Campodarsego: campo sintetico in arrivo

18/10/2019 10:12

La prima pietra è pronta ad essere posata. Giovedì sera, l’amministrazione comunale di Campodarsego ha voluto svelare la grande sorpresa direttamente di fronte alla prima squadra biancorossa, alla dirigenza e a tutti i collaboratori della società: da pochi giorni, è stata assegnata la gara per la realizzazione del nuovo campo sintetico nel complesso dello stadio “Gabbiano”, pronto finalmente a salutare l’inizio dei lavori e – meteo permettendo – realizzato nel giro di tre mesi circa.

Il sindaco, Mirko Patron, e l’assessore allo sport, Valter Gallo, hanno raccontato al Campodarsego Calcio come avverrà le realizzazione del nuovo terreno di gioco, che verrà posizionato alle spalle delle piscine, nell’area sud del centro sportivo, lasciando anche uno spazio libero dove, in futuro, potrebbero essere installati anche nuovi spogliatoi. E per la prima volta, il sindaco Patron ha anche aperto pubblicamente ad una nuova possibilità: “A maggio finiscono i miei dieci anni di mandato, il sogno è di avviare l’iter per l’abbattimento della tribuna del Gabbiano e la realizzazione di una nuova tribuna modulare da 500 posti, interamente coperta”.

Sarà un terreno di gioco di ultimissima generazione, con la migliore tecnologia disponibile per i terreni sintetici. Sarà un terreno regolamentare (105×65 metri), con recinzione ed illuminazione. “Da diversi anni era nel nostro programma”, le parole del primo cittadino di Campodarsego. “Siamo riusciti tramite una perequazione con una azienda privata ad avviare questo processo che si è concluso all’inizio della settimana con l’assegnazione dei lavori. Si tratta di un investimento da 645 mila euro. Il sogno, adesso, è avviare il progetto di abbattimento della tribuna, di allargamento di circa un metro e mezzo del terreno di gioco, e di installazione di una nuova tribuna modulare coperta: abbiamo già fatto fare un preventivo in passato per questa nuova opera, spero un giorno di vederla realizzata, anche se non sarò gioco forza più il sindaco di Campodarsego”.

Soddisfatto il presidente Pagin: “Per noi è una svolta storica, quando avremo il campo sintetico cambierà radicalmente la nostra quotidianità, permettendoci di rivedere le attività di tutto il settore giovanile e ovviamente della prima squadra. Per il Campodarsego è un salto di qualità notevole”.

Email inviata con successo

Virtus: al via il minibasket ad Altichiero

14/10/2019 14:43

Novità in casa Virtus Padova: da domani, martedì 15 ottobre, infatti prenderanno il via le nuove attività minibasket ad Altichiero, nella palestra Don Minzoni in via Altichiero 29.

Il settore minibasket, da quest’anno guidato da Mauro Fornaro, è rivolto a tutte le bambine e a tutti i bambini dai 5 a i 10 anni (dai 2015 ai 2009) e l’istruttore per Altichiero sarà il grande capitano della prima squadra Virtus Federico Schiavon. L’orario delle attività è il martedì dalle 16.30 alle 17.30.

Un’offerta quindi sempre più ampia da parte di Virtus Padova: infatti alle storiche palestre di via Tadi e di via Travain a Padova, di via Borromeo a Sarmeola di Rubano e alla palestra comunale di Saccolongo, da quest’anno si sono aggiunte le palestra CivitasVitae Sport di via Gemona alla Mandria e la Petter di via Antonio Da Noli a Montà.

Email inviata con successo

Fabian parla in difesa dell'ambiente

14/10/2019 14:21

A novembre 2018 molte regioni d’Italia sono state colpite da disastri ambientali. La conta dei danni, ingenti e strutturali, sembra un bollettino di guerra. E in effetti un po’ lo è: è la controffensiva della natura nei confronti dell’uomo, che ha sempre creduto di poter sfruttare impunemente le risorse dell’ambiente senza preoccuparsi dei danni causati.

