Campodarsego-Tamai 4-3 buona la prima

26/08/2019 09:53

Buona la prima del Campodarsego, che supera il primo turno di Coppa Italia serie D. La formazione di mister Andreucci stacca il pass per il turno successivo, anche se al "Gabbiano" ha ragione del Tamai solo negli ultimi dieci minuti, dopo una partita incredibile e una battaglia che, dopo mille emozioni, premia i padroni di casa con un rocambolesco 4-3.

Nel primo tempo il Campodarsego parte subito bene, e impensierisce spesso il Tamai con le incursioni dei suoi offensivi. Al 10' D'Appolonia, tra i protagonisti del pomeriggio, testa subito i riflessi di Da Re, che si rifugia in angolo, mentre al 24', sul cross di Tonelli, Arcon manca di pochissimo il tocco vincente sul secondo palo. La rete però è nell'aria, e arriva al 35': è D'Appolonia a firmare la prima marcatura stagionale dei biancorossi. Che a vantaggio acquisito non mollano affatto, e anzi, dopo solo cinque minuti raddoppiano con Arcon, che sigla il 2-0 con una bella conclusione a giro. I friulani però non ci stanno, e hanno la forza, prima dell'intervallo di trovare con il rapace Smrtnik la rete che accorcia le distanze e tiene tutto aperto in vista dei secondi 45 minuti. Il Campodarsego, però, è bravo a rimettere le cose a posto al ritorno in campo: al 12', il 3-1 porta la pregevole firma di Tonelli, che semina tre avversari e arrivato davanti a Da Re lo batte sul secondo palo con un preciso rasoterra. Sembra fatta, e invece la reazione del Tamai è rabbiosa: in cinque minuti, tra il 26' e il 31', la formazione ospite riesce prima a rifarsi sotto con Smrtnik, e poi addirittura a pareggiare i conti con l'incredibile 3-3 di Moras. La formazione di Andreucci, accusato il colpo, ha la forza di non disunirsi e di trovare, cinque minuti dopo, il gol del definitivo 4-3 che vale il passaggio del turno: Tonelli pennella un cross perfetto, e D'Appolonia sul secondo palo svetta di testa firmando il poker e la personale doppietta. Dopo una grande battaglia, il Campodarsego esce vincitore.

CAMPODARSEGO-TAMAI 4-3

CAMPODARSEGO: Voltan, Boscolo Bisto (31' st Montin), Acquistapace, Cavallini, Calcagnotto, Leonarduzzi, Tonelli, Callegaro, D'Appolonia, Amadio (22' st Coppola), Arcon (27' st Nalesso).

A disposizione: Aspergh, Pilotto, Bedin, Giacomini.

Allenatore: A. Andreucci.

TAMAI: Da Re, Pessot, Mortati, Colombera, Pradebon, Pramparo, Masia (14' st Borgobello), Trento, Smrtnik, Moras, Consorti (14' st Zupperdoni, 36' st Anconetani).

A disposizione: Pagnucco, Barbierato, Pertoldi, Dukic, Lubian, Nezha.

Allenatore: G. Bianchini.

Arbitro: Bozzetto di Bergamo.

Reti: 35' pt D'Appolonia, 40' pt Arcon, 42' pt Smrtnik; 12' st Tonelli, 26' st Smrtnik, 31' st Moras, 36' st D'Appolonia.

Note: ammoniti Callegaro, Pessot, Boscolo Bisto e Pramparo. Calci d'angolo 3-2. Recupero 0' e 4'.

