IL NUOVO ATTACCANTE

Bunino ha fame di gol
“Voglio la doppia cifra”

14/08/2019 15:39
Cristian Bunino non si nasconde: “Sì, l’obiettivo è la doppia cifra”. Dopo gli otto gol a Siena e i nove lo scorso anno con la Juventus Under23, l’attaccante arrivato in prestito dal Pescara sogna la consacrazione a Padova. “Conto di ritagliarmi il mio spazio - ha detto Bunino in conferenza stampa - Ho scelto Padova perché il progetto è davvero interessante. Già a giugno sapevo di un interessamento, i contatti ci sono sempre stati poi c’è stato il ritiro con il Pescara di mezzo. Quando abbiamo potuto concretizzare non ci ho pensato troppo. Qui poi conosco già diversi giocatori perché ci ho giocato assieme (Mokulu a Torino, Germano, Castiglia e Ronaldo a Vercelli, Rondanini a Siena ndr) spero che questo possa agevolare il mio inserimento in una squadra che sulla carta teputo già ben attrezzato. Fino a pochi mesi fa, quindi, il suo partner in attacco era Mokulu: “Sono felice di ritrovarlo, assieme siamo ben assortiti. Mokulu di solito viene più incontro, io sono una punta più di movimento. Penso che il Padova abbia una bella batteria di attaccanti: la competizione farà bene”. In Rete si trovano articoli che parlano di Bunino come il “nuovo” Immobile: la “colpa” è di Zeman. “Sì! ...mi chiamava Ciro perché glielo ricordavo come caratteristiche e fisionomia. Ripercorrere la sua carriera sarebbe un sogno”. C’è chi in passato lo ha descritto come giocatore dal carattere un po’ fumantino. “No, non credo - taglia corto Bunino - Penso di avere un carattere che quando sono stimolato do il meglio di me”. Nel recente passato, la Juve. “Ho avuto la possibilità di confrontarmi con giocatori di un altro pianeta, inutile fare nomi. Uno più forte dell’altro. Quando ti alleni con loro sembra di fare una partita per quanta intensità c’è. Ricordo il loro esempio, la loro dedizione. Spero di portare qualcosa qui, vorrei davvero che Padova diventi la piazza dove potermi consacrare”.
 
Nessun commento per questo articolo.