Da qui l’idea del triatleta Alessandro Fabian di realizzare un progetto che usi il linguaggio dello sport per risvegliare le coscienze sulla necessità di convivere con gli elementi della natura, prima che questi scatenino la propria furia. Un viaggio, fisico e ideale, che pone la sostenibilità al centro del percorso. Un grido in difesa dell’ambiente, dell’uomo e del suo tempo. Questo progetto è Elements Fury.

Elements Fury sarà un evento itinerante che toccherà tre luoghi iconici del Veneto, regione tra le più ricche di biodiversità, magnifica ma fragile e profondamente sfruttata dall’uomo: da Venezia, simbolo del delicato equilibrio uomo/natura, a Padova, città natale di Fabian, passando per la provincia di Belluno, teatro della più grande strage dei pini mai verificatasi in Italia. In ciascuna località si terrà un’attività sportiva, ispirata alle frazioni del triathlon, che sarà affrontata in compagnia di tutti coloro che vorranno amplificare la voce (anche se sarebbe meglio l’urlo) di Fabian. In sede di arrivo di ciascuna “frazione” ci sarà un incontro pubblico con le istituzioni del territorio, che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa. “Pedaleremo, nuoteremo e correremo nei luoghi dove la Natura ha lanciato i segnali d’allarme più forti – dichiara Fabian -. Metteremo il nostro impegno, attraverso uno sport che include tutti gli elementi, per poter parlare concretamente di ciò che sta accadendo intorno a noi. Prima che sia troppo tardi”.

Alessandro Fabian, più forte triatleta italiano di sempre, olimpionico a Londra e a Rio e vincitore di 11 titoli italiani tra “olimpico” e “sprint”, è il testimonial ideale per promuovere iniziative dall’alto valore etico. Da sempre attento all’ecologia, infatti, sposa con entusiasmo progetti di sensibilizzazione alla tutela della natura. La sua disciplina è la quint’essenza della pratica “green” e la sua vita privata è improntata all’ecososteniblità. “La natura è una delle risorse più importanti che abbiamo e dobbiamo trattarla con lo stesso rispetto che pretendiamo noi esseri umani. Rispettare il mondo che ci circonda, infatti, vuol dire rispettare se stessi e viceversa. In un unico ciclo che è quello della vita”.

Elements Fury sarà raccontato tramite uno storytelling per immagini che farà vivere il progetto anche online e sui media. Per ogni tappa saranno realizzate clip evocative che saranno distribuite tramite i canali social del campione, mentre alla fine dell’evento sarà realizzato un vero e proprio corto, regalato al pubblico tramite i media-partner del progetto.

Email inviata con successo

Campodarsego a rullo, battuta Cjarlins Muzane

14/10/2019 09:27

Un Campodarsego sontuoso espugna con uno splendido 4-2 il terreno della corazzata Cjarlins Muzane, e prosegue nel suo momento estremamente positivo issandosi ora al secondo posto, ad un solo punto dalla capolista Cartigliano.

Una gara che sin dalle prime battute dimostra che la squadra di Andreucci, pur priva dello squalificato D'Appolonia, sia scesa in campo con il piglio giusto. Callegaro ci prova al 2', ma calcia alto, mentre Tonelli, al 14', fa ammattire tutta la difesa ma poi conclude trovando la respinta del portiere. Passa un solo minuto, ed è ancora l'ex Cesena, servito perfettamente da Calì, a sfiorare il primo palo. Il vantaggio è nell'aria, e arriva meritatamente al 22': Gabbianelli riceve palla al limite e lascia partire una conclusione rasoterra che s'infila a fil di palo, senza lasciare scampo all'estremo difensore di casa. Il Campodarsego, che nel finale di primo tempo sfiora anche il bis con Callegaro, che non arriva per un soffio sul pallone praticamente a porta vuota, ad inizio ripresa rientra in campo come uno schiacciasassi: al 3' Tonelli trova il raddoppio con uno splendido tiro dal limite dell'area, quindi al 6' Gabbianelli si mette in proprio, e timbra la personale doppietta scartando anche il portiere e realizzando il clamoroso 0-3. Il Cjarlins Muzane ha solo parzialmente la forza di reagire: Kabine accorcia le distanze all'11' su calcio di rigore, ma è una risalita vana perchè la squadra di Andreucci, nel mezzo della girandola dei cambi, fa calare definitivamente il sipario al 28', con Callegaro che calcia a fil di palo e trova il poker. Nel finale, in pieno recupero, friulani ancora in rete con il neoentrato Spetic, ma la sostanza non cambia: il Campodaresgo esulta, vince 4-2 e complici i risultati delle concorrenti si issa sul secondo gradino del girone C, ad un passo dal Cartigliano.


