ATLETICA IN LUTTO

Un minuto di silenzio
per David Cittarella

23/02/2019 10:00

L'atletica leggera italiana è ancora sconvolta dopo aver appreso la notizia della morte improvvisa di David Cittarella, giovane giavellottista padovano, di 16 anni, morto nel sonno. Morte di cui ancora ci si chiede il perché: dall'esame autoptico infatti non è emerso nulla di evidente e saranno necessari ulteriori approfondimenti. Sarà così un campionato italiano di lanci lunghi dedicato a David quello che si svolgerà sabato 23 e domenica 24 febbraio. A Lucca prima dell’inizio della manifestazione sarà osservato un minuto di silenzio così come in tutte le gare che si disputeranno questo weekend. Lo comunica la federazione italiana di atletica leggera "per dare un segno di vicinanza alla famiglia di David, atleta delle Fiamme Oro e specialista del giavellotto". Il Capitano del gruppo sportivo della Polizia di Stato Roberto Bertolini ha fatto ancora di più, decidendo di indossare il lutto al braccio e sensibilizzando gli altri giavellottisti che saranno in gara. Lo riporta runners-tv.it. "Mi sembra il minimo che io possa fare. David era un atleta del settore giovanile del gruppo sportivo della Polizia di Stato, società a cui orgogliosamente appartengo. Lo faccio per le Fiamme Oro, per Silvia (Carli, n.d.r.) con cui ho condiviso momenti indimenticabili quando eravamo atleti insieme e a cui sono molto legato e lo faccio per la famiglia di David stesso. In gara gareggerò per David".


 
Nessun commento per questo articolo.