Campodarsego sempre più primo, battuta l'Adriese

18/11/2019 09:16

Il Campodarsego consolida il suo primato in classifica, bate nell'ennesimo scontro diretto l'Adriese, stavolta con un 2-1 al "Gabbiano" e inanella un'altra vittoria prestigiosa, battendo una diretta concorrente e confermandosi da solo al primo posto del girone C!

Nonostante il terreno pesante, davanti a quasi 1200 spettatori le due formazioni giocano una gara bella e avvincente, che entra nel vivo sin dai primissimi minuti. Al primo affondo, il Campodarsego passa subito in vantaggio: Pasquato prende palla sulla trequarti e supera in progressione Alfano, arrivando al limite dell'area e fulminando il portiere ospite, mettendo così a segno il vantaggio e il suo primo gol in maglia biancorossa. Passano tre minuti, e l'Adriese, dopo aver rischiato ancora sulla conclusione dal limite di Gabbianelli, alla prima occasione pareggia: sulla punizione tagliata di Lauria, Aliù anticipa di testa il proprio marcatore, e Voltan non riesce a respingere. Dopo i fuochi d'artificio iniziali, la gara si assesta per una ventina di minuti: si lotta nel fango, colpo su colpo, ma senza grosse occasioni. Fino al 32', quando Gabbianelli si mette in proprio: dalla trequarti, in posizione centrale, il suo sinistro rasoterra non è potentissimo ma è molto angolato sul primo palo, e il Campodarsego torna nuovamente avanti. Nel finale Cabras dice di no due volte a Pasquato, vicino alla doppietta con un destro radente sul secondo palo al 41', e poi con una punizione a giro al 45'.

Pronti via, e all'inizio della ripresa i padroni di casa partono a mille e sono subito pericolosi: al 3' Gabbianelli scheggia la parte superiore della traversa, al 9' Finazzi spara sopra la traversa da ottima posizione, seguito da Tonelli che un minuto dopo sfiora il primo palo. L'Adriese, con la girandola dei cambi, guadagna un po' di campo ma fatica a rendersi pericolosa: il primo brivido arriva al 24', quando dal sinistro di Lauria parte un cross radente che attraversa tutto lo specchio, prima di spegnersi sul fondo. Al 27' però è ancora Gabbianelli ad avere sul sinistro una chance colossale: ubriacata la difesa ospite, il numero 10 arriva davanti a Cabras, che però riesce a chiudere quando il 3-1 sembra ormai cosa fatta. Dopo 7 minuti di recupero, e la parata finale di Voltan sul sinistro potente di Lauria, finisce 2-1: il Campodarsego conferma la vetta della classifica e il suo momento d'oro, e adesso, a parte il Cartigliano che tiene il passo, dietro si allungano le distanze sulle inseguitrici!

CAMPODARSEGO-ADRIESE 2-1

CAMPODARSEGO (4-3-3): Voltan; Pilotto, Montin, Leonarduzzi, Boscolo Bisto; Tonelli (51' st Calcagnotto), Finazzi (20' st Cavallini), Amadio (39' st Nikolopoulos); Gabbianelli, Calì, Pasquato (29' st Callegaro). (Non entrati: Aspergh, Callegaro, Arcon, Bedin, Acquistapace, Coppola). All. Andreucci.

ADRIESE (4-2-3-1): Cabras; Mantovani, Boscolo Berto, Alfano (14' st Capitanio), Vecchi (27' st Boldrin); Lo Sicco, Lala (16' st Parolin); Beltrame (25' st Florian), Lauria, Pandiani (16' st Busetto); Aliù. (Non entrati: Demalija, Novembre, Finessi, Zukic). All. Tiozzo.

ARBITRO: Perri di Roma 1

RETI: nel pt 4' Pasquato, 7' Aliù, 32' Gabbianelli.


Email inviata con successo

Pallanuoto Plebiscito in trasferta a Bogliasco

14/11/2019 11:46

Settima giornata di campionato per la serie A1 femminile, con il Plebiscito Padova impegnato in trasferta, sabato 16 novembre alle ore 15.00, contro Bogliasco 1951 attualmente settimo in classifica con 6 punti. “La partita di sabato sarà una partita che richiederà attenzione e concentrazione” commenta il tecnico Posterivo “anche perché viene dopo un periodo pieno di confronti ad alta intensità e bisognerà essere bravi ad evitare cali di energia nervosa. Dopo un paio di giorni di riposo siamo tornati a lavorare intensamente in vista delle prossime due partite di campionato, contro Bogliasco e Kally Milano, del girone di Coppa a Kirishi per cui partiremo il 27 novembre, e delle finali di Coppa Italia subito dopo, appuntamenti molto importanti prima della sosta lunga”.