CJARLINS MUZANE-CAMPODARSEGO 2-4

CJARLINS MUZANE: Sourdis, Ndoj, Facchinutti, Tobanelli, Fabbro (7' st Zavan), Migliorini (42' st Dussi), Gubellini, Pez (1' st Muela), Kabine (19' st Longato), Tonizzo (7' st Spetic), Bussi. (Non entrati: Calligaro, Moro, Pesce, Zigon). All. Moras.

CAMPODARSEGO: Aspergh, Pilotto, Boscolo Bisto, Cavallini (16' st Finazzi), Montin, Leonarduzzi, Tonelli (35' st Calcagnotto), Callegaro, Calì, Gabbianelli (25' st Arcon), Amadio (31' st Nikolopoulos). (Non entrati: Voltan, Acquistapace, Coppola, Bedin). All. Andreucci.

ARBITRO: Ceriello di Chiari (Cioce-Ingenito).

RETI: nel pt 22' Gabbianelli; nel st 3' Tonelli, 6' Gabbianelli, 11' rigore Kabine, 28' Callegaro, 47' Spetic.

NOTE: ammoniti Fabbro, Migliorini, Cavallini, Leonarduzzi, Callegaro, Arcon, Zavan e Tonizzo. Espulso Zavan al 43' st per somma di ammonizioni. Calci d'angolo 6-3. Recupero 1' e 4'.

Email inviata con successo

Plebiscito: prima trasferta stagionale

11/10/2019 08:47

Si avvicina la seconda giornata di campionato serie A1 femminile, con il setterosa patavino che affronterà fuori casa, nella prima trasferta stagionale, la Rari Nantes Florentia.

Dopo la prima vittoria casalinga (13 a 10 contro Rapallo Pallanuoto), il tecnico Stefano Posterivo sta preparando, insieme alla squadra, la partita di sabato 12 ottobre: “quella di Firenze sarà la nostra prima trasferta in assoluto dall’inizio della stagione, saremo concentrati e determinati a fare bene. Bisognerà evitare l’atteggiamento sbagliato e gli errori fatti all’esordio contro Rapallo, e giocare la nostra pallanuoto, ben consapevoli del nostro valore ma attenti a non dare nulla per scontato”.

Per tutte le partite di Regular Season, compresa la sfida tra Plebiscito e Florentia di sabato 12 ottobre alle ore 18.00, sarà disponibile il live score direttamente sul sito federale nazionale www.federnuoto.it.

Email inviata con successo

Campodarsego avanti in Coppa, ko l'Adriese

10/10/2019 12:49

Continua il percorso in Coppa Italia Serie D del Campodarsego. Nei sedicesimi di finale, la squadra di Andreucci batte 2-1 al "Gabbiano" in rimonta l'Adriese e stacca così il pass per gli ottavi: nel prossimo turno i biancorossi affronteranno la vincente di Union Feltre-Villafranca, in campo stasera alle 20.

