VOLLEY FEMMINILE

Aduna Volley Padova
L'esordio è a Jesolo

17/10/2019 09:08

Prima di campionato in vista per la B2 Femminile di Aduna Volley Padova. Le ragazze targate Alia faranno il proprio esordio ufficiale sabato 19 ottobre (ore 20.30) sul campo dell’Union Volley Jesolo.

In una stagione di profondo rinnovamento tutto all’insegna della linea verde, quello contro le veneziane sarà già un test indicativo per il team guidato da Lorenzo Amaducci. Innanzitutto per capire quali sono le reali potenzialità del gruppo, oggi interamente composto da atlete under 20, e in seconda battuta per misurarsi con il livello di una contender nel panorama giovanile veneto. Al pari di Aduna, infatti, Jesolo incentra il suo progetto tecnico sui talenti del vivaio, che “coltiva” grazie alla supervisione della Vbc Casalmaggiore, società di Serie A1 a cui è affiliata.

In attesa delle prime risposte dal campo, ecco le considerazioni del tecnico di Alia Aduna Lorenzo Amaducci alla vigilia dell’esordio in campionato. "Il gruppo lavora insieme ormai da due anni, quindi ci conosciamo e sappiamo pregi e difetti di ogni giocatrice. Sono state inserite alcune ragazze giovani per provare a dare ancora più qualità alla rosa, porteremo avanti il lavoro che abbiamo sviluppato già l’anno scorso, cercando di valorizzare molto la nostra fase break. La difesa deve essere il valore aggiunto di questa squadra”. Gli obiettivi stagionali, quindi. "Gli obiettivi sono stati condivisi con la società e con le ragazze. La salvezza è il primo obiettivo di squadra, mentre per quanto riguarda le singole atlete credo che l’obiettivo personale sia crescere e divertirsi in ciò che fanno. In girone ci troveremo di fronte a diverse squadre giovani, e questo può essere importante per capire il livello della nostra under 18, considerando che cinque atlete nel nostro organico sono under 18, sei sono under 19 e una sola ragazza è under 20". I ringraziamenti del coach infine. "Il ringraziamento va sicuramente alla società per la fiducia che mi ha dato anche quest’anno. Alle ragazze faccio il mio miglior augurio affinché ognuna di loro possa trovare il suo percorso tecnico e maturare sia a livello di gioco che come persona. Allo staff faccio un grosso in bocca al lupo: siamo un gruppo relativamente nuovo e stiamo imparando a conoscerci meglio giorno dopo giorno. Ringrazio anticipatamente Adam, Marco, Maria, Gian, Piergiorgio e Federico per tutto il supporto che mi stanno offrendo".


 
Nessun commento per questo articolo.