Email inviata con successo

Millennium Basket in trasferta a Bergamo

14/11/2019 11:31

Dopo lo sfortunato ma confortante esordio in serie A di sabato scorso contro Giulianova, con la squadra rimasta in partita fino all’ultimo e uscita sconfitta solo di misura (60-66) con i i più esperti abruzzesi, giunti terzi nell’ultima stagione, sabato 16 novembre 2019 la neopromossa Studio3A Millennium Basket torna sul parquet per la seconda giornata del massimo campionato italiano di pallacanestro in carrozzina.

I ragazzi di Marco Nardo, a caccia del primo successo, sono attesi dalla trasferta in casa della Special Bergamo Sport Montello Spa, che pure ha perduto la gara inaugurale con i campioni d’Italia della S. Stefano Avis: palla a due alle 18, al palazzetto ItalCementi, in via dello Statuto. Si annuncia un match equilibratissimo con i patavini che quindi possono giocarsi tutte le loro carte. Nel precampionato, infatti, i due quintetti si sono affrontati ben due volte, con un bilancio perfettamente alla pari: vittoria della Millenium al palasport amico di Piombino Dese il 6 ottobre nella finale del Memorial Boraso per 64 a 60; affermazione per i bergamaschi il 3 novembre nella finale del torneo Kcs “Città dei Mille”, a Bergamo, per 66 a 61.

Rispetto alla prima sfida, che ha già visto il buon esordio dei nuovi arrivi Boughania e Raourahi, inoltre, il coach recupererà capitan Foffano e Scandolaro e avrà quindi tutta quanta la rosa a disposizione.

Email inviata con successo

I Ghosts perdono in casa contro Milano

13/11/2019 10:54

Vittoria di misura per Milano in quel di Padova: nonostante l’esordio di Caletti i meneghini faticano a carburare e solo una discesa personale di Banchero, abile poi a servire il sempre pronto Belcastro, sblocca il match in favore dei campioni d'Italia. In precedenza Lettera aveva portato in vantaggio il Milano in 3vs3 e Virzì aveva pareggiato i conti.

Giacomo Zorzo (Padova): "È stata una partita veramente combattuta, noi abbiamo spinto fin dall’inizio e più di qualche volta siamo arrivati in porta colpendo pali e traverse. Milano comunque ha sfruttato tutte le opportunità anche se ostacolato da una grande prestazione del nostro portiere. Sono orgoglioso della squadra perché, anche avendo davanti una squadra del calibro del Milano, ci abbiamo creduto fino alla fine aiutandoci a vicenda. Complimenti al Milano".

Mattia Mai (Milano): "E’ stata una partita combattuta per 50 minuti, non abbiamo giocato come sappiamo anche per merito di un buonissimo Padova. Complimenti anche a Facchinetti che ha praticamente fatto reparto da solo. Ora sarà importante allenarci bene e crescere in vista dei prossimi mesi".

Email inviata con successo

Le lupe vincono contro Empoli 52-83

11/11/2019 08:36

Nell'ultima gara prima della sosta, sul parquet dove l'anno scorso aveva rimediato la sconfitta forse più amara della sua stagione, il Fila conquista una bella e netta vittoria. Partita sempre condotta quella di Empoli, con le giallonere che grazie a questo risultato chiudono la prima frazione di campionato al secondo posto, con un ruolino di marcia da cinque vittorie in sei partite.

1° QUARTO. Partono subito forte le Lupe, con quattro canestri sui primi cinque possessi: Bjorklund, Ostarello e Sulciute propiziano lo 0-9 dopo appena 2'. A sbloccare le padrone di casa è Mathias da sotto, ma il primo quarto è di San Martino, che con 6 punti in fila di Ostarello (16+10 per lei) porta il vantaggio in doppia cifra: 4-15 al 7'. Sono poi le conclusioni di Filippi, Tonello e Toffolo a mandare le squadre al primo riposo sull'8-23.

