FINALE PLAYOFF

Citta sogno infranto
in A ci va il Verona

02/06/2019 23:37

Il Cittadella si ferma ad un passo dal traguardo. Al "Bentegodi" è il Verona a ribaltare la vittoria granata dell'andata (2-0) e a imporsi con un 3-0 senza storia. Il Citta finisce la gara addirittura in nove uomini per l'espulsione prima di Parodi e pochi minuti dopo di Proia, cacciati entrambi anzitempo negli spogliatoi per somma di ammonizioni.

L'Hellas, che doveva appunto recuperare i due gol subiti al Tombolato giovedì sera (doppietta di Diaw), ha trovato il vantaggio che ha cambiato l'inerzia del match al 27' del primo tempo: bravissimo Zaccagni a scattare sul filo del fuorigioco e a battere Paleari. Il Cittadella fa fatica a reagire. L'unico tiro pericoloso del primo tempo è una conclusione fuori dallo specchio della porta di Diaw.

Nella ripresa, dopo che Iori sfiora il pareggio di testa su punizione (palla di poco sopra la traversa), l'Hellas sfiora il raddoppio con Henderson (deviazione in corner di Paleari). Al 17' l'episodio che cambia la sfida: Parodi, già ammonito, interviene duro su un avversario. L'arbitro tira fuori ancora una volta il giallo e poi il rosso. I granata, in dieci, tentano di chiudere comunque tutti gli spazi ma al 25' nulla possono sul colpo di tacco ravvicinato di Di Carmine a fil di palo. Al 32' anche Proia finisce negli spogliatoi per doppio giallo e al 37' il tris di Laribi mette al sicuro la promozione in A per il Verona. A fine gara i tremila tifosi arrivati da Cittadella al "Bentegodi" applaudono comunque la squadra di Venturato. Applausi meritati per la prima finale playoff raggiunta nella sua storia.


 
Nessun commento per questo articolo.