Salto con l'asta: Menz campione del mondo M35

28/03/2019 08:07

In questi giorni si stanno svolgendo a Torun in Polonia i campionati del mondo master indoor. E' arrivata una medaglia d'oro per il padovano d'adozione Manfred Menz atleta dell'Athletic Club 96 Bolzano. Argento sempre ad un italiano, Marco Chiarello. I due hanno gareggiato nella categoria M35. Entrambi gli asisti lavorano al Gruppo Asta Padova e allenano i giovani atleti.

Manfred Menz ha conquistatao il podio saltando 4.60 metri, mentre Chiarello si è fermato all'altezza di 4.15 metri.


Email inviata con successo

La Lantech si allena con una squadra russa

27/03/2019 08:57

Lunga pausa per la serie A1 di pallanuoto femminile: campionato fermo in vista dell’appuntamento del Setterosa, capitanato dalla giocatrice Lantech//Longwave Plebiscito Padova Elisa Queirolo, per le finals di Europa Cup dal 29 al 31 marzo a Torino, con in palio tre pass per la Super Final di World League.

Ma anche a Padova gli allenamenti non si fermano: da lunedì 25 marzo le atlete allenate da Stefano Posterivo sono impegnate in un’intensa sessione di allenamenti congiunti con la squadra russa dell’Ugra Kanthy-Mansyisk, che fino a sabato disputerà con la Lantech//Longwave due allenamenti giornalieri, in mattinata previste sessioni di nuoto, mentre in serata saranno organizzati allenamenti tecnico/tattici e test-match.

Le patavine si stanno preparando ad un’intensa seconda parte di stagione: sabato 6 aprile riprenderà il campionato regolare, fuori casa contro il Kally N.C. Milano, mentre il 18 aprile è prevista la partenza per Barcellona in vista delle finali di Euro League. L’esordio, non dei più semplici, vedrà la Lantech//Longwave Plebiscito affrontare in semifinale le padrone di casa dell’Astralpool Sabadell.

Email inviata con successo

Bonavina premiato come miglior amministratore

25/03/2019 16:49

Miglior amministratore pubblico del 2018 del Veneto in ambito sportivo. L’importante e meritato riconoscimento è stato attribuito all’assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina da FIDAL Veneto nel corso della tradizionale Festa del Movimento Regionale che si è svolta sabato a Borgoricco. Il premio è stato assegnato all’unanimità con la motivazione “per il lavoro svolto a favore dello sport e per aver restituito all’Italia lo stadio Colbachini di Padova”.

Non c’è dubbio che in appena 21 mesi da assessore, Diego Bonavina sta lasciando il segno non solo nell’atletica ma in tutto lo sport padovano. Difficile ricordare tutte le iniziative, e gli interventi concreti realizzati o avviati, oltre al recupero del Colbachini E’ dei giorni scorsi ad esempio l’approvazione di lavori, che partiranno a breve per un valore di tre milioni a favore di strutture destinate allo sport di base nel volley, nel basket, nel pattinaggio, nel calcetto e nel rugby. E solo sabato scorso è stata inaugurata la nuova arcostruttura a Camin attesa da tempo. Sono due gli aspetti più significativi della politica sportiva di Diego Bonavina: il costante ascolto di tutte le società sportive, dalla più piccola fino alle più blasonate a livello nazionale, e l’attenzione quotidiana allo sport di base, attraverso iniziative concrete, come il taglio delle tariffe per l’utilizzo degli impianti sportivi comunali deliberato a dicembre dello scorso anno.

Email inviata con successo

Le Lupe vincono il derby contro la Reyer

25/03/2019 13:05

Un finale di stagione regolare più emozionante sarebbe stato difficile da immaginare. Sceneggiatori di Hollywood al lavoro per quello che è stato un derby tra Fila e Umana incredibile: partita combattutissima ma quasi sempre guidata dalle veneziane, almeno fino al sorpasso targato Marshall a 3" dalla fine, che ha regalato alle Lupe non solo il 10° successo in altrettante sfide casalinghe ufficiali di stagione regolare, ma soprattutto il quarto posto, e allo stesso tempo ha scippato le orogranata del primo, andato a Schio. Nei quarti di finale playoff con Broni, saranno dunque le ragazze di Abignente ad avere il fattore campo dalla propria, e a giocare in casa la prima sfida e l'eventuale bella.

1° QUARTO. In avvio Keys prova a rispondere a Anderson con un bel 2+1, ma il Fila dimostra di sentire decisamente l'importanza dell'impegno, incappando in qualche palla persa di troppo. Meglio va alla Reyer, che con la tripla di Carangelo sale sul 3-9. È ancora con Keys e Melnika che le giallonere provano a scuotersi, ma Sanders e Bestagno fanno toccare il 7-14 alle ospiti all'8', e a chiudere la frazione è Gorini col canestro dell'11-18.