La gara formalmente si decide nel primo tempo, nel quale fa il suo esordio in maglia biancorossa il centrocampista brasiliano Finazzi: una frazione che parte subito a mille all'ora. L'Adriese passa al primo affondo, con Pandiani che riceve il filtrante dell'ex Lauria e al 3' arriva a tu per tu con Aspergh, trovando l'incrocio rasoterra vincente sul secondo palo. Immediata, la reazione biancorossa che dopo solo tre minuti porta al pareggio: sul calcio d'angolo di Arcon, Boscolo incorna solissimo sul secondo palo e realizza il classico gol dell'ex e la sua prima rete in maglia biancorossa. Al 17', il Campodarsego completa la rimonta: retropassaggio timido di Lala verso il portiere ospite, Arcon si conferma bomber di Coppa e si inserisce col tempismo perfetto, aggira Demalija e deposita in rete il 2-1. Al 27' i padroni di casa sfiorano il tris: bel gioco di sponda di Nalesso, D'Appolonia si inserisce centralmente ma il suo destro termina a lato non di molto. Ancora pericolosi i biancorossi al 37': un bel fraseggio centrale manda al tiro dal limite Coppola, il cui destro finisce alto.

Nella ripresa, l'Adriese prova subito a spingere: il neoentrato Boscolo Berto spizza sul corner di Lauria ma manda alto (2'), Florian gira di sinistro debolmente a lato (3'), poi il Campodarsego prende le misure. La formazione rodigina, al 18', rimane anche in dieci uomini: Busetto commette fallo su Nikolopoulos, e rimedia il secondo giallo e la conseguente espulsione. Da lì in poi, si fa più agevole il compito per i padroni di casa in superiorità numerica, pericolosi con una bordata terrificante di Montin, che però si infrange sulla schiena del compagno Calcagnotto quando era diretta in porta, mentre l'Adriese ci prova col sinistro dell'ex Lauria al 39', su cui Aspergh respinge di pugno. Finisce così, nonostante i 5' di recupero finali i biancorossi tengono e conquistano il pass per gli ottavi di finale!


IL TABELLINO


CAMPODARSEGO-ADRIESE 2-1

CAMPODARSEGO (4-3-3): Aspergh; Boscolo Bisto (13' st Pilotto), Calcagnotto, Leonarduzzi (13' st Montin), Bedin (13' st Acquistapace); Nikolopoulos, Finazzi, Coppola (32' st Callegaro); D'Appolonia, Nalesso, Arcon. (Non entrati: Voltan, Zabeo, Giacomini, Pedron, Pulese). All. Andreucci.

ADRIESE (4-3-1-2): Demalija; Zukic (42' st Mantovani), Alfano (1' st Boscolo Berto), Scarparo, Tagliapietra; Pandiani (26' st Aliù), Busetto, Lala (1' st Lo Sicco); Lauria; Nobile (22' st Beltrame), Florian. (Non entrati: Cabras, Boreggio, Novembre, Boldrin). All. Tiozzo.

ARBITRO: Schiavon di Treviso (De Nardi-Fiorese).

RETI: nel pt 3' Pandiani, 6' Boscolo Bisto, 17' Arcon.

Email inviata con successo

Lupe contro Costa Masagna alle 20.30

09/10/2019 11:27

Archiviato il successo dell'Opening Day di Chianciano Terme, è già tempo di tornare in campo per il Fila. Per lasciare spazio alla Supercoppa che si giocherà nel weekend, la seconda giornata di serie A1 è stata anticipata infatti a mercoledì sera, e per le Lupe è arrivato il momento del debutto nel palasport di casa. Alle 20.30, al palasport di via Leonardo da Vinci, è in programma la sfida con la neopromossa Limonta Sport Costa Masnaga.

L'AVVERSARIA

Tra le lombarde, che alla prima giornata hanno ceduto in volata a Vigarano (83-77), spicca il nome di Jori Davis, che ricordiamo in giallonero nella stagione 2015/16. Insieme a lei la difesa giallonera dovrà fare grande attenzione anche a Valentina Baldelli, MVP dell'ultimo torneo di A2 in cui ha viaggiato a quasi 14 punti di media, ma anche all'azzurra del 3x3 Giulia Rulli. Senza dimenticare ovviamente, tra le altre, la pivot rumena Elisabeth Pavel (22 punti e 11 rimbalzi all'esordio) e l'ala americana Rayna Frost.