Email inviata con successo

Lupe: stagione al via con abbraccio dei tifosi

20/08/2019 07:51

Lunedì 19 agosto, di fronte a quasi duecento tifosi già festanti, è partita ufficialmente la nuova stagione del Fila San Martino. Quello che inizierà il weekend del 5-6 ottobre a Chianciano Terme sarà il settimo campionato consecutivo in serie A1 per le Lupe che, pure in una veste rinnovata rispetto alla squadra che lo scorso anno ha raggiunto una storica semifinale Scudetto, sono pronte come ogni anno a dare il massimo per far appassionare i loro sostenitori. Applauditissimo come sempre il coach Gianluca ‘Larry’ Abignente, che insieme alla vice Francesca Di Chiara e a un rinnovato staff (i tifosi hanno potuto conoscere anche il preparatore Jacopo Mulinacci, il suo collaboratore Davide Mazzonetto e il fisioterapista Andrea Giacomelli) guiderà il Fila per l’ottavo anno consecutivo. "Non ripartiamo da zero, quello che abbiamo seminato è davanti a noi – ha detto il coach giallonero –. Avere persone sempre così affezionate ci riempie d’orgoglio, e spero che questa stagione ci legherà ancora di più. Queste ragazze saranno pronte a buttarsi su ogni pallone e far innamorare ancora il pubblico, contiamo su una grande stagione anche da parte dei tifosi. Noi siamo carichi e vogliamo continuare a scrivere pagine di storia per San Martino e per le Lupe".

"Siamo cariche, non vediamo l’ora di tornare in campo – le parole del capitano Monica Tonello –. Essere Lupe vuol dire spirito di sacrificio, umiltà, voglia di lavorare e di condividere questa passione. Abbiamo dimostrato lo scorso anno che con la forza del gruppo e con il cuore si può raggiungere qualsiasi risultato".

Molto apprezzati, insieme all’intervento del presidente Vittorio Giuriati, anche quello del Sindaco di San Martino di Lupari Corrado Bortot e dell’Assessore alle Attività Sportive Denis Cecchetto, insieme al saluto del presidente del Comitato FIP di Padova Flavio Camporese, e al tradizionale in bocca al lupo di Flavio Pettenon del main sponsor Fila Surface Care Solutions.

Tra riconferme e volti nuovi, il gruppo che si è presentato ai tifosi è piuttosto numeroso. Tra le giocatrici al lavoro ci sono diverse giovani in doppio tesseramento con il Fanola di A2. Il pubblico ha applaudito anche ragazze che stanno recuperando da infortuni e ne avranno ancora per qualche mese, come Sandri e Milani. Lo stesso destino toccherà a Ciavarella, operata alla spalla la settimana scorsa, e attesa nelle prossime settimane a San Martino di Lupari per iniziare il percorso di recupero. Lei e Toffolo, agli ultimi giorni di vacanza dopo l’oro Europeo conquistato con la Nazionale under 20, erano le uniche assenti a un raduno che ha già mostrato tanta voglia di rimettersi in gioco e di dare il massimo.

LE CONVOCATE

Claudia Amabiglia (guardia, ’98), Francesca Beraldo (guardia, ’99), Angie Bjorklund (guardia/ala, ’89), Giulia Ciavarella (ala, ’97), Monika Damjanovic (ala/pivot, ’02), Caterina Dotto (play/guardia, ’93), Elena Fietta (play, ’95), Marcella Filippi (ala, ’85), Elena Giordano(play/guardia, ’02), Chiara Meroi (ala, ’01), Alice Milani (guardia, ’99), Samantha Ostarello (ala/pivot, ’91), Francesca Pasa (play/guardia, ’00), Alice Peserico (guardia, ’02), Martina Rosignoli (guardia, ’01), Martina Sandri (ala/pivot, ’88), Egle Sulciute (ala/pivot, ’85), Sara Toffolo (ala, ’00), Monica Tonello (play, ’88).

LO STAFF

Gianluca Abignente (coach), Francesca Di Chiara (assistant coach), Jacopo Mulinacci (preparatore fisico), Davide Mazzonetto (ass. preparatore fisico), Andrea Giacomelli (fisioterapista).