2° QUARTO. De Pretto firma anche il +9 orogranata, massimo vantaggio dell'incontro. Nel secondo quarto però la difesa delle Lupe sale di intensità, e coi recuperi si può finalmente correre un po'. Tonello e compagne dunque si rimettono in partita, e al 14' la tripla di Tognalini vale il 18-20. Arriverà anche il pareggio di Melnika, a cui però Venezia risponde con un 7-0. A quel punto ci sono i primi attesi punti di Marshall, che si mette in partita con un personale 5-0 nello spazio di un minuto. Le Lupe continuano a mordere in difesa, e prima dell'intervallo c'è il nuovo pareggio in contropiede con l'ex Sandri: 29-29.

3° QUARTO. In avvio di secondo tempo arriva anche il canestro con cui si sblocca Webb, in mezzo però a due triple di Anderson che permettono all'Umana di risalire sul 31-37. Le ospiti sembrano aver ritrovato il filo, e con Steinberga si portano per due volte a +8 (33-41 al 26'). Melnika, autrice di 13 punti e 10 rimbalzi, tiene comunque a galla le sue, e al 30' il tabellone dice 40-45.

4° QUARTO. San Martino sfiora anche il -1, ma dall'altra parte Macchi punisce con la bomba del 42-48. Si segna pochissimo nel quarto periodo, e a 2' dalla fine il punteggio è ancora inchiodato sul 46-50. Qui Pastore trova un fondamentale 2+1 che riporta le sue a contatto, anche se dall'altra parte arriva un contestatissimo quinto fallo di Melinka, e il 49-52 dalla lunetta di Sanders. Marshall con una magia fa ancora -1, ma risponde di nuovo Sanders entrando nell'ultimo minuto. Poi Keys si guadagna due liberi e non sbaglia (53-54), il Fila difende bene su Anderson e a quel punto ha 16" per l'ultima azione. Coach Abignente disegna la rimessa per Marshall, che dribbla mezza difesa e a 3" dalla sirena va ad appoggiare il canestro del sorpasso, mentre il palazzetto è una bolgia. Rimane un'ultima azione e la Reyer se la gioca bene trovando Sanders a centro area, ma la sua conclusione è beffata dal ferro. Le Lupe e i loro tifosi possono così liberare tutta la gioia per una vittoria, un quarto posto e un'imbattibilità casalinga da incorniciare.

PLAYOFF

I playoff cominciano con il turno preliminare (formula andata e ritorno) tra la 7^ e la 10^ classificata. Le date dei quarti saranno ufficializzate solo dopo la partita di giovedì sera di Schio in Eurocup, ma presumibilmente gara1 a San Martino dovrebbe essere venerdì 5 o domenica 7 aprile. Di seguito il tabellone dei play off.

Schio (1^) vs Vigarano (8^) o Empoli (9^)

Venezia (2^) vs Geas (7^) o Battipaglia (10^)

Ragusa (3^) vs Lucca (6^)

San Martino (4^) vs Broni (5^)

TABELLINO

BASKET SAN MARTINO: Dotto ne, Webb 6 (2/6, 0/2), Fietta (0/1, 0/1), Tonello (0/2 da tre), Beraldo ne, Keys 11 (3/5), Melnika 13 (6/10), Milani ne, Marshall 13 (6/9), Pastore 3 (1/5, 0/3), Tognalini 5 (1/2, 1/1), Sandri 4 (2/4, 0/2). All. Abignente.

REYER VENEZIA: Anderson 10 (2/6, 2/8), Bestagno 4 (1/2, 0/2), Carangelo 9 (1/1, 2/6), Gorini 2 (1/2, 0/1), Kacerik ne, Crudo ne, De Pretto 2 (1/5, 0/4), Steinberga 8 (4/6, 0/3), Madera ne, Sanders 14 (5/9, 0/1), Macchi 5 (1/2, 1/2). All. Liberalotto.

ARBITRI: Moretti di Marsciano (PG), Centonza di Grottammare (AP) e Bandinelli di Firenze.

PARZIALI: 11-18, 29-29, 40-45.

NOTE: Uscita per 5 falli: Melnika (38'). Tiri da due: San Martino 21/42, Venezia 16/33. Tiri da tre: San Martino 1/11, Venezia 5/27. Tiri liberi: San Martino 10/12, Venezia 7/8. Rimbalzi: San Martino 44 (Melnika 10), Venezia 28 (Sanders 11). Assist: San Martino 11 (Marshall 4), Venezia 12 (Carangelo 4).

Email inviata con successo

Campodarsego sconfitto in casa dal Montebelluna

25/03/2019 09:01

Una brutta battuta d'arresto, la seconda consecutiva in casa. Il Campodarsego, dopo la sfida di tre settimane fa contro l'Arzignano, cede al "Gabbiano" per 1-0 al cospetto del Montebelluna. Una gara strana, che i trevigiani decidono direttamente al primo minuto con la rete di Carniato e che capitalizzano sino al triplice fischio finale.

