LA NAZIONALE

E' arrivata l'Under 19
Padova si fa azzurra

18/03/2019 13:52

Se la squadra di casa fa soffrire, c'è una Nazionale pronta a farsi amare. E' l'Under 19, vice campione d'Europa, squadra pronta a farsi largo nella nuova competizione continentale che parte da Padova, e Abano Terme. Gli azzurri saranno infatti impegnati nell’Elite Round degli Europei Under 19 che si disputerà fra Padova, Caldiero Terme, Abano Terme e Oderzo fra mercoledì 20 marzo e martedì 26 marzo. E che vedrà protagoniste Italia, Belgio, Ucraina e Serbia. Per l'Italia sarà una settimana totalmente padovana. La prima gara all'Euganeo, Italia-Belgio, mercoledì 20 marzo alle 15. La seconda, Italia-Ucraina, ad Abano Terme, Sabato 23 marzo, alle 15 allo Stadio delle Terme. La terza, Italia-Serbia, alle 15 ancora allo stadio Euganeo, martedì 26 marzo. A Oderzo e Caldiero le sfide delle altre squadre. Un girone tosto per gli azzurri, ricevuti a Palazzo Moroni per la presentazione ufficiale della competizione e l'in bocca al lupo delle istituzioni della città. "Di questi tempi abbiamo bisogno di un po' di fortuna - ha esordito il sindaco di Padova, Sergio Giordani, riferendosi al periodo negativo dei biancoscudati - Spero che il vostro sia un buon inizio e che il vostro cammino sia lungo". L'allenatore dell'Under 19 è Federico Guidi: ha ricevuto il saluto delle istituzioni e un grande in bocca al lupo, anche dalla stampa. "Affronteremo squadre molto difficili da superare - ha detto presentando il girone - Sono convinto che la mia squadra si batterà con orgoglio e determinazione". Il capitano di questa Under 19 è una vecchia conoscenza della città: Davide Bettella, difensore centrale, stella del vivaio biancoscudato, costretto a cambiare maglia quando il Padova, nel 2014, non riuscì ad iscriversi al campionato di Lega Pro. "Quando ero bambino per me giocare all'Euganeo era un sogno - ha raccontato il difensore oggi dell'Atalanta - Venirci con la maglia della Nazionale è un onore. Avrei voluto farlo con la maglia del Padova, ma non è stato possibile. Ora abbiamo di fronte tre partite impegnative: daremo il massimo per passare il girone". E' un'Italia che conta sul tifo della città, che se pur traumatizzata dal cammino del Padova in Serie B, ha la possibilità di vedere, e supportare, una Nazionale pronta a farsi largo in Europa con tutto il suo talento".


 
Nessun commento per questo articolo.