CALCIO PADOVA

Giordani: "Retrocessione
danno per la città"

07/05/2019 14:15

C'è rabbia, c'è dispiacere, per un traguardo, la salvezza, che era ampiamente raggiungibile se solo la squadra si fosse data da fare prima delle ultime giornate. Ma c'è soprattutto preoccupazione negli occhi del sindaco Sergio Giordani per la retrocessione in serie C del calcio Padova. Per lui scendere nell'inferno della terza serie è un danno d'immagine di tutta la città che fa un passo indietro insieme alla squadra. "Sono dispiaciutissimo innanzitutto perché sono affezionatissimo al Padova come tifoso - spiega Giordani - ma sono rammaricato anche da sindaco perché avere la squadra in B o in C è diverso, per l'immagine della città. La società inoltre ha speso molto senza ottenere il risultato, è pazzesco". Giordani ha chiamato il presidente Roberto Bonetto per confrontarsi con lui: "Psicologicamente è a terra ma mi sono raccomandato: aldilà del fatto che lui è presidente e che io sono sindaco, deve mettere il Padova al primo posto. Il Padova non era mio quando ero presidente e non è suo adesso: è un bene della città".


 
Nessun commento per questo articolo.