Pronti via, e il Montebelluna, come detto, va subito in vantaggio: Carniato riceve palla in area di rigore, spalle alla porta, ma è bravo a girarsi e a battere Cazzaro con un tiro a giro. Il Campodarsego nell'arco del match ci prova diverse volte, a riequilibrare il match, ma non riesce a trovare la via del gol: da segnalare, al tramonto del primo tempo, l'occasione per Vuthaj, che riceve palla al limite, controlla e calcia, trovando però sulla sua strada la risposta di Milan. Nella ripresa, poi, almeno due altre chance, con la punizione di Michelotto deviata in angolo dalla difesa, o il tentativo di Raimondi parato in due tempi dal portiere ospite. Alla fine, però, il gol non arriva: il Montebelluna passa 1-0, e il Campodarsego cade ancora.

CAMPODARSEGO-MONTEBELLUNA 0-1

CAMPODARSEGO (4-4-2): Cazzaro; Seno, Leonarduzzi (st 42' Giorgi), Colman (st 12' Michelotto), Barison; Caporali, Trento (st 1' Pelizzer), Zane, Scapin (st 12' Dario); Vuthaj, Raimondi. Non entrati: Tonello, Nnodim, Scandilori, Santinon, Bedin. All. Andreucci.

MONTEBELLUNA (4-3-2-1): Milan; Pellegrini, Guzzo, Fabbian, Spagnol (st 1' Gasparini); Nchama, Del Colle, Zago; Carniato, Franceschini (st 32' Abrefah); Fasan (st 42' Bonaldi). Non entrati: Secco, Antonello, Rumiz, De Vido, Barbon, Tronchin. All. Feltrin.

ARBITRO: D'Eusanio di Faenza.

RETI: 1' pt Carniato.







Email inviata con successo

Cus Hockey su prato, pioggia di goal nel week

25/03/2019 08:10

Reti come se piovesse al Piovego nel 4-4 fra il Cus Antenore Energia e la Roma, nel 14° turno del campionato di Serie A/1 di hockey prato. Padovani e capitolini restano così affiancati al settimo posto in classifica. I padroni di casa sono stati bravi a rimontare dal 2-4 in cui si erano trovati nel terzo quarto, ma hanno fatto un passo indietro sul piano difensivo, in buona parte per la fretta di riversarsi in attacco e per i numerosi errori tecnici commessi. Di Ceolin, Trevisan, Valentino e Singh i gol dei ragazzi di coach Faggian.

Più sfortunata la prima squadra femminile, che comunque ha fatto sudare il San Saba terzo in classifica, ma si è dovuta arrendere 2-4 in Serie A/1 femminile. In gol per le ragazze di Daniela Possali sono andate Mezzalira e Matteraglia.

Email inviata con successo

Nazionale Rugby Seven: 3 convocati del Petrarca

21/03/2019 11:46

Andy Vilk, responsabile tecnico della Nazionale Italiana Seven, ha ufficializzato la lista dei quindici atleti convocati per il raduno in programma a Piacenza dal 26 al 29 marzo. Tra questi ci sono anche Fadalti, Manni e Zini dell'Argos Petarca.

Gli Azzurri arriveranno nel primo pomeriggio di martedì 26 per iniziare la preparazione sul campo presso il Centro Sportivo Carlo Mazzoni, sede del Piacenza Rugby Club. Il raduno terminerà alle 13.30 di venerdì 29 marzo. Sono stati aggregati al gruppo, in qualità di invitati, Maria Lorenzo Bruno e Giovanni Via, rispettivamente tre quarti ala ed estremo del Rugby Lyons Piacenza.

ATLETI CONVOCATI

Simone CORNELLI (TOSCANA AEROPORTO I MEDICEI)*

Tommaso CRUCIANI (VERONA RUGBY)

Mattia D'ANNA (MOGLIANO RUGBY 1969)

Giovanni D'ONOFRIO (G.S. FIAMME ORO RUGBY ROMA)*

Daniele DI GIULIO (LAZIO RUGBY 1927) *

Niccolò FADALTI (ARGOS RUGBY PETRARCA)

Matteo FALSAPERLA (LAFERT RUGBY SAN DONA')

Davide GALLIMBERTI (MOGLIANO RUGBY 1969)

Enrico GHIGO (RUGBY VIADANA 1970)*

Alessandro GIANCARLINI (LAZIO RUGBY 1927)

Alessio Gianluca GUARDIANO (LAZIO RUGBY 1927)

Lodovico MANNI (ARGOS RUGBY PETRARCA)*

Luca PETROZZI (LAFERT RUGBY SAN DONA')

Andrea PRATICHETTI (LAFERT RUGBY SAN DONA')

Luca ZINI (ARGOS RUGBY PETRARCA)

*ha fatto parte dell’Accademia Ivan Francescato

INVITATI

Maria Lorenzo BRUNO (ASD RUGBY LYONS)

Giovanni VIA (ASD RUGBY LYONS)

La Selezione Seven tornerà a radunarsi a Roma dal 16 al 18 aprile per lo stage congiunto con la rappresentativa di Rugby a Sette israeliana.