2° QUARTO. Al 13' le Lupe toccano anche il +18 (10-28) col reverse di Toffolo. Poi però Morris e la prima tripla di Madonna sbloccano finalmente l'attacco delle padrone di casa, brave a riportarsi con la stessa Madonna sul 19-30, frutto di un break di 9-2. Le Lupe rispondono allora con altri due canestri pesanti di Filippi, e poi il bellissimo uno-due tra Sulciute e Fietta (entrambe autrici di 7 assist) permette a quest'ultima di andare a firmare il 21-40. L'attacco continua a girare a mille, e nell'ultimo minuto vanno ancora a bersaglio Filippi, Bjorklund e Ostarello, per un parziale di 15-0 che propizia il netto 21-48 di metà gara.

3° QUARTO. Si riparte subito con la prima tripla di Bjorklund, che vale il +30 alle Lupe. Con Trimboli e Stepanova la Scotti prova a contenere il gap, ma ancora Bjoklund (10 punti nel quarto) risponde. E nonostante le padrone di casa si aggiudichino di misura il terzo periodo (15-14), il vantaggio di San Martino rimane saldo sul 36-62.

4° QUARTO. Due triple di Tonello aprono una quarta frazione in cui l'attacco di San Martino non smette di martellare. Ancora una volta saranno ben 13 le bombe a segno, 4 con la stessa Tonello e 5 con Filippi: è proprio quest'ultima, alla fine top scorer con 19 punti, a siglare il massimo vantaggio sul +34 (46-80 al 37'), e a preparare la volata per la quinta vittoria stagionale.

TABELLINO

Use Scotti Empoli - Fila San Martino 52-83

USE BASKET EMPOLI: Stepanova 11 (2/3, 2/4), Morris 8 (2/7, 1/4), Ruffini (0/1 da tre), Madonna 7 (1/2, 1/4), Trimboli 5 (0/1, 1/2), Francalanci ne, Malquori ne, Manetti (0/1), Ramò 11 (2/4, 1/2), Narviciute (0/1), Mathias 10 (4/10, 0/1). All. Cioni.

BASKET SAN MARTINO: Dotto ne, Fietta 6 (3/5, 0/1), Filippi 19 (2/3, 5/11), Tonello 12 (4/7 da tre), Meroi ne, Toffolo 6 (3/6), Bjorklund 18 (6/9, 2/5), Pasa 1 (0/3, 0/1), Sulciute 5 (1/3, 1/3), Ostarello 16 (5/6, 1/3). All. Abignente.

ARBITRI: Caforio di Brindisi, Castiglione di Palermo e Ferrara di Bologna.

PARZIALI: 8-23, 21-48, 36-62.

NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Empoli 13/33, San Martino 20/35. Tiri da tre: Empoli 6/18, San Martino 13/31. Tiri liberi: Empoli 8/10, San Martino 4/9. Rimbalzi: Empoli 26 (Morris 6), San Martino 42 (Sulciute e Ostarello 10). Assist: Empoli 11 (Trimboli 3), San Martino 22 (Sulciute e Fietta 7).

Email inviata con successo

Millennium basket, esordio sfortunato

11/11/2019 08:17

Esordio sfortunato per la neopromossa Studio3A Millennium Basket, ma la squadra c’è. Sabato 9 novembre 2019, al palasport amico di Piombino Dese gremito da tantissimi tifosi, nel primo match stagionale del campionato nazionale di serie A di pallacanestro in carrozzina, i patavini hanno ceduto per 60 a 66 a Giulianova, ma hanno dimostrato di potersela giocare alla pari anche nella massima serie, tenendo testa e restando in partita fino alla fine con i più esperti avversari, giunti terzi nell’ultima regular season.

Gli uomini di Marco Nardo, come ha evidenziato alla fine il coach, hanno pagato l’inesperienza, specie nei momenti chiave, e l’emozione e la tensione del debutto, in particolare nell’approccio alla gara con una partenza in salita (2-12 a metà del primo quarto) e nella non eccelsa percentuale realizzativa.

Pian piano, tuttavia, la Studio3A ha cominciato a difendere meglio e a finalizzare di più gli schemi offensivi di gioco, apparsi già buoni, il neo acquisto Boughania, miglior marcatore dei padroni di casa con 21 punti, e Bargo hanno iniziato a infilare canestri pesanti trascinando i compagni a ridosso degli abruzzesi, per un confronto sempre più incerto ed appassionante.