LA PRESEASON DEL FILA

• mer 28/08: Fila San Martino – Oregon State University (h 19.00)

• ven-sab-dom 06-07-08/09: Torneo in Slovenia con ZKK Triglav (SLO), Beac (HUN), Enisey Krasnoyarski (RUS), Zabiny Brno (CZE), ZKK Celje (SLO)

• sab 14/09: Meccanica Nova Vigarano – Fila San Martino (h 17.00)

• ven-sab 20-21/09: Torneo a Broni con Broni, Costa Masnaga, Torino

• sab-dom 29-30/09: Torneo a Schio con Schio, Bologna e S.S. Giovanni

CAMPAGNA ABBONAMENTI

Lunedì si è aperta ufficialmente anche la campagna abbonamenti #IoTifoLupe. Come al solito grandi vantaggi per tutti coloro che sottoscriveranno l’abbonamento, che prevede la possibilità di assistere non solo al torneo di A1 ma anche a quello di A2 con le partite del Fanola: oltre 30 partite con prezzi assolutamente popolari (70 euro intero, 60 ridotto). Per tutte le info clicca QUI.

Qui tutte le info:

Email inviata con successo

Pallanuoto maschile: Garibaldi nuovo tecnico

13/08/2019 17:09

Ligure, classe 1981 e con un passato di giocatore, allenatore sia di giovanili che di squadre di serie C e B: è Gabriele Garibaldi, nativo di Imperia ma trapiantato nelle ultime stagioni a Torino, il nuovo, atteso allenatore della serie B maschile del Plebiscito Padova. Un curriculum di tutto rispetto, iniziato come giocatore ad Imperia, con cui ha disputato tutte le categorie (con una parentesi in A1) e in cui ha poi iniziato la sua carriera di allenatore, seguendo le squadre giovanili Under 15 e Under 17. Nel 2010, il trasferimento a Torino: allenatore delle squadre giovanili della Torino 81, ha seguito contemporaneamente la Dinamica Torino nel campionato di serie C, portandola a vincere il campionato dopo soli due anni e a ben due volte ad un passo dalla promozione in serie A2 (di cui una sfumata proprio contro il Plebiscito Padova).

Un’ufficialità che arriva con molto entusiasmo da parte sia del direttore sportivo Paolo Pisani, con cui c’erano stati contatti già quattro anni fa (quando poi alla corte del Plebiscito Padova arrivò Walter Fasano), sia da parte dell’allenatore stesso, impaziente di iniziare questa nuova sfida.

"So che qua al Plebiscito potrò lavorare molto bene - dichiara Garibaldi, per la prima volta a Padova per conoscere la dirigenza e la struttura - prima di accettare non mi sono nemmeno preoccupato di sapere la rosa della squadra, non è quello l’importante in questo momento. Se ho deciso di sportarmi, dopo aver valutato attentamente con la mia famiglia, vuol dire che ci credo e che sono molto positivo per questa nuova opportunità, è molto stimolante. Penso che impostando bene il lavoro fin dall’inizio potremo costruire insieme qualcosa di buono e duraturo. Della squadra so qualcosa perché ci siamo incontrati con il Torino qualche anno fa ed ho visto qualche video, ma non conosco gli atleti".

Email inviata con successo

Campodarsego: ecco le avversarie

13/08/2019 07:40

La Lega Nazionale Dilettanti ha ufficializzato la composizione dei gironi per il prossimo campionato di serie D, che scatterà il prossimo 1° settembre. Quest’anno, per il Campodarsego, il girone C avrà una grossa novità, e cioè l’allargamento a 20 squadre con conseguente disputa di quattro turni infrasettimanali in più. "Ciò significa che ci saranno quattro turni infrasettimanali e le società che in virtù del budget possono avere più giocatori in rosa, potranno gestire meglio gli impegni del campionato. É comunque un girone equilibrato verso l’alto, nel quale tutte le squadre sono in grado di rubare punti", spiega il direttore sportivo biancorosso, Andrea Maniero.

