3-1 CONTRO LATINA

Super Ishikawa
E la Kioene è OK

23/11/2019 20:51

Seconda vittoria consecutiva per la Kioene Padova, che in quattro set molto combattuti riesce a mettere nel forziere tre punti pieni. Latina ha provato a colpire con Patry e Karlitzek, spesso spine nel fianco per la difesa dei veneti, ma l’ottima serata della coppia Hernandez-Ishikawa (con quest’ultimo eletto MVP del match come a Trento) ha fatto la differenza.

Buon avvio per gli ospiti, che sfruttano bene i propri attaccanti portandosi sul 5-9 con l’ace di Karlitzek. Sul colpo del 7-12 di Patry, coach Baldovin chiede il primo time out del match. Al rientro in campo è Ishikawa a condurre la Kioene verso il recupero (100% in attacco per lui in questo parziale), con Tubertini a interrompere il gioco sul 13-15. Azione dopo azione, Padova trova il sorpasso con l’ace di Hernandez e il muro di Volpato (21-19), con il centrale bianconero a superare i 1.400 punti in carriera. Chiave del set è il turno al servizio dell’opposto cubano e a mandare le squadre al cambio campo è il colpo out di Rossi (25-20). La Kioene passa avanti nel secondo set con Volpato ispirato anche al servizio (9-6). Latina fatica a contenere Ishikawa e sul 13-7 coach Tubertini chiede pausa. Latina prova la carta Pelsac al palleggio ma Hernandez aumenta il divario (19-10). Elia fa il suo ingresso per Latina ma sono diversi gli errori degli ospiti che vedono scappare via Padova (22-13). L’inizio del terzo parziale trova Latina avanti grazie a buone difese ma anche complici le imprecisioni di troppo della Kioene in attacco (3-5). Il muro dei laziali stampa a terra l’8-15 con Padova in difficoltà. Il time out di coach Baldovin consente ai bianconeri di ritrovare maggiore lucidità (14-18) ma la Top Volley ci crede ed è con Elia ad andare sul 18-23. A mandare le squadre al cambio campo è l’ace di Karlitzek (18-25). Il quarto set è equilibrato, fino a quando Hernandez mette la freccia per il 9-6. Latina non molla ma sono Ishikawa ed Hernandez a mettere a terra i punti più delicati (17-13). Le speranze di recupero sembrano essere vanificate dai due punti consecutivi di Polo (21-16) ma il muro di Latina arriva a murare Hernandez sul 23-21. A chiudere il match è il muro di Polo per il 25-22.


Kioene Padova: Polo 7, Volpato 11, Travica 1, Ishikawa 22, Randazzo 8, Hernandez 21, Danani (L); Cottarelli, Casaro. Non entrati. Gottardo, Fusaro, Canella, Barnes, Bassanello (L). Coach: Valerio Baldovin.

Top Volley Latina: Szwarc 5, Sottile 3, Patry 14, Karlitzek 14, Rossi 6, Palacios 8, Cavaccini (L); Peslac, Van Garderen 1, Elia 5. Non entrati: Rossato, Onwuelo, Rondoni (L). Coach: Lorenzo Tubertini.

Arbitri: Sortino-Piperata

Durata: 23’, 23’, 24’, 30’, Tot. 1h 40’

Spettatori: 2.094

Incasso: 9.128 Euro

MVP: Yuki Ishikawa (Kioene Padova)

NOTE. Servizio: Padova errori 15, ace 3; Latina errori 17, ace 5. Muro: Padova 8, Latina 7. Ricezione: Padova 58% (30% prf), Latina 40% (18% prf). Attacco: Padova 57%, Latina 47%.


 
Nessun commento per questo articolo.