Il giovanile del Padova ospita Maurizio Viscidi

17/09/2019 13:34

Un allenatore per gli allenatori. Grazie all’interessamento del vice presidente avv. Fabio Pinelli, per i tecnici della cantera biancoscudata la giornata di domani sarà dedicata alla formazione e al confronto con il massimo esperto italiano a livello di calcio giovanile: Maurizio Viscidi, attuale coordinatore delle nazionali giovanili maschili della FIGC.

Da ormai un decennio, il tecnico bassanese fa perte dello staff della federcalcio, con incarichi molto prestigiosi:

– Nel 2010, viene è stato vice coordinatore delle Nazionali giovanili di calcio, nello staff di Arrigo Sacchi

– Dall’Europeo 2012 al Mondiale 2014 è stato nello staff tecnico di Cesare Prandelli da assistente

– Dal primo luglio 2016 ha ricoperto il ruolo di coordinatore tecnico delle nazionali giovanili maschili.

Per Viscidi si tratta di un gradito ritorno a Padova, la città in cui ha mosso i primi passi da allenatore, iniziando ad insegnare calcio già a 24 anni sotto l’egida di Piero Aggradi e Loris Fincato. In biancoscudato, nel 1990 vinse il titolo italiano coi Giovanissimi di cui faceva parte il futuro laterale azzurro Luigi Sartor. In quegli anni conosce l’attuale vice presidente e il responsabile Carlo Sabatini che domani lo accompagnerà in un fitto programma tra campo e cattedra:

- 15.30 Visita allenamento Under 17 allo stadio Appiani;

- 18.00 Intervento didattico presso la sala Coni dello stadio Euganeo;

- 20.00 Cena alla presenza di dirigenza e tecnici.

Email inviata con successo

Trotta è il nuovo Capitano del Petrarca

16/09/2019 11:18

Andrea Marcato e lo staff tecnico, con l’approvazione della società, hanno scelto Andrea Trotta per guidare la squadra nella prossimo campionato TOP12.

Trotta sarà coadiuvato da Marco Capraro, Alberto Chillon, Federico Conforti, Luca Nostran, Alberto Saccardo e Joaquin Riera che costituiranno il gruppo leader. “Innanzi tutto complimenti a Andrea Trotta per questo nuovo ruolo”, è il commento del tecnico Andrea Marcato, “un ruolo che si è guadagnato negli anni, diventando un giocatore punto di riferimento dei compagni in campo e fuori, e poi in questo prestagione Andrea ha dimostrato grandi qualità di leadership. Inoltre un enorme ringraziamento per quello che ha fatto in questi due anni ad Alberto Saccardo, capitano uscente. Questo gruppo leader di sei ragazzi più Trotta dovranno prendere questo ruolo con rispetto e responsabilità, condurre un gruppo di giovani con la nostra filosofia. Vogliamo che siano loro i trascinatori e protagonisti di questa nuova stagione”.

Email inviata con successo

Memorial De Nicolao vince la Virtus

16/09/2019 11:14

Finisce con una finale al cardiopalmA la 4° edizione del Memorial De Nicolao. Vittoria di un solo punto (88-87) per Padova, guidata da De Nicolao e Bianconi, mattatore della serata che mette a referto 30 punti dopo i 27 siglati in semifinale.

TABELLINO

ANTENORE ENERGIA PADOVA - RUCKER SAN VENDEMIANO: 88-87

Parziali: 23-18; 19-20; 23-22; 23-27.

ANTENORE ENERGIA PADOVA: Schiavon 2, De Nicolao 21, Bianconi 30, Dagnello 5, Piazza 11, Ferrari 14, Calò 5, Baccaglini, Visone, Pellicano, Mazzonetto.

Email inviata con successo

Grande festa per la presentazione delle Lupe

16/09/2019 10:33

Una grande festa con tutta la famiglia giallonera, che come da tradizione ha riservato tante belle emozioni. Questo è stata, volendo riassumerla in pochissime parole, la presentazione ufficiale Lupebasket, che si è svolta domenica al palasport di San Martino di Lupari.