Questa settimana, la LND diramerà i calendari della prossima stagione, che per i biancorossi inizierà comunque domenica 25 con la disputa del primo turno di Coppa Italia, al “Gabbiano”, contro la vincente della sfida preliminare tra Tamai e Luparense. Intanto, ecco dunque le avversarie che nel corso della stagione la squadra di mister Andreucci incontrerà sul suo cammino nel girone C: Adriese, Ambrosiana, Belluno, Caldiero Terme, Cartigliano, Chions, Cjarlins Muzane, Delta Rovigo, Este, Legnago, Luparense, Mestre, Montebelluna, San Luigi, Tamai, Union Clodiense Chioggia, Union Feltre, Vigasio e Villafranca Veronese.

Email inviata con successo

Pallanuoto, arriva Sara Centanni

07/08/2019 08:23

Si è concluso con un preziosissimo argento l’avventura del Setterosa Universitario alle Universiadi 2019, 30esima edizione estiva della prestigiosa manifestazione mondiale per Nazioni, a Napoli dal 3 al 14 luglio.

Le grandi protagoniste del torneo di pallanuoto femminile (le statistiche ufficiali delle marcatrici in chiusura manifestazione parlano chiaro) sono state le tre atlete portacolori della squadra patavina, Chiara Ranalli, Martina Gottardo e il neo-acquisto Agnese Cocchiere, insieme alla giocatrice napoletana Sara Centanni: è proprio lei l’ultima novità in casa Plebiscito, l’attaccante classe ’95 si unisce infatti alla folta schiera di atlete di prospettiva della squadra patavina.

“Sono molto felice della scelta che ho fatto poiché giocherò in un club prestigioso, pluriscudettato” commenta Sara “ho tanta voglia di rivalsa, soprattutto dopo l’argento alle Universiadi: un ottimo risultato, ma rimane l’amaro in bocca. L’obiettivo è quello di raggiungere un traguardo che possa appagarmi maggiormente. Sono felicissima dell’interesse di Stefano e della Società, di ritrovare alcune delle mie compagne di squadra del Setterosa universitario e di potermi confrontare quotidianamente con giocatrici di altissimo livello, poi mi piace tanto il progetto, soprattutto perché la squadra è composta da ragazze italiane. Non vedo l’ora di cominciare, forza Padova”.

Molto sodddisfatto anche il tecnico Stefano Posterivo: “Sara è una giocatrice su cui abbiamo puntato, scegliendo una persona determinata e con tante qualità. Ha delle caratteristiche che potranno essere utili alla nostra squadra. Sono soddisfatto di come siamo riusciti a sostituire le partenti con ragazze che hanno tanta voglia e determinazione”.

Email inviata con successo

Apre la campagna abbonamenti delle Lupe

27/07/2019 15:35

#IoTifoLupe: questo l'hashtag ufficiale della Campagna Abbonamenti 2019-20 Lupebasket, che partirà lunedì 19 agosto e che ancora una volta pensa ai tifosi gialloneri, proponendo loro prezzi popolari per seguire con un unico abbonamento non solo la Serie A1, ma anche la Serie A2. Un'offerta unica nel panorama cestistico femminile, quest'anno con ancora più partite.

Con l'allargamento del massimo campionato a 14 squadre, infatti, la stagione regolare di A1 avrà quattro giornate in più, due in casa. Nell'abbonamento sono incluse l'intera stagione regolare di A2 e gli eventuali playoff (fino alle semifinali) o playout di entrambi i campionati, e dunque si arriva facilmente oltre le 30 partite complessive (lo scorso anno furono 31), e ciò significa che il risparmio sarà anche quest'anno vicino al 70%, rispetto a quanto si spenderebbe acquistando il biglietto ad ogni partita (e comunque attorno al 50% per chi è interessato solo alla A1).

Anche quest'anno inoltre super vantaggi per i più giovani, che fino ai 21 anni potranno entrare gratuitamente.

Qui è possibile vedere i calendari, pubblicati nei giorni scorsi, del Fila per la A1 e del Fanola per la A2.

