EVENTO ASSINDUSTRIA VENETOCENTRO

Allegri oggi fa coaching
"Quanto correva Sullo.."

13/09/2019 11:50
"Giocavamo assieme, lui era mezzala ed era uno di quelli che correva...per forza, gliela davo io la palla!". L'ex tecnico della Juventus la chiude così, con una battuta, in pieno stile Allegri, una conferenza stampa improvvisata sul campo del Colbacchini. Uscito dagli spogliatoi dopo una lezione da formatore, ai giovani imprenditori di Assindustria VenetoCentro, Massimiliano Allegri ha poca voglia di parlare con la stampa. Che lo insegue però, per chiedergli del suo presente...ma anche del suo passato in biancoscudato. Ventun partite, in Serie B, nel 1997: una parentesi relativamente felice, spiega Allegri. "Il ricordo positivo è che alla fine ci siamo salvati. Doveva però essere una annata diversa: la squadra era stata fatta per vincere il campionato ma non si fu all'altezza". Allegri e Padova, rapporto d'amore mai sbocciato completamente. Il coach racconta però come segua ancora le vicende biancoscudate. Anche perché c'è un suo ex compagno di squadra, l'attuale allenatore Salvatore Sullo. "Credo che sia stata costruita una buona rosa. Conosco Sullo: è molto bravo, giovane. Sta facendo bene e sono contento. E poi quando giocvamo assieme lui era quello che correva...da mezzala, perché la palla gliela passavo io!". Così Allegri ha risposto alla stampa locale, poi il tecnico si è seduto sul palco allestito per l'evento Reach the goal. Lì è stato intervistato dall'amico, e tifoso juventino, Massimo Giletti. Il giornalista lo ha incalzato sul suo presente da formatore...con ancora un anno di contratto da tecnico della Juventus. "Non sono pentito della scelta fatta: le cose non vanno forzate. Abbiamo capito tutti e due, e forse il presidente lo ha capito prima di me che era il caso di prendersi una pausa. Se mi manca il campo? Relativamente. Adesso che sono fermo posso guardare le partite, quando allenavo non le guardavo mai. Guardo soprattutto quelle di calcio minore, perché magari sono coinvolti amici o famigliari. Ho ritrovato il gusto di guardare il calcio". Anche la sua Juve. "L'ho vista in televisione - ha raccontato il Mister - Alcuni spezzoni della gara con il Napoli. Ma non mi metto a dare giudizi".

 
Nessun commento per questo articolo.