La serata, magistralmente condotta da Ivan Del Bianco e Mary Sbrissa, ha visto alternarsi sul palco diversi ospiti illustri: dal Sindaco Corrado Bortot all'Assessore alle Attività Sportive Denis Cecchetto, dai Presidenti regionale e provinciale della FIP Roberto Nardi e Flavio Camporese, fino alle cicliste Nadia Sgarbossa e Camilla Alessio, eccellenze dello sport femminile sanmartinaro. Apprezzatissima la sorpresa che la stessa Camilla Alessio ha fatto al presidente Vittorio Giuriati (grande appassionato delle due ruote) e alla società, a cui ha donato la maglia iridata conquistata due mesi fa, quando ha vinto la medaglia d'oro nell'inseguimento a squadre al Mondiale Juniores di ciclismo su pista.

I numerosissimi e appassionati tifosi presenti hanno poi avuto modo di conoscere e salutare tutte le formazioni che saranno protagoniste della stagione 2019/20. Si è iniziato dal Minibasket, che anche quest'anno conta tanti gruppi e numerose collaborazioni, con il dirigente Michele Stefanello che ha illustrato l'importante progetto di un fumetto con protagoniste tre Lupette - realizzato in collaborazione con l'artista Valentino Villanova - che a breve verrà distribuito in tutte le scuole della zona.

Spazio poi alle formazioni giovanili, quest'anno saranno in sette al via: due under 18, due under 16, due under 14 e una under 13. Le ragazze dell'Under 16 Elite e Under 18 Elite disputeranno anche il campionato di Serie C, come Giovani Lupe allenate da Silvia Nardon, e un'altra formazione senior sarà quella delle Lupe San Marco, iscritte ancora al torneo di Promozione e guidate sempre da Cinzia Stocco.

È toccato poi alla Serie A2, con le giovanissime ragazze dei coach Enrico Valentini e Michele Parolin salite sul palco insieme anche a Gianni e Federico Pegorin di Pettenon Cosmetics, main sponsor della squadra col brand Fanola.

E infine al gruppo di A1, con giocatrici e staff applauditissimi dal pubblico. Uniche assenti, Marcella Filippi (che nel weekend ha giocato le Women's Series con la Nazionale 3x3) e Giulia Ciavarella (attesa a San Martino di Lupari nelle prossime settimane, per proseguire il percorso di riabilitazione dall'infortunio alla spalla). Entrambe hanno avuto comunque modo di intervenire telefonicamente e di salutare da lontano tutti i tifosi.

Email inviata con successo

Il Campodarsego sbanca Este, 1-3 il risultato

15/09/2019 20:55

Il primo squillo stagionale arriva nel derby. Il Campodarsego, dopo i tre pareggi iniziali, coglie il primo successo stagionale sul campo dell'Este, imponendosi con il risultato di 3-1 dopo una gara ben giocata e meritatamente portata a casa dagli uomini di mister Andreucci, che risalgono in classifica a 4 punti dalla vetta.

Nel primo tempo la gara è molto tattica, le emozioni sono poche e portano comunque tutte le firma dei biancorossi: al 9' il primo tiro di Calì è respinto da un difensore, al 23' Pilotto calcia alto sulla traversa, al 35' Tonelli calcia a giro e chiama Vencato a rifugiarsi in angolo. Nella ripresa, poi, il match si accende. Dopo almeno quattro ghiotte occasioni, il Campodarsego passameritatamente in vantaggio al 21': Callegaro, entrato della ripresa, raccoglie una respinta della difesa e con un potente rasoterra regala il primo gol ai suoi. Passano dieci minuti, e l'Este alla prima vera occasione della sua gara pareggia i conti con Pozza. Un pari che alla squadra di Andreucci sarebbe stato più che stretto. E infatti, solo quattro minuti dopo, gli ospiti passano di nuovo, con Calì che incorna alla perfezione sul corner di Tonelli, il quale, in pieno recupero, mette la firma anche sull'assist in contropiede per D’Appolonia, che scarta il portiere e deposita in rete la palla del definitivo 1-3.


