SALA STAMPA

Venturato se la gode:
"Sappiamo come far male"

27/12/2019 12:10
"Una grande partita: sia nel primo sia nel secondo tempo. E' il nostro fare calcio, saper aggredire e far male. Abbiamo concesso solo un'ingenuità e ci è costata il gol di Ceccaroni". E' un mister Venturato orgoglioso dei suoi granata quello che si presenta in sala stampa al Penzo, dopo Venezia-Cittadella finita 1-2. "Dispiace solo aver subìto una rete quando non dovevamo concederne. Potevamo poi arrotondare il risultato ma non abbiamo concretizzato. Ci accontentiamo. Il rigore su Diaw? Sì, c'era ma purtroppo l'arbitro non l'ha visto". La classifica ora dice Cittadella terzo. Venturato fa le carte al campionato mettendo nel mirino la prossima gara in programma il prossimo 29 dicembre. "Affronteremo l'Entella, una neopromossa che ha entusiasmo e giocatori di qualità. Siamo felici per la vittoria al Penzo, ma è da archiviare per pensare subito alla prossima gara. Muovere la classifica con tre punti è stato importante: il Benevento lì davanti però si è confermato una squadra di grande spessore. Noi dobbiamo confermare i nostri progressi e continuare a giocare così: cercando di stare alti, di recuperare la palla vicino alla porta avversaria, creare e cercare di essere propositivi". Come è stato a Venezia, nonostante una formazione rivoluzionata. Chiude così, Roberto Venturato: "Cambiando sette giocatori rispetto all'ultima gara si rimarca il valore del gruppo. Dico sempre di avere 26 titolari. E' importante per avere freschezza durante i turni infrasettimanali".

 
Nessun commento per questo articolo.