PALLAVOLO PADOVA

Kioene vittoria nella
maratona contro Milano

01/12/2019 22:07

Altra lunga maratona per la Kioene Padova, che questa volta s’impone per 3-2 alla Kioene Arena contro una combattiva Milano. Dopo un primo set in cui i padroni di casa hanno gestito il gioco, col passare dei minuti Nimir & C. hanno saputo reagire con qualità, sia al servizio che in difesa. Sospinti da un grande pubblico, i bianconeri hanno trovano l’accelerazione nel finale grazie al trio Polo-Hernandez-Ishikawa, con quest’ultimo eletto ancora una volta MVP del match. A fare la differenza in un match assolutamente equilibrato sono state le battute vincenti della Kioene, utili per chiudere a proprio favore la partita.

Nel primo set, un Hernandez particolarmente ispirato spinge la Kioene verso il 6-3 con il primo time out discrezionale chiamato da coach Piazza. Milano prova a reagire con Nimir, ma sul 12-7 dopo l’errore di Clevenot in attacco è nuovamente l’Allianz a chiedere pausa di gioco. Clevenot e Petric spingono al servizio (15-12) e pian piano si riavvicina pericolosamente con Petric e Gironi a muro (21-20). A risolvere la situazione ci pensa Hernandez con l’ace del 24-21 e a chiudere è Volpato col primo tempo del 25-22. Diverso l’avvio del secondo parziale, con Gironi a murare Volpato sul 3-6. Padova reagisce con lo stesso fondamentale e Polo permette alla Kioene di agganciare sul 7-7. Inizia un lungo testa a testa in cui Milano inserisce Weber per Nimir, con coach Baldovin a chiamare i suoi in panchina sul 13-15. Sul 19-21 rientra Nimir ma Padova spara sulla rete il servizio del 21-25. L’inizio del terzo set vede il muro milanese positivo con Padova a subire subito anche a seguito del doppio attacco out di Randazzo (3-8). L’Allianz trova fiducia anche in difesa e vola sul 4-11. Nonostante un tentativi di riavvicinamento con Polo al servizio (14-17), Padova è meno costante dei lombardi e l’attacco out di Hernandez dopo una lunga azione regala a Milano il set ball del 18-24. A mandare le squadre al cambio campo è il servizio sulla rete di Ishikawa (19-25). L’Allianz ci crede e spinge da subito l’acceleratore nel quarto set (1-4) con i patavini a recuperare e superare sul 10-7 con il solito Hernandez. E’ una lotta intensissima con Padova ancora avanti sul 19-16 dopo l’ace di Randazzo. Padova trova il set ball con il servizio out di Milano (24-21) e a portare il match al tie break è Volpato (25-22). Il quinto e ultimo atto del match vede Milano avanti sul cambio campo sfruttando bene il servizio insidioso di Sbertoli (5-8). Il muro di Polo pareggia i conti (8-8) ed è ancora il suo block a limitare Nimir (12-10). Il doppio ace di Ishikawa regala a Padova il match ball (14-10) e a chiudere la sfida è il muro del 15-10 di Hernandez su Petric.


Kioene Padova – Allianz Milano 3-2

(25-22, 21-25, 19-25, 25-2215-10)


Kioene Padova: Polo 9, Volpato 10, Travica 4, Ishikawa 19, Randazzo 14, Hernandez 21, Danani (L); Cottarelli, Barnes. Non entrati: Merlo, Fusaro, Canella, Bassanello (L). Coach: Valerio Baldovin.

Allianz Milano: Nimir 17, Kozamernik 10, Sbertoli 2, Petric 18, Gironi 6, Clevenot 16, Pesaresi (L); Hoffer, Basic 2, Weber 2. Non entrati: Izzo. Coach: Roberto Piazza.

Arbitri: Curto-Luciani.

Durata: 26’, 27’, 30’, 30’, 17’. Tot. 2h 10’

Spettatori: 2.952

Incasso: 11.850 Euro

MVP: Yuki Ishikawa (Kioene Padova)

NOTE. Servizio: Padova errori 15, ace 11; Milano errori 20, ace 5. Muro: Padova 13, Milano 12. Ricezione: Padova 46% (24% prf), Milano 47% (22% prf). Attacco: Padova 44%, Milano 44%.




 

Leggi anche:

Nessun commento per questo articolo.