ESTE-CAMPODARSEGO 1-3

ESTE: Vencato, Zanella, Addolori (35' st Meneghini), Munaretto, Tardivo (29' st Meneghetti), Salvatore, Fracaro, Pozza, Nicoloso (6' st Terragin), De Giorgio, Kitlinski. (Non entrati Piras, Ruzza, Forte, Dal Dosso, Bianco, Pasinato). All.: N. Zanini.

CAMPODARSEGO: Aspergh, Pilotto (27' st Bedin), Acquistapace (44' st Boscolo Bisto), Cavallini (6' st Callegaro), Montin, Leonarduzzi, Tonelli, Amadio, Calì, Gabbianelli (27' st Calcagnotto), Arcon (6' st D'Appolonia). (Non entrati Voltan, Nikolopoulos, Nalesso, Coppola). All. A. Andreucci

ARBITRO: De Capua di Nola.

RETI: nel st 21' Callegaro, 32' Pozza, 36' Calì, 48' D'Appolonia.



Email inviata con successo

Domenica 8 torna la Smile Run

05/09/2019 09:22

Partenza e arrivo in Prato della Valle con due percorsi nel cuore della città: uno di 5 km e uno di 10 km: si chiama SMILE RUN ed è la corsa non competitiva in programma a Padova domenica 8 settembre, per regalare un sorriso ai bambini affetti da gravi forme di tumori e leucemie.

I proventi dell’evento (10 euro di quota di iscrizione a persona) saranno interamente devoluti a “Team for Children ONLUS” e “L’isola che c’è ONLUS”, per sostenere i loro progetti nel reparto di Oncoematologia Pedriatica e presso l’Hospice Pediatrico di Padova. Aperta alle persone di ogni età e livello di preparazione, SMILE RUN sarà un’occasione di incontro e divertimento per tutti: bambini, giovani, famiglie che potranno partecipare ad una giornata di sport e beneficenza.

IL PERCORSO

La corsa avrà inizio alle 18:00 in Prato della Valle, dove è previsto il servizio guardaroba per tutti i partecipanti. Due i percorsi nel cuore della città: 10 km e 5 km, entrambi con arrivo in Prato della Valle, dove si svolgeranno i festeggiamenti e le premiazioni di rito. Lungo il percorso e al termine della gara saranno presenti i punti ristoro offerti dai supermercati Pam, main sponsor dell’evento. Entrambi gli itinerari, che si snoderanno nel centro storico di Padova, sono consultabili sul sito della corsa e scaricabili in formato gpx. La manifestazione si svolgerà in qualsiasi condizione meteorologica.

ISCRIZIONI

Il costo di iscrizione è di 10 € a persona. È già possibile iscriversi online sul sito www.smilerun.it o fisicamente nei negozi partner dell’evento: Non Solo Sport Gallery (via Roma), Padova (via Venezia), Albignasego (Ipercity) e Sarmeola. È possibile iscriversi anche presso la sede di Team for Children ONLUS in via Giuseppe Fortin.

In alternativa, sarà possibile iscriversi anche la mattina di domenica 8 settembre, a partire dalle 10.00, presso i desk situati in Prato della Valle.

Prima ci si iscrive, meglio è: per i primi 1.500 iscritti è garantito uno speciale pacco corsa contenente coupon, gadget e snack offerti dagli sponsor, oltre all’esclusiva maglietta tecnica SMILE RUN, in cui è raffigurata una delle opere più celebri dell’artista padovano Alessio-b.