Email inviata con successo

Il raduno del Campodarsego

23/07/2019 10:46

Inizia ufficialmente l'avventura della stagione 2019-2020 del Campodarsego. Ieri pomeriggio, sul campo dello stadio "Gabbiano", primo raduno stagionale per la nuova formazione biancorossa agli ordini dello staff tecnico e di mister Antonio Andreucci. Tutti i ragazzi, i reduci dello scorso anno e i nuovi acquisti giunti in questo mercato estivo, hanno preso la prima confidenza con la realtà, il quartier generale, lo staff tecnico e il campo di gioco. Prima della seduta, il presidente Daniele Pagin ha voluto radunare tutta la squadra e lo staff e dare a tutti il benvenuto come da tradizione. Primi discorsi e benvenuto alla squadra che sono poi arrivati anche dal direttore sportivo, Andrea Maniero, e dal tecnico della prima squadra. Nell'occasione, il presidente Pagin e mister Andreucci hanno voluto rivolgere un pensiero, sentito e di vicinanza, al segretario sportivo della squadra, Massimo Puppo, colpito negli ultimi giorni da un grave lutto in famiglia e che per questo non è potuto essere presente al primo raduno stagionale.

Sul campo, poi, primo allenamento stagionale per la squadra, che per tutta questa settimana si allenerà sul campo del "Gabbiano" dove sabato disputerà poi una prima amichevole in famiglia.

CAMPODARSEGO CALCIO 2019/2020

Portieri: Andrea Aspergh (2000).

Difensori: Andrea Acquistapace (2000), Christian Bedin (2001), Nicola Boscolo Bisto (2000), Nicola Calcagnotto (1993), Andrea Giacomini (2001), Maycol Lazzaretto (2000), Omar Leonarduzzi (1983), Nicolò Montin (1994), Leonardo Pilotto (2001).

Centrocampisti: Marco Amadio (1999), Sandi Arcon (1991), Matteo Cavallini (1993), Alessandro Coppola (2000), Stefano Pelizzer (1995), Simone Tonelli (1991), Matteo Callegaro (1997).

Attaccanti: Vincenzo Calì (1994), Davide D'Appolonia (1993), Alberto Gomes De Pina (1993), Edoardo Nalesso (1999).

Staff tecnico: Antonio Andreucci (allenatore), Luciano Stevanato (all. in seconda), Luca Sabbadin (prep. atletico), Cristian Aljaberi (prep. portieri), Giuseppe Giacomini (fisioterapista).

Email inviata con successo

Matteraglia argento agli Europei U21 di Hockey

22/07/2019 07:39

Va alla Scozia (già vincitrice nel torneo Maschile: 9-0 in finale alla Russia) la vittoria dell’Europeo Under 21 Femminile di Alanya, in Turchia, ma l’Italia, nelle cui file ha giocato anche la padovana Anna Matteraglia, portacolori del Cus, è andata oltre le più rosee aspettative.

Le britanniche si sono imposte in finale sull’Italia, che avanti al 12’ con il gol su corto di Candela Carosso (a segno per la terza gara consecutiva) ha subito la rimonta scozzese prima di metà gara (Booth su corto al 25’) e il sorpasso a 10’ dalla fine con Nyirenda. Sul finire di partita i gol di Blaikie (54’) e ancora Nyirenda (56’), che hanno reso decisamente ingeneroso il passivo per una buona Italia.

Le Azzurrine di Roberto Carta chiudono al secondo posto un Europeo Pool B giocato da grandi protagoniste e nel quale rimarrà indelebile il ricordo dell’eccezionale rimonta (da 0-4 a 4-4) in semifinale con il Galles, poi piegato ai rigori. E grande soddisfazione per Anna, mezzala sinistra fresca di maturità al Liceo scientifico Cornaro, applaudita sugli spati anche da papà Gian e da mamma Cristina.

Email inviata con successo

Beppe Artuso rinuncia alla carica di D.G.

20/07/2019 10:40

Il Petrarca Rugby rende nota la comunicazione fatta alla società da Beppe Artuso, che rinuncia alla carica da Direttore Generale. Questa la dichiarazioe di Artuso: “Vi comunico che, con dispiacere, rinuncio alla carica di direttore generale per problemi di salute. Nonostante il mio impegno non riesco a mantenere i ritmi che questa carica richiede. Valuteremo in futuro se sarà possibile proseguire la collaborazione con il club in altre forme”.