Il Millennium ha agganciato una prima volta Giulianova sul 24 a 24 a metà del secondo quarto e, soprattutto, è arrivato sul 52 pari a 6’ e 47’’ dalla sirena, avendo anche due palle per il sorpasso. Ma poi la maggior freddezza degli ospiti e la serata di grazia di Gharibloo, top scorer assoluto con 26 punti, hanno fatto la differenza. “Sono comunque contento della prova e dell’intensità messa dai ragazzi – ha commentato Nardo –. Con un po’ più di precisione e anche di fortuna al tiro potevamo portare a casa una vittoria che non avremmo demeritato. Loro sono una squadra molto forte”.

Insomma, indicazioni confortanti per il prosieguo del torneo, a cominciare dal prossimo impego che attende la Studio3A Millennium Basket, sabato 16 novembre, alle 18, a Bergamo.

TABELLINO

STUDIO3A MILLENNUM BASKET – DECO GROUP AMICACCI GIULIANOVA 60-66

Parziali: 10-18, 19-15 (29-33), 17-17 (46-50), 14-16.

STUDIO3A MILLENNUM BASKET: Boughania 21, Bargo 16, Raourahi 13, Diene 6, Bernardis 2, Foffano 2. All. Nardo.

DECO GROUP AMICACCI GIULIANOVA: Gharibloo 26, Marchionni 10, Fares 10, Stupenengo 6, Lebedzki 5, Beginskis 4, Macek 3, Sandrella 2. All. Accorsi.

Email inviata con successo

Hockey su prato, CUS campione d'autunno

11/11/2019 08:13

Il Cus Padova arriva alla lunga pausa al termine del girone d’andata in vetta alla classifica. Il posticipo domenicale del campionato di hockey su prato di A2, Girone B, vede infatti gli uomini i coach Roberto Serena passare per 2-0 a Catania, in casa del Valverde e riportarsi in vetta, risuperando il Bondeno, anche aveva giocato in anticipo.

Universitari campioni d’inverno o… d’autunno quindi, considerando le date. Lo sono con 19 punti, con 2 lunghezze di margine sui ferraresi e una prima parte del torneo terminata con un bilancio di 6 vittorie e un pareggio, 30 gol fatti e solo 6 subiti, miglior attacco e miglior difesa. Uno score di tutto rispetto in vista della ripresa fissata per il 21 marzo, con i prossimi mesi che saranno dedicati all’attività indoor.

Quello di questo turno era un testa-coda, visto che i siciliani sono in coda alla classifica ancora a 0, eppure è stata una gara più difficile del previsto per i patavini. L’ha decisa una doppietta, su azione, di Alessandro Sacco. Il Cus è così venuto a capo di una partita giocata sotto ritmo nei primi due quarti, e con un deciso cambio di passo e di “fisicità” nella seconda parte.

Email inviata con successo

Le Valsugirls vincono ancora e sono in vetta

11/11/2019 08:08

Quarta vittoria consecutiva per il Valsugana Rugby che raggiunge l’Arredissima Villorba in vetta al Girone 1 nella quinta giornata del Campionato di Serie A Femminile. Le padovane hanno espugnato 37-10 il campo dell’Unione Rugby Capitolina.

Email inviata con successo

Ecco le società affiliate al Cittadella

08/11/2019 14:45

Cresce, anzi è più che raddoppiato, il numero di società che collaboreranno anche quest’anno con l’A.S. Cittadella.

Durante la stagione non mancheranno come sempre i corsi di formazioni riservati a tutte le società, relatori i nostri mister. A seguire dinamiche e rapporti con le affiliate ci sarà DANIELE RIZZO, Responsabile dell’area scouting granata.

