. “Due punti in più ci sarebbero pure stati, abbiamo concesso all’Adige tre gol evitabili, su palla ragalata - commenta coach Faggian -. Il lato positivo è che c’è stato un netto miglioramento rispetto alla prima giornata, e non solo per i punti raccolti. Una nota di merito va a Viscolani, Cappellaro e Maistrello, i migliori a Bra”.

Nello stesso week end, l’hockey indoor ha assegnato il primo scudetto del 2019, con le finali Under 18 femminili, a cui si era qualificata anche la squadra del Cus, che si ferma ai piedi del podio dopo una un torneo giocato col cuore. La Città del Tricolore, padrona di casa a Reggio Emilia, è campione d’Italia Indoor grazie all’affermazione agli shoot out sul Riva. Bronzo per il Cus Pisa: 1-0 sulle “colleghe” universitarie di Padova. In semifinale il Cus aveva ceduto 2-1 con il Riva (gol padovano di Matteraglia).

Email inviata con successo

Il Campo fa 1-1 in casa con Delta Porto Tolle

14/01/2019 11:20

Prima il vantaggio biancorosso, poi, in pieno recupero, l’incredibile pareggio dei padroni di casa quando ormai i tre punti sembravano poter essere acquisiti. Botta e risposta negli ultimissimi minuti tra Delta Porto Tolle Campodarsego, che pareggiano per 1-1 nel secondo turno di ritorno del girone C di serie D: un risultato che non sposta le posizioni in testa alla classifica, visto il contemporaneo pareggio anche di Adriese e Arzignano.

Il Campodarsego, in una gara abbastanza bloccata e giocata molto sul fisico, soprattutto in mezzo al campo, nel primo tempo produce due potenziali occasioni, senza riuscire a pungere: subito al 4′ con Caporali, che vince un rimpallo al limite ma poi calcia debole tra le braccia di Pigozzo, e al 27′ con Raimondi, che sorprende il portiere con un tiro improvviso dai venti metri ma sfiora solo il montante della porta rodigina. Anche nella ripresa è il Campodarsego a produrre le migliori chance: al 18′ Raimondi gira di testa il cross di Scandilori, spedendo la sfera di poco a lato; al 24′, con un cross beffardo dello stesso Scandilori; e al 30′, con Scapin che prova la conclusione ma trova la respinta in angolo di Pigozzo. AL 41′ della ripresa, dai e dai, arriva il meritato vantaggio ospite: Scandilori, ancora una volta tra i migliori in campo, entra in area dalla sua corsia di competenza, arriva palla al piede sino al vertice dell’area piccola e batte il portiere con un diagonale sul secondo palo. Sembra fatta, ma nel secondo dei cinque minuti di recupero arriva la doccia fredda, con il Delta che riesce incredibilmente a pareggiare i conti con Meucci. Finisce in parità: nono pareggio stagionale per la squadra di Andreucci, che rimane salda al secondo posto della classifica, insieme a Feltre e Arzignano.

TABELLINO

DELTA PORTO TOLLE-CAMPODARSEGO 1-1

DELTA P. TOLLE: Pigozzo, Gurini, Boccafoglia, Meucci, Tarantino, Sirigu, Pandiani, Malagò, Traini, Sottovia (21′ st Nobile), Anarfi (21′ st Radoi). A disposizione: Adorni, Oberrauch, Koliatko, Turea, Boron, Sarr, Gherardi. Allenatore: G. Zattarin.

CAMPODARSEGO: Cazzaro, Seno, Scandilori, Zane, Colman Castro, Leonarduzzi, Caporali, Pelizzer (31′ st Michelotto), Franciosi (44′ st Trento), Raimondi, Scapin. A disposizione: Voltan, Dario, Santinon, Campanati, Barison, Bedin, Rizzolo. Allenatore: A. Andreucci.

Arbitro: Pistarelli di Fermo.

Reti: 41′ st Scandilori, 47′ st Meucci.

Note: ammoniti Tarantino e Sirigu. Calci d’angolo 4-5. Recupero 2′ e 5′.

Email inviata con successo