LA VIGILIA

Sullo verso Gubbio
"Accendiamo la spina"

30/11/2019 12:56

Il tecnico biancoscudato chiama alla massima concentrazione i suoi, attesi domani a Gubbio. Come di consueto, alla vigilia, c'è la conferenza stampa allo stadio Euganeo. "Se pensiamo di andare lì guardando la classifica...torniamo a Padova che ci siamo fatti male", chiarisce subito l'allenatore. Non deve infannare il fatto che i rossoblu siano ai margini della zona playout. Mister Sullo non ci vuole pensare. "Il Gubbio è una squdra con ottime individualità: è dura da affrontare, e difficile: anche per il numero di scontri di gioco, in campo si fanno sentire. Oltretutto, nei novanta minuti sanno sempre cosa fare perché hanno una guida tecnica preparata. La squadra ha delle buone individualità, ed è capace specie nell’uno contro uno: se oggi hanno qualche punto in meno in classifica è perché non si sono riusciti ad esprimere al massimo il potenziale".


Notizie dall’infermeria: non ci saranno Sylla, Cherubin e Lovato, fermo da giovedì per influenza. Quale modulo potrà essere schierato anche in virtù delle assenze? 3-5-2 (speculare al Gubbio) o il 4-3-1-2 visto a Salò e contro il Rimini. Tornano, oltretutto, anche Ronaldo e Gabionetta dalla squalifica. "Sono schieramenti intercambiabili - spiega Sullo - Questo gruppo mi sorprende continuamente quindi possiamo fare più cose nella stessa partita. Durante la settimana la squadra si è allenata bene, rispondendo alle sollecitazioni dello staff. Per la partita ci vuole la giusta applicazione quindi bisogna vedere se e come riusciremo a tradurre l'allenamento settimanale nella partita di Gubbio".


C'è attesa per una nuova maglia da titolare per il giovane talento Piovanello. Mister Sullo non vuole allentare la tensione. "Le rotonde a me non piacciono, preferisco gli incroci e i bivi - spiega Sullo con una metafora - Piovanello, ma tutti come lui in squadra, di bivio ne ha di fronte uno importante: noi gli siamo a fianco ma è lui che deve scegliere cosa fare della sua carriera, se fermarsi o fare meglio. Come sarà impiegato? La squadra sa già come verrà schierata, ma non voglio dare indicazioni per non dare vantaggi agli avversari".

Secondo i precedenti (2 vittorie, 2 sconfitte) il Gubbio è avversario ostico, e soprattutto risulta essere un tabù quando affrontato a dicembre. Sono arrivate proprio a dicembre le due sconfitte. "Non voglio scomodare la scaramanzia - chiude Sullo - Anche se del resto il tabù della vittoria alla prima giornata quest'anno lo abbiamo superato, no? Conta la prestazione, conterà quello che siamo noi al 100%. Ancora una volta per uscire con soddisfazione dal campo dobbiamo dare tutto quello che abbiamo".


 
Nessun commento per questo articolo.