Queste le 16 società con le quali il Cittadella lavorerà nel corso della stagione:

A.S.D. UNIONRIESE

U.S.D. FULGOR MASSANZAGO

A.S.D. GRANTORTO

A.S.D. RESANACSM 2010

A.S.D. DON BOSCO SAN DONA’

F.C.D. UNION EZZELINA

A.C.D. JUVENTINA LAGHI

U.S.D. MAERNE 1921 (Femminile)

A.S.D. LIONS VILLANOVA

A.S.D. SAN MARTINO 2012

A.S.D. FIESSO D’ARTICO 1957

A.C.D. VILLADOSE

U.S.D. FONTANIVESE

SP CALCIO 2005

ACADEMY THERMAL TEOLO

A.S.D. COGITANA

Email inviata con successo

Millennium Basket, sabato il debutto

07/11/2019 12:01

Non è una novità assoluta, anzi, i parquet della “A” la società patavina li ha calcati a lungo, ma dopo qualche anno di “Purgatorio”, tornare in Paradiso è sempre un’emozione forte. E adesso ci siamo. Dopo più di due mesi di intensa preparazione agli ordini del confermatissimo coach Marco Nardo, sabato 9 novembre, alle ore 20, al palazzetto dello sport “amico” di Piombino Dese (orario e luogo di tutti quanti i match interni stagionali), la neopromossa Studio3A Millennium Basket debutta nel campionato 2019-2020 della massima serie della pallacanestro in carrozzina italiana: l’avversario sarà subito duro, la Deco Group Amicacci Giulianova, terza nell’ultima regular season.

Rispetto al torneo cadetto, stravinto nelle ultime due stagioni, sarà un’altra storia, ma le sensazioni sono confortanti, gli obiettivi ambiziosi: la squadra, unica portacolori veneta della serie A, ha disputato un buon pre-campionato, ha vinto in casa il “Memorial Boraso” battendo una delle prossime avversarie, Bergamo, e domenica scorsa è giunta seconda al trofeo Kcs “Città dei Mille” a Bergamo, perdendo di misura la finale sempre con i padroni di casa.

La rosa, poi, si è rafforzata, così come è diventato ancora più importante il rinnovato sostegno del main sponsor Studio3A-Valore S.p.A. E’ stato confermato in blocco il gruppo collaudato che ha dominato la serie B vincendo tutte le gare e regalando ai tifosi un’annata entusiasmante e una storica promozione: gruppo che annovera già atleti esperti che hanno militato in serie A e vestito anche la maglia della nazionale, come capitan Foffano, Bernardis, Bargo, Scantamburlo. E a questa già solida base si sono aggiunti tre innesti di spessore per diventare ancor più competitivi: il nazionale francese Boughania, il nazionale senegalese Diene e l’ultimo arrivo che ha ulteriormente impreziosito il team, Ahmed Raourahi, di origine marocchina ma in Italia da anni, dove ha vinto tutto con il Santa Lucia Roma e, ottenuta la cittadinanza italiana, ha vestito la maglia azzurra. Non solo. La Studio3A Millennium Basket può contare su un’altra freccia al suo arco, il settore giovanile più forte d’Italia da cui attingere a piene mani: gli Under delle Iene, dopo lo scudetto, si sono aggiudicati anche la Supercoppa italiana e i vari Scandolaro, Gamri e Leita sono “arruolati” ormai in pianta stabile in prima squadra.

“La concorrenza sarà agguerrita, tutte le squadre si sono rinforzate, ma non ci faremo mettere sotto da nessuno: difenderemo con le unghie e con i denti la categoria che abbiamo conquistato con tanti sacrifici - assicura il Presidente della società del Padova Millennium Basket, Primo Fior -. La squadra è buona e si sta amalgamando bene, tra gli atleti c’è tanta voglia di lavorare e di far bene: sono convinto che ci toglieremo delle belle soddisfazioni, a partire dalla sfida con Giulianova, che è un avversario tosto, ma ce la giocheremo”.

Ecco la rosa della Studio3A Millennium Basket stagione 2019-20 in ordine di numero di maglia: Mohamed Bargo, guardia (n. 5), Enrico Foffano, ala-pivot (6), Melissa Rado, guardia (7), Mattia Faccioli, guardia (8), Roberto Casagrande, ala-pivot (9), Stefano Scantamburlo, guardia (10), Ahmed Raourahi, guardia (11), Mattia Scandolaro, ala-guardia (13), Abdelghanee Boughania, ala (15), Amine Gamri, guardia (16), Dario Gallina, guardia (19), Pedro Leita Giovannini, ala-pivot (22), Fabio Bernardis, play-guardia (23), Saliou Diene, pivot (91). Coach: Marco Nardo.

Email inviata con successo