SUPERLEGA

Trento troppo forte,
Kioene non trova punti

25/02/2019 08:47

La Kioene Padova esce a mani vuote dal PalaTrento. Dopo un primo set di ottimo livello, col passare dei minuti i bianconeri hanno subito la crescita dell’Itas Trentino, che ha approfittato di alcune sbavature in attacco dei bianconeri. Un 3-0 ben conquistato da Giannelli & C., che hanno giocato in maniera ordinata e con una Kioene che ora dovrà prepararsi al meglio in vista del derby con Verona di domenica 3 marzo. Padova è uscita comunque tra gli applausi degli oltre 50 tifosi giunti dalla città del Santo per sostenere i bianconeri.

LA CRONACA

Buonissimo avvio dei bianconeri, che incidono molto alla battuta costringendo coach Lorenzetti al time out dopo l’1-4 firmato da Torres. Kovacevic però porta subito equilibrio (5-5) ed è Lisinac al servizio a trovare il primo break per Trento (8-6). L’ace di Louati sull’11-12 dimostra che Padova c’è, ma ancora una volta è Lisinac al servizio a punire i veneti (16-14). Si prosegue punto a punto, quando sull’invasione del 22-20, coach Baldovin chiama la squadra in panchina. E’ ancora un’invasione a regalare il set ball ai padroni di casa sul 24-22 ed è la diagonale di Russel a chiudere 25-23. Molto intenso anche l’avvio della seconda frazione di gioco, con Torres a tenere il fiato sul collo a Trento (8-7) ma sono diversi gli errori a seguire dei bianconeri, tanto che sul 12-8 la Kioene cerca di riordinare le idee con un time out. Trento però è attenta anche a muro e Volpato viene bloccato sul 16-11. Coach Baldovin manda in campo Sperandio, Lazzaretto e Barnes, ma l’Itas prende in mano il gioco e vola sul 23-15. A chiudere il parziale è il primo tempo vincente di Lisinac (25-18). Protagonista dell’avvio di terzo set è Kovacevic, che spinge l’Itas sul 9-6. Nonostante un Torres più preciso del parziale precedente, Vettori punisce Padova al servizio (16-11). Russel aumenta il divario in battuta con Danani in difficoltà (19-12) e Trento ha vita facile. Il neo entrato Cavuto trova il match ball con l’attacco del 24-16 ed è sempre lui a murare Torres per il 25-16 finale.

“Abbiamo mantenuto un grande ritmo nel primo set – spiega coach Baldovin -, poi abbiamo faticato a mantenerlo anche nei successivi. Trento ha ricevuto e battuto bene, dimostrando di essere decisamente superiore a noi quest’oggi. I nostri centrali sono stati molto marcati come ci aspettavamo. In ogni caso la squadra ha sempre lottato e per la sfida con Verona dovremo lavorare soprattutto sulla continuità di gioco”.

TABELLINO

Itas Trentino – Kioene Padova 3-0 (25-23, 25-18, 25-16)

Itas Trentino: Russel 9, Vettori 14, Giannelli 1, Candellaro 6, Lisinac 7, Kovacevic 16, Grebennikov (L); Van Garderen, Nelli, Cavuto 3. Non entrati: Daldello, Codarin, De Angelis (L). Coach: Angelo Lorenzetti.

Kioene Padova: Polo 4, Louati 14, Cirovic 9, Volpato 2, Torres 13, Travica 1, Danani (L); Cottarelli, Sperandio, Barnes 1, Lazzaretto. Non entrati: Premovic, Basssanello (L). Coach: Valerio Baldovin.

Arbitri: Gnani-Goitre.

Durata: 30’, 29’, 23’. Tot. 1h 22’

MVP: Uros Kovacevic (Itas Trentino)

NOTE. Servizio: Trento errori 10, ace 7; Padova errori 11, ace 6. Muro: Trento 9, Padova 3. Ricezione: Trento 52% (15% prf), Padova 51% (25% prf). Attacco: Trento 62%, Padova 44%.

DOMENICA 3 MARZO DERBY CON VERONA

Il prossimo appuntamento casalingo alla Kioene Arena è fissato per domenica 3 marzo alle ore 18.00 in occasione del derby con Calzedonia Verona. Le prevendite per questa sfida sono già aperte nella sezione “Biglietteria-Biglietti” del sito www.pallavolopadova.com.


 
Nessun commento per questo articolo.