I PRECEDENTI

Fila e Costa Masnaga non si sono mai affrontate in campionato a livello senior, anche se nelle ultime stagioni le lombarde sono venute a San Martino di Lupari per giocare con il Fanola in A2. C'è però un confronto recentissimo di questo precampionato: in quell'occasione le Lupe si sono imposte per 84-75, al termine di una gara comunque equilibrata e molto combattuta.

INFO BIGLIETTI

Le casse del palasport apriranno alle 19.30. L'ingresso intero per i non abbonati è anche quest'anno di 10 euro, ridotto 5 euro per gli over 65, mentre è gratuito fino ai 21 anni. Ricordiamo a coloro che fossero interessati a sottoscrivere l'abbonamento e non l'avessero ancora fatto, che sarà ancora possibile assicurarsi il proprio vantaggioso tagliando stagionale presso le casse del PalaLupe.

Email inviata con successo

Il Campodarsego pareggia 0-0 contro l'Ambrosiana

07/10/2019 08:14

Il Campodarsego esce con un pareggio a reti bianche dalla sfida casalinga della settima giornata del campionato di serie D. Finisce 0-0 la sfida del “Gabbiano” contro l’Ambrosiana, una gara condizionata oltre maniera dalla decisione del direttore di gara di giornata di espellere D’Appolonia sul finire di primo tempo per un fallo giudicato da rosso diretto in maniera estremamente eccessiva.

Nel primo tempo, biancorossi pericolosi con la punizione di Gabbianelli (12′) e Cavallini (13′) che non riescono a far male a Scalera. Pochi minuti, e ci riprovano anche Callegaro (16′) che conclude a lato di poco, prima che anche la formazione veronese si rende pericolosa sul finire di primo tempo con Alba, Lauricella e Moscatelli. Al 46′, nel primo minuto di recupero, D’Appolonia viene cacciato dall’arbitro per un presunto fallo di reazione: una decisione che appare severissima. Ma tant’è, perchè il rosso sventolato al numero 11 locale cambia il corso della gara e nella ripresa, nonostante il Campodarsego si rende comunque pericoloso con Gabbianelli (6′), e si veda annullare al 22′ il gol di Calì per una posizione di fuorigioco. Nel finale, l’Ambrosiana ci prova anche con il neoentrato Porcelli, ma Aspergh risponde presente.

Email inviata con successo

Pallanuoto: Plebiscito, buona la prima

07/10/2019 08:08

Esordio casalingo per il Plebiscito Padova nel Campionato di Serie A1 femminile 2019/2020: qualche brivido per le patavine nella partita contro Rapallo Pallanuoto, poi conquistata per 13 a 10, che si sono trovate anche in svantaggio per 4 a 6 al termine del secondo tempo. Protagonista del match Kiara Ranalli, autrice di 6 reti.

“Partita molto combattuta, contro un buon Rapallo” commenta a caldo il tecnico Stefano Posterivo “per quanto ci riguarda la divido in due parti: la prima assolutamente sottotono, con un atteggiamento, nei primi due tempi, che non mi è piaciuto per niente. Siamo stati sconnessi, leggeri, abbiamo effettuato errori macroscopici, un approccio mentale totalmente sbagliato. La seconda parte della partita, invece, siamo ritornati ad essere noi e a giocare con determinazione. Abbiamo effettuato degli errori anche nel 3° e 4° tempo, ma che sono dipesi dall’andamento della partita, mentre nella prima sezione di gara abbiamo effettuato errori grossolani. Mi è piaciuto come si sono riprese” continua Posterivo “sono sicuro che impareremo qualcosa anche da questa partita. Era comunque la prima di campionato, abbiamo vinto contro una buona squadra che assolutamente non è da sottovalutare, e che ci ha messo in difficoltà perché, al contrario nostro, ha messo in acqua un atteggiamento iniziale ed un approccio alla partita migliore”.