Il Petrarca Rugby prende atto della sua decisione e desidera ringraziare Beppe Artuso per la passione e lealtà che hanno sempre contraddistinto la sua opera.

Email inviata con successo

"Il miglior meeting degli ultimi 20 anni"

19/07/2019 12:10

Mai c’era stato un Meeting così bello. Almeno da quando esistono le graduatorie della Iaaf - l’Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica Leggera - che consentono di valutare in maniera oggettiva gli eventi di questo tipo, vale a dire dal 2001. Ebbene, quelle appena sfornate assegnano al “Città di Padova” una “competition ranking” di 84.427 punti, più che in qualsiasi altra precedente edizione. La valutazione tiene conto dei primi 5 risultati tecnici delle 12 migliori gare, sommandoli, e di una serie di altri parametri legati agli atleti presenti. Ebbene, solo in un’altra occasione, nel 2017, era stata superata quota 84 mila (si arrivò a 84.053), rimanendo comunque al di sotto della prestazione offerta martedì 16 luglio. Peraltro, la manifestazione organizzata da Assindustria Sport si conferma negli anni su livelli medi altissimi, tant’è che soltanto in due edizioni, nel 2015 e nel 2010, è rimasta sotto la soglia degli 80 mila punti (furono rispettivamente 79.778 e 79.234). Solo il Golden Gala, quarto, sopravanza il “Città di Padova” nel ranking internazionale del 2019 tra gli eventi allestiti in Italia. 18° nelle gerarchie mondiali, l’evento patavino è uno dei soli tre ospitati dal Belpaese presenti nei primi 100 posti (all’89° c’è il “Città di Savona”).

"È un risultato che ci riempie di orgoglio - commenta il presidente Leopoldo Destro -, e che testimonia quanto il nuovo Stadio Colbachini, inaugurato con l’edizione del 2018, sia performante grazie alla qualità di pista e pedane. È un impianto pensato per l’atletica e ideale per supportare chi gareggia, consentendogli di esprimersi al meglio. A regalarci ancora più soddisfazione del ranking internazionale - che premia la scelta di organizzare la rassegna a luglio, prima dei Mondiali - è il generale entusiasmo espresso dagli atleti e dai loro manager, che hanno rimarcato quanto l’accoglienza e i servizi offerti siano stati ottimi. Oggi, però, vogliamo misurarci con i più grandi eventi internazionali e, per farlo, sappiamo di dover migliorare ancora. Possiamo riuscirci anche grazie a Padova, città che, come ci ha confermato chi non c’era mai stato, ha ammaliato gli atleti con la sua bellezza. Non è un aspetto secondario: il Meeting, ripreso anche all’estero e quest’anno seguito persino in Giappone, è un evento fondamentale per la promozione dello sport e dell’atletica in particolare e, allo stesso tempo, è un’occasione unica per farsi conoscere e promuovere la città e lo splendido territorio che le fa da sfondo. Occorre che tutti ne siano consapevoli".

Negli occhi degli appassionati restano i 5 record della manifestazione realizzati in questa XXXIII edizione. A “pagare” di più, in termini di punteggio tecnico, è stato proprio uno dei 5 primati: i 14.87 metri raggiunti dalla campionessa del mondo venezuelana Yulimar Rojas nel triplo, capaci di fruttare 1.207 punti. Seconda piazza per l’altra regina, la sprinter giamaicana Shelly-Ann Fraser-Pryce, che ne ha raccolti 1.200 col suo 11”00 nei 100. Terzi a pari merito il velocista delle Fiamme Oro Marcell Jacobs (1.196 col suo 10”03) e l’ostacolista giamaicana Megan Tapper, che ne ha messi assieme altrettanti grazie al suo 12”66 nei 100hs.

Email inviata con successo