Email inviata con successo

Palma di bronzo per Stefano Posterivo

03/09/2019 13:08

Sei stagioni ai vertici della pallanuoto nazionale ed internazionale, una settima appena all’inizio, ma già una grande soddisfazione tra le mura del Plebiscito Padova: Stefano Posterivo è stato insignito della Palma di Bronzo, la prestigiosa onorificenza CONI al merito tecnico destinata ai migliori allenatori italiani. Prima benemerenza per Stefano Posterivo, che quindi ora conquista di fatto la possibilità di essere insignito in futuro della Palma d’Argento (devono seguire almeno quattro anni di attività dal conseguimento della Palma di Bronzo).

La Giunta Nazionale Coni ha deciso di assegnare la benemerenza 2018 all’allenatore della squadra femminile di pallanuoto Plebiscito Padova grazie ai titoli italiani e ai risultati di alto livello nazionale ed internazionale conseguiti negli ultimi anni, a coronare le innegabili competenze e talento di Stefano Posterivo nell’ambito della disciplina della pallanuoto ma anche nella professione di allenatore: non solo i quattro titoli italiani consecutivi, conquistati dalla squadra bianco-rossa a partire dalla stagione 2014/2015, ma anche le due Coppa Italia vinte nelle stagioni 2014/2015 e 2016/2017, le finali in Coppa Len nel 2014/2015 e nel 2016/2017, nella stagione 2017/2018 la qualificazione alla Final Four di Coppa Len e nella stagione 2018/2019 il piazzamento, per la prima volta nella storia della società, tra le migliori quattro squadre europee, con la qualificazione alle Final Four di Euro League.

“Mi ha fatto molto piacere essere stato contattato dal CONI per essere insignito di questa benemerenza, riservata ai meriti tecnici” commenta Stefano Posterivo “è gratificante non solo per me, ma penso anche per tutte le persone che collaborano con me, per le atlete, e per la Società Plebiscito Padova. Essendo un titolo legato ai risultati conseguiti, appartiene non solo a me, ma anche a tutte le atlete che ho allenato, in particolar modo al gruppo di ragazze eccezionali con cui tanto abbiamo conquistato e abbiamo da conquistare, e al Plebiscito Padova, che ci sostiene da sempre”.

La Palma ai Meriti Tecnici (dal portale CONI): L’Onorificenza della “Palma al Merito Tecnico” ha tre distinti gradi, e può essere conferita ai Tecnici Sportivi che si siano distinti per l’ottenimento, da parte dei loro atleti o squadre, di risultati di alto livello nazionale o internazionale, nonché per il rilevante contributo fornito per l’aggiornamento tecnico e per lo sviluppo dell’attività giovanile e ai Tecnici Sportivi stranieri particolarmente meritevoli per aver operato in favore dello Sport Italiano.

L’Onorificenza della Palma al Merito Tecnico può essere concessa una sola volta per ogni distinto grado e la concessione avviene per gradi successivi di merito. Tra la concessione della Palma di bronzo e della Palma d’argento deve intercorrere un periodo di almeno 4 anni e tra la concessione della Palma d’argento e della Palma d’oro deve intercorrere un periodo di almeno 7 anni.

Email inviata con successo

Il Campodarsego pareggia in casa

02/09/2019 08:20

Finisce in parità la prima stagionale in casa del Campodarsego, che nonostante un prova volitiva impatta sul 2-2 contro l’Union Feltre dopo una battaglia fatta di gol e spettacolo.