Il “cambio di marcia” delle patavine è stato tangibile tra il 2° e 3° tempo, dove in un cambio campo molto acceso Stefano Posterivo non si è risparmiato: “mi sono un po’ innervosito perché non mi stavano piacendo tante cose, penso che per un allenatore questo sia uno dei pochi mezzi che ha per poter incidere nella partita, almeno sull’atteggiamento della squadra. Sono sicuro che tutto sia collegato alla testa, perché gli errori tecnico-tattici che abbiamo fatto nei primi due tempi erano assolutamente banali. L’unico modo per riprenderle di testa era scuoterle un po’, e così ho fatto. Le ragazze alla fine hanno reagito per come loro sono abituate a fare, per quella che è la loro identità ed anche il nostro marchio. Poi possiamo vincere o perdere, ma l’atteggiamento dev’essere quello che questa squadra ci ha abituati a vedere”.

TABELLINO

CS PLEBISCITO PD-RAPALLO PN 13-10

CS PLEBISCITO PD: Teani, Cardillo, I. Savioli, Gottardo 1, Queirolo 1, Casson, Millo, Dario, Cocchiere 2, Ranalli 6, Meggiato, Centanni 3, Giacon. All. Posterivo

RAPALLO PN: Falconi, Zanetta 2, Gitto 1, Giustini, Marcialis 3, Gagliardi, Kuzina, D'amico, Colletta 1, Bujka 3, Foresta, Co, Bianco. All. Antonucci

Arbitri: Alfi e Scappini

Parziali: 2-2 2-4 6-2 3-2 Spettatori 300 circa.

Email inviata con successo

Valsugirls: 91-0 alla prima di campionato

07/10/2019 07:44

Prima giornata di campionato per le Valsugirls, che si impongono con un perentorio 91-0 sul Benetton Rugby.

Partita utile a valutare il grande sforzo della preseason e alle scelte dello staff. È stata la prima partita per alcuni nuovi ed importanti innesti tra cui Michela Sillari (centro), Giordana Duca (seconda linea), Lisa Zampieri (ala), Elena Riccarda Henning (flanker) e Erika Skofca (pilone).

TABELLINO

Valsugana Padova v Benetton Rugby 91-0 (50-0)

Marcatori: 4’ m. Stoppa (5-0), 6’ m. Stefan tr. Sillari (12-0), 10’ m. Folli tr. Sillari (19-0), 13’ m. Rigoni tr. Sillari (26-0), 16’ m. Ostuni C. (31-0), 22’ m. Ostuni V. tr. Sillari (38-0), 28’ m. Ostuni C. tr. Sillari (45-0), 33’ m. Stefan (50-0), 38’ m. Duca (55-0),

s.t. 46’ m. Belluco (60-0), 53’ m. Stefan tr. Rigoni (67-0), 60’ m. Stefan tr. Rigoni (74-0), 68’ m. Zampieri (79-0), 72’ m. Vitadello (84-0), 76’ m. Folli tr. Rigoni (91-0)

Valsugana Rugby Padova: Ostuni V. ; Vitadello, Sillari (48’ Zampieri), Folli, Ostuni C. (40’ Zatti); Rigoni, Stefan (Cap.) (69’ Giacon); Giordano (69’ Maris), Veronese, Belluco (48’ Henning); Stoppa (55’ Cuman), Duca; Gai, Cerato (73’ Frezza), Skofca (73’ Piazza). All. Bezzati

Benetton Rugby: Sovra, D’Alpaos, Bernardi, Barro, Zorzi, Renosto, Stecca, Salvador, Este, Tagliaferri, Bacci, Forto, Zanon, Scattolin, Barro. All. Bressan

arb. Sylos (Bari)

Calciatori: Rigoni 2/2, Sillari 5/10

Email inviata con successo