PALYOFF SUPERLEGA

Trento mura la Kioene,
ora si attende Gara 2

01/04/2019 09:06

Niente impresa per la Kioene Padova, che cade alla BLM Group Arena in tre set. L’Itas Trentino, reduce dalla vittoria della Coppa CEV e accolta con entusiasmo dagli spettatori, ha saputo sfruttare meglio i momenti chiave, sovrastando Padova soprattutto a muro (12-3). Qualche errore di troppo dei patavini, sommato ad un numero minore di errori al servizio , ha permesso a Giannelli & C. di vincere questo primo match. Un plauso ai circa 100 tifosi giunti da Padova che hanno sostenuto dal primo all’ultimo minuto i bianconeri. Non è finita qui. Domenica 7 aprile alla Kioene Arena, Travica & C. potranno riaprire i giochi.

LA CRONACA

Buon avvio della Kioene, che grazie a una buona attenzione a muro si porta in vantaggio per 2-4 e allunga ulteriormente sul 4-7 grazie al doppio ace di Barnes. Con Codarin al servizio i padroni di casa trovano continuità: il muro su Barnes e il suo attacco out portano in vantaggio l’Itas (11-10). Grandissima l’azione del 13-15, con lo schiacciatore americano a salvare una grande palla e a mettere a terra il punto che fa esultare il pubblico padovano presente. Immediata però la reazione di Trento, che sfrutta l’ottimo servizio di Vettori per scomporre la ricezione patavina portandosi sul 17-16. Proprio sul finale Trento trova il guizzo sfruttando l’attacco sulla rete di Volpato e il servizio out di Torres (24-21). A chiudere è Kovacevic con l’ace del 25-21. Trento comincia il secondo parziale con l’acceleratore al massimo, andando sul 4-1 grazie al servizio vincente di Giannelli. Sul 6-2 a firma di Kovacevic, coach Baldovin chiede time out. La Kioene prova a reagire e sul turno al servizio di Travica riesce a trovare continuità. Il muro vincente di Polo (11-9) costringe coach Lorenzetti a chiamare i suoi in panchina. Barnes picchia duro al servizio e Torres accorcia (16-15). Ancora una volta sul finale è Trento a dare la zampata: Kovacevic e il muro di Candellaro allungano 21-18. Torres spedisce out l’attacco del 24-20 e il muro di Candellaro su Louati mandano le squadre al cambio campo (25-20). Decisamente più equilibrate le prime battute del terzo set, ma il muro di Trento su Louati e poi su Torres regalano il primo break importante ai padroni di casa (10-6). Sul 12-9 coach Baldovin manda in campo Premovic per uno stanco Torres e in casa Kioene si rosicchia qualche punto importante (17-16). Padova c’è e sul 22-21 Trento chiede pausa. Al rientro in campo Vettori viene murato (22-22) ma il servizio out di Barnes e la pipe di Kovacevic regalano il primo match ball sul 24-22. A mettere la parola fine è la diagonale vincente di Russel (25-23). "La squadra ha sempre lottato e nel secondo parziale siamo stati bravi a recuperare e a non affondare - dichiara coach Baldovin -. Nel complesso abbiamo disputato una discreta gara ma contro l’Itas Trentino bisogna fare ancora meglio se li si vuole impensierire. Peccato per qualche errore di troppo, soprattutto nel primo set in cui non abbiamo sfruttato al meglio qualche occasione di contrattacco. Qualcosa in più possiamo e dobbiamo fare".

"Sapevamo che sarebbe stata durissima giocare qui - spiega Ryley Barnes -. Abbiamo avuto la possibilità d’imporre il nostro gioco ma Trento ha dimostrato di saper mettere a terra i palloni importanti nei momenti decisivi. Detto questo, ora ci prepareremo al meglio per giocare alla Kioene Arena. Contiamo sull’atmosfera creata dal nostro pubblico per portare Trento a Gara 3".

DOMENICA GARA 2 ALLA KIOENE ARENA

Il prossimo appuntamento alla Kioene Arena è fissato per domenica 7 aprile alle ore 18.00 in occasione della seconda giornata di quarti Play Off Scudetto Superlega Credem Banca contro l’Itas Trentino. Le prevendite on-line per questa sfida – l’ultima di Regular Season – sono già aperte sul sito www.pallavolopadova.com.

TABELLINO

Itas Trentino – Kioene Padova 3-0 (25-21, 25-20, 25-23)

Itas Trentino: Russel 11, Vettori 10, Giannelli 5, Candellaro 6, Codarin 4, Kovacevic 13, Grebennikov (L); Van Garderen, Nelli, Lisinac. Non entrati: Cavuto, Daldello, De Angelis (L). Coach: Angelo Lorenzetti.

Kioene Padova: Polo 6, Louati 8, Volpato 4, Torres 10, Travica 2, Barnes 11, Danani (L); Cottarelli, Premovic 2. Non entrati: Cirovic, Sperandio, Lazzaretto, Bassanello (L). Coach: Valerio Baldovin.

Arbitri: Bartolini-Zavater.

Durata: 28’, 29’, 29’. Tot. 1h 26’

MVP: Uros Kovacevic (Itas Trentino)

NOTE. Servizio: Trento errori 13, ace 2; Padova errori 15, ace 5. Muro: Trento 12, Padova 3. Ricezione: Trento 54% (24% prf), Padova 51% (26% prf). Attacco: Trento 50%, Padova 46%.


 
Nessun commento per questo articolo.