AMICHEVOLE

Kioene discontinua,
Verona ha vita facile

01/11/2019 07:36

Un Palasport gremito ha accolto Kioene Padova e Calzedonia Verona in occasione di un’amichevole per festeggiare i 50 anni dell’Aesse Solesino, Società appartenente alla rete del gruppo “Pallavolo Padova Network” avviato la scorsa stagione. Ad aver avuto la meglio sono stati gli scaligeri, che hanno chiuso per 1-3 “soffrendo” solo nel secondo parziale. "E’ stata una gara in cui non abbiamo giocato bene – ha detto il coach Valerio Baldovin a fine gara – esprimendoci soprattutto con poca continuità. Siamo stati poco precisi in diverse fasi e, anche se è stata una settimana in cui abbiamo lavorato molto in palestra, non abbiamo però mostrato la giusta grinta". Se Verona ha utilizzato questo match per provare il nuovo innesto in casa scaligera, per la Kioene è stata l’occasione di dare spazio a tutti gli effettivi, compresi Gottardo e Merlo integrati per l’occasione dal gruppo Under 20. In termini di servizi vincenti e muri, Verona ha sovrastato i bianconeri che ora osserveranno il turno di riposo in attesa di tornare in campo il 10 novembre a Sora.

LA CRONACA

Coach Baldovin schiera dall’inizio Travica al palleggio, Hernandez opposto, Canella e Volpato al centro, Ishikawa e Randazzo in banda, Danani libero. Parte forte la Calzedonia, che si porta subito sull’1-5. Hernandez e Randazzo accorciano le distanze (6-8) ma due ace consecutivi di ace di Solè costringono coach Baldovin a chiedere time out sul 6-11. Al rientro in campo Padova sbaglia troppo in attacco ed è nuovamente time out (10-16). Verona viaggia sul velluto e trova il set ball con Boyer sul 13-24. A chiudere è l’ace di Solè (13-25).

L’inizio del secondo set vede subito la Kioene arrembante al servizio e a muro (4-0) con Stoytchev a chiedere pausa di gioco. Grazie a Muagututia e Boyer Verona aggancia i patavini e sul 10-10 coach Baldovin manda in campo Barnes per Ishikawa e Polo per Canella. Hernandez inizia a picchiare duro al servizio e sul 14-11 Verona chiama time out. L’opposto bianconero è incontenibile e Padova aumenta 17-11. Ad allungare ulteriormente ci pensa Volpato (22-14). Hernandez trova il mani-out del 24-17 ed è lui stesso a chiudere con l’attacco del 25-19.

Nel terzo set coach Baldovin manda in campo Fusaro e Casaro per Volpato ed Hernandez. I due attacchi out di Randazzo, l’ace di Boyer e il muro di Birarelli portano il parziale sul 2-6. Asparuhov picchia forte in battuta (4-10) e da lì non riesce più a rimettere le cose in pari. L’ace del neo entrato Chavers e il servizio out di Randazzo mandano le squadre al cambio campo sul 14-25.

Nel quarto set spazio anche a Gottardo, Merlo, Cottarelli e Bassanello con coach Baldovin a dare spazio a tutti gli effettivi. La Kioene gioca con grande freschezza e si porta avanti 9-5. Verona però recupera in breve tempo, ribaltando il risultato (13-18). Calzedonia deve solo gestire il vantaggio e Aguenier chiude set e match con il primo tempo del 17-25.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Il prossimo appuntamento alla Kioene Arena sarà giovedì 14 novembre per il posticipo della sfida con la Sir Safety Conad Perugia alle ore 20.30. Le prevendite per questa sfida sono aperte sul sito www.pallavolopadova.com. Si ricorda che per questa partita il biglietto di categoria “gradinata ridotto” sarà disponibile solo in prevendita. Acquistare il biglietto in prevendita permetterà di avere accesso diretto all’interno della Kioene Arena senza fare coda alle casse, potendo scegliere il proprio posto preferito acquistando on-line fino a 5 ore prima della gara.


 
Nessun commento per questo articolo.