Pronti via, ed è subito la squadra di Andreucci a rendersi subito più pericolosa: Calì in due occasioni impegna Corasaniti tra il 5′ e il 7′, al 20′ ci prova da fuori anche Amadio, senza fortuna, mentre Voltan viene chiamato in causa solo al 21′ da Aperi. Il gol è nell’aria, è arriva puntualmente al minuto 33: Gabbianelli pesca benissimo Amadio, che senza pensarci su due volte scarica la sfera alle spalle del portiere ospite. SI va all’intervallo sull’1-0, ma ad inizio ripresa la partita cambia. Il Campodarsego ha subito un’occasione, ma Calì, imbeccato da Tonelli, non la sfrutta: al 10′, quindi, il Feltre pareggia i conti, con Proia che, servito da Tonani, fredda Voltan. Mister Andreucci inserisce Nalesso per dare maggior peso all’attacco, e il nuovo entrato in un paio di occasioni non arriva per poco all’appuntamento con la conclusione. All’improvviso, al 29′, gli ospiti trovano invece addirittura il raddoppio: è Tonani, a griffare la segnature che ribalta il risultato iniziale. Il Campodarsego non ci sta, attacca a testa bassa alla ricerca del pareggio, e lo trova dopo una grande chance fallita da Nalesso: è il 40′ quando Gabbianelli segue benissimo l’idea di Calì, che trafigge Corasaniti e realizza il 2-2 con il classico gol del’ex. Nel finale, i padroni di casa sfiorano ancora il gol del tris e del nuovo sorpasso col solito Nalesso e con Tonelli, ma il portiere ospite si supera e il match finisce in parità.

TABELLINO

CAMPODARSEGO-UNION FELTRE 2-2

CAMPODARSEGO: Voltan, Montin (33′ st Calcagnotto), Boscolo Bisto, Callegaro, Pilotto (16′ st Bedin), Leonarduzzi, Tonelli, Amadio (14′ st Nalesso), Calì, Gabbianelli, Arcon (14′ st Cavallini). A disposizione: Aspergh, Giacomini, Coppola. Allenatore: A. Andreucci.

UNION FELTRE: Corasaniti, Bran (25′ st Bordin), Gjoshi, Miniati, Trevisan, Nonni (1′ st Orchi), De Paoli (1′ st De Carli), Arvia, Tonani (33′ st Veratti), Proia, Aperi (25′ st Salvadori). A disposizione: Speranza, Raveane, Parasecoli, Vettorel. Allenatore: S. Andreolla.

Arbitro: Sfira di Pordenone.

Reti: 33′ pt Amadio; 10′ st Proia, 29′ st Tonani, 40′ st Calì.

Note: ammoniti Gabbianelli, Bedin, Nonni e Corasaniti. Calci d’angolo 9-3. Recupero 1′ e 5′.

Email inviata con successo

Triathlon a Losanna, Fabian primo italiano

02/09/2019 07:44

Alessandro Fabian chiude il circuito di World Triathlon Series al 23° posto con un tempo di 01:54:58. Si aggiudica la tappa svizzera il norvegese Kristian Blummenfelt che ha tagliato il traguardo in 01:50:47. Alle sue spalle il pluripremiato Mario Mola seguito dal connazionale Fernando Alarza, sull’ultimo gradino del podio.

Stilata la classifica generale il campione del mondo è il francese Vincent Luis che batte Mario Mola, secondo davanti al connazionale Javier Gomez Nova, terzo classificato. Fabian chiude 27° nel ranking di Campionato del Mondo. “Una performance tosta, credo una delle più dure della mia carriera – ha dichiarato il padovano -. È stata una gara tirata fin dall’inizio, uscito dall’acqua ero in testa al gruppo ma ho dovuto rincorrere e i primi due giri ho speso molte energie. Poi sono riuscito a rientrare avanti però anche la frazione in bici è stata di recupero, le due salite del tracciato hanno complicato un po’ la ripresa ecco perché, nonostante i buoni primi 7km, durante la corsa ho esaurito le risorse. Malgrado tutto sono contento di come ho gestito la gara, è chiaro che avrei voluto ottenere un piazzamento diverso ma come sempre prendo il buono da questa esperienza consapevole di aver ancora bisogno di lavorare”.

La competizione su distanza olimpica ha visto 67 atleti da tutto il mondo sfidarsi in 2 giri da 1,5 km di nuoto, 7 giri da 40 km in bici e 4 giri da 10 km di corsa tra Ouchy e Bellerive, sulle sponde del Lago di Ginevra, ai piedi delle Alpi e a pochi minuti dal centro di Losanna. Tra le azzurre ottimi i piazzamenti di Annamaria Mazzetti e Alice Betto, 7ª e 8ª classificata nella gara donne.