Email inviata con successo

Giocatori del Cittadella in visita a Pediatria

19/03/2019 12:02

Martedì mattina una delegazione di giocatori granata, assieme al Direttore Generale Stefano Marchetti, ha fatto visita ai bambini ricoverati nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Cittadella. Tanti sorrisi e qualche gadget per i piccoli in un periodo forzato lontani da casa, dalla scuola e dalla loro quotidianità.

Nel reparto di Pediatria di Cittadella sono ricoverati tutti i bambini con patologie stagionali e tutti i bambini che vengono sottoposti ad interventi chirurgici. In questo modo i piccoli possono rimanere in un ambito pediatrico, più adatto alla degenza e nel quale si sentono sicuramente più a loro agio. Iniziativa della Direzione della Pediatria e sicuramente un fiore all’occhiello dell’Ospedale della città murata.

Durante la visita anche un incontro speciale con Giovanni e mamma Erika. Il piccolo è nato a Cittadella nel 2016 con una malformazione alla gamba destra. Acquistando i BISCOTTI DI GIÒ si potrà contribuire alle costose cure per l’operazione di cui necessita Giovanni. Tutte le informazioni sulla pagina Facebook 'Diamo il meglio a Giovanni'.

Email inviata con successo

Grave infortunio per Ghiraldini in Nazionale

19/03/2019 08:47

Il tallonatore padovano dell’Italia, e dello Stade Toulousain, Leonardo Ghiraldini è stato sottoposto a esami strumentali presso la Clinica Villa Stuart di Roma a seguito del trauma capsulo-legamentoso riportato sabato allo Stadio Olimpico nella quinta ed ultima giornata del Guinness Sei Nazioni 2019.

Gli esami hanno evidenziato la rottura del legamento crociato del ginocchio destro, con interessamento del legamento mediale e del menisco. Nei prossimi giorni l’atleta valuterà insieme agli staff medici della Nazionale e del Club di appartenenza le modalità ed i tempi di intervento ed il programma di recupero funzionale. “Voglio ringraziare Conor, Sergio e tutti i compagni di squadra della Nazionale e del Club per essermi stati vicino subito dopo l’infortunio e tutte le persone che mi continuano a supportare con il loro enorme affetto. Per me è già iniziata una nuova sfida e la affronterò con tutta la determinazione possibile per raggiungere il prossimo obiettivo, poter tornare ai massimi livelli ed essere selezionato per l’imminente Rugby World Cup” ha dichiarato Leonardo Ghiraldini.

Email inviata con successo

Eyob Faniel vince la StaVicenza

19/03/2019 08:35

Eyob Faniel è tornato. Dopo aver vinto l’oro a squadre nella maratona e il quinto posto individuale agli Europei di Berlino 2018, un infortunio lo ha tenuto a lungo lontano dalle competizioni. Domenica 15 marzo è rientrato nel miglior modo possibile, vincendo la Stravicenza con il nuovo record della Corsa su strada sui 10 km di 29’22”. "Pochi giorni dopo Berlino mi è stata diagnosticata un’ernia inguinale. Sono stato fermo due mesi sperando che l’allarme rientrasse ma alla fine mi sono dovuto operare. Ho ripreso a correre a metà gennaio ed eccomi qui. Sono felice perché tutto è filato liscio" spiega l'atleta.

Eyob è da poco tornato da uno stage in altura di tre settimane a Kapsabet in Kenya, dove si è allenato sotto la guida del suo coach Ruggero Pertile insieme a Daniele Meucci, Stefano La Rosa e Marco Salami. Ad aprile potrebbe partire per un altro raduno in altitudine. "L’obiettivo - dice - è preparare al meglio la stagione che avrà come appuntamento principale la maratona dei Mondiali di Doha. Prima vorrei migliorarmi sulle distanze più brevi, 10 chilometri su strada e mezza maratona. Il 28 aprile quasi certamente sarò al via della “Mezza Maratona” di Padova, la mia città di adozione dato che la mia società - le Fiamme Oro - e il mio coach Ruggero Pertile, sono padovani".

Tornando alla cronaca della gara, Eyob Faniel ha prevalso sul romeno di maglia francese Stefan Gavril (30'01”') e sul trevigiano Paolo Zanatta (30'04''), ex atleta del gruppo sportivo della Polizia di Stato.

Email inviata con successo