La tappa svizzera ha concluso il circuito ITU assegnando il titolo di Campione del Mondo 2019, per Fabian è tempo di dismettere i panni da triatleta, almeno per qualche giorno. Prossima tappa per Alessandro non sarà in WTS ma sull’altare, sabato prossimo, nella sua città, Padova, con la compagna cui è legato da maggio 2013.

Email inviata con successo

Campodarsego-Tamai 4-3 buona la prima

26/08/2019 09:53

Buona la prima del Campodarsego, che supera il primo turno di Coppa Italia serie D. La formazione di mister Andreucci stacca il pass per il turno successivo, anche se al "Gabbiano" ha ragione del Tamai solo negli ultimi dieci minuti, dopo una partita incredibile e una battaglia che, dopo mille emozioni, premia i padroni di casa con un rocambolesco 4-3.

Nel primo tempo il Campodarsego parte subito bene, e impensierisce spesso il Tamai con le incursioni dei suoi offensivi. Al 10' D'Appolonia, tra i protagonisti del pomeriggio, testa subito i riflessi di Da Re, che si rifugia in angolo, mentre al 24', sul cross di Tonelli, Arcon manca di pochissimo il tocco vincente sul secondo palo. La rete però è nell'aria, e arriva al 35': è D'Appolonia a firmare la prima marcatura stagionale dei biancorossi. Che a vantaggio acquisito non mollano affatto, e anzi, dopo solo cinque minuti raddoppiano con Arcon, che sigla il 2-0 con una bella conclusione a giro. I friulani però non ci stanno, e hanno la forza, prima dell'intervallo di trovare con il rapace Smrtnik la rete che accorcia le distanze e tiene tutto aperto in vista dei secondi 45 minuti. Il Campodarsego, però, è bravo a rimettere le cose a posto al ritorno in campo: al 12', il 3-1 porta la pregevole firma di Tonelli, che semina tre avversari e arrivato davanti a Da Re lo batte sul secondo palo con un preciso rasoterra. Sembra fatta, e invece la reazione del Tamai è rabbiosa: in cinque minuti, tra il 26' e il 31', la formazione ospite riesce prima a rifarsi sotto con Smrtnik, e poi addirittura a pareggiare i conti con l'incredibile 3-3 di Moras. La formazione di Andreucci, accusato il colpo, ha la forza di non disunirsi e di trovare, cinque minuti dopo, il gol del definitivo 4-3 che vale il passaggio del turno: Tonelli pennella un cross perfetto, e D'Appolonia sul secondo palo svetta di testa firmando il poker e la personale doppietta. Dopo una grande battaglia, il Campodarsego esce vincitore.

CAMPODARSEGO-TAMAI 4-3

CAMPODARSEGO: Voltan, Boscolo Bisto (31' st Montin), Acquistapace, Cavallini, Calcagnotto, Leonarduzzi, Tonelli, Callegaro, D'Appolonia, Amadio (22' st Coppola), Arcon (27' st Nalesso).

A disposizione: Aspergh, Pilotto, Bedin, Giacomini.

Allenatore: A. Andreucci.

TAMAI: Da Re, Pessot, Mortati, Colombera, Pradebon, Pramparo, Masia (14' st Borgobello), Trento, Smrtnik, Moras, Consorti (14' st Zupperdoni, 36' st Anconetani).

A disposizione: Pagnucco, Barbierato, Pertoldi, Dukic, Lubian, Nezha.

Allenatore: G. Bianchini.

Arbitro: Bozzetto di Bergamo.

Reti: 35' pt D'Appolonia, 40' pt Arcon, 42' pt Smrtnik; 12' st Tonelli, 26' st Smrtnik, 31' st Moras, 36' st D'Appolonia.

Note: ammoniti Callegaro, Pessot, Boscolo Bisto e Pramparo. Calci d'angolo 3-2. Recupero 0' e 4'.

Email inviata con successo