Giubbotti del Patavium ai ragazzi dell'Irpea

20/01/2020 09:49

Stasera, lunedì 20 gennaio, all'interno della clubhouse del Roccia Rubano Rugby, alle ore 20 ci sarà la consegna ufficiale dei giubbotti di rappresentanza alla squadra Mixed Ability Rugby di Patavium Rugby Union, con la partecipazione dei giocatori e dei facilitatori e alla presenza del Presidente di Patavium Rugby Union Enrico Gottardo, del presidente della Associazione Anici I.R.P.E.A Silvio De Toni, del direttore dei Settore Servizi Residenziali della Fondazione IRPEA Stefano Stortolani, e del rappresentante del Cda di Idee Verdi Mauro Gardin. I giubbotti sono stati realizzati grazie al contributo dell' Associazione Amici di I.R.P.E.A.

La squadra Patavium Mixed Ability Rugby nasce dal progetto di rugby INclusivo e INtegrato, avviato da Fondazione I.R.P.E.A. in collaborazione con Roccia Rubano Rugby, oggi Patavium Rugby Union, sezione Rovinassi OLD Rugby. Si tratta di una squadra integrata di giocatori di rugby e atleti con diverse abilità secondo il modello Mixed Ability. Questo modello consente a persone con disabilità di praticare sport senza separazione in categorie differenti, mettendosi alla prova nel confronto con gli avversari, accettando regole, nella consapevolezza dei rischi, accentando i propri limiti e valorizzando i propri risultati: insomma, una grande opportunità di percorso di autonomia e di qualità di vita.

L’attività della squadra Patavium Mixed Ability Rugby beneficia anche del contributo economico della Cooperativa Sociale Idee Verdi che per il secondo anno consecutivo ha devoluto parte del proprio utile al sostegno di questa iniziativa.

Patavium Rugby Union nasce con l’intento di unire due poli rugbstici presenti sul territorio padovano da più di quarant’anni (Rubano e Selvazzano) che hanno, nel corso delle passate stagioni, collaborato proficuamente senza, prima di oggi, raggiungere l’unione completa.

Da qui il nome Patavium Rugby Union, scelto dai fondatori in un novero cospicuo di proposte, per indicare proprio la voglia di racchiudere in unico e storico nome la provenienza dei due bacini di riferimento principali, i comuni di Rubano e di Selvazzano entrambi all’interno dell’area metropolitana della città di Padova.

Unione di intenti e di valori sotto la comune filosofia in cui il Rugby è lo sport che allena alla vita.

Patavium Mixed Ability Rugby si allena il lunedì e il mercoledì dalle ore 18.30 alle 19.30 agli impianti del Roccia Rubano Rugby in via Borromeo, 35 a Sarmeola di Rubano.

Email inviata con successo

La Luparense vince anche contro Tamai

20/01/2020 08:45

Tre su tre, nove su nove. Tre vittorie consecutive, nove punti messi in cascina per i ragazzi di Enrico Cunico che chiudono in bellezza il filotto di questo inizio gennaio. La prestazione di eri contro Tamai è stata migliore rispetto alle altre gare.

L’inizio di match è tutto per la squadra ospite, che si rende pericolosissima con Arcon e soprattutto con il palo di Pessot. Dopo la grande paura i Lupi prendono le misure e prima vanno vicini al vantaggio con la rasoiata di Moras, ben parata da Pirana, poi trovano la rete con Pittarello: il numero 9 realizza con precisione un penalty per braccio largo di Marmiroli (28′ pt). I rossoblù controllano bene, ma devono stare attenti alla voglia del Tamai, sempre in partita.

Nel secondo tempo si vive una fase di stallo, i padroni di casa amministrano ma rischiano tanto sulle sfuriate friulane ed è grazie ai riflessi di Burigana che il risultato non cambia. Il portiere è strepitoso su Marmiroli e su Crivaro e sigilla la preziosissima vittoria. Nel mezzo un’occasione ghiottissima per il neo entrato Scapin, che svirgola col sinistro e non chiude i giochi. Finale di sofferenza, ma tre punti preziosissimi.

TABELLINO

LUPARENSE (3-4-3): Burigana; Beccaro, Giacomazzi, Calgaro (24’ st Bozzato); Sadek (29’ st Scapin), Trento, Bedin, Calone (39’ st Trevisan); Camara, Pittarello, Moras (29’ st Busetto). All: Cunico

TAMAI (4-3-1-2): Pirana; Pessot, Colombera, Ghosheh, Pramparo; Zupperdoni (12’ st Tamponi), Borgobello (28’ st Crivaro), Marmiroli; Consorti; Arcon, Urbanetto. All: Lenisa

Arbitro: Campazzo di Genova

Rete: 28’ pt Pittarello (rig)

Email inviata con successo

Millenium basket sconfitta a Giulianova

20/01/2020 08:38

Questa volta non è andata. Dopo due vittorie esterne di fila che l’hanno rilanciata in chiave salvezza, la Studio3A Millennium Basket ha dovuto cedere, sempre fiori casa, alla Deco Group Amicacci Giulianova. Sabato 18 gennaio 2020, sul parquet di Roseto degli Abruzzi, nel match valido per la prima giornata di ritorno del campionato di serie A di pallacanestro in carrozzina, gli uomini di coach Marco Nardo hanno tenuto nel primo quarto, chiuso con tre soli punti di svantaggio.

Poi, però, i patavini hanno cominciato a commettere troppi errori, sia nelle conclusioni sia, soprattutto, nei passaggi, perdendo palloni pesanti, mentre gli avversari, in giornata di grazia, viaggiavano con percentuali altissime al tiro, anche da tre. Sotto di dieci all’intervallo lungo, nonostante i 29 punti del “solito” Boughania, miglior realizzatore in assoluto della partita, gli ospiti non sono mai riusciti a invertire l’inerzia della gara, conclusasi sul 75 a 61, rosicchiando qualcosa solo nell’ultimo quarto.

Adesso la Millennium Basket ha tre settimane per preparare la fondamentale sfida casalinga di sabato 8 febbraio, dalle 20, al palazzetto dello sport di Piombino Dese, contro Bergamo, con cui condivide il sesto posto a 4 punti in classifica: il torneo, infatti, si fermerà per due weekend per dare spazio alle coppe europee.

TABELLINO

DECO GROUP AMICACCI GIULIANOVA – STUDIO3A MILLENNIUM BASKET 75-61

Parziali: 13-10, 20-13 (33-23), 22-16 (55-39), 20-22.

STUDIO3A MILLENNUM BASKET: Boughania 29, Bargo 9, Diene 8, Raourahi 6, Bernardis 5, Foffano 4 All. Nardo



Email inviata con successo

Lupe in serata no contro Carugate (35-54)

19/01/2020 21:32

Carugate vince a San Martino di Lupari, contro un Fanola che paga soprattutto la serata negativa in attacco: i soli 35 punti a tabellone, e in particolare i 3 della terza frazione nella quale è arrivato il break decisivo, sono più che eloquenti sul tipo di partita disputata dalle "Lupe".

Si parte con un 3-0 giallonero, a cui replica subito Tomasevic. È un primo quarto a basso punteggio, in cui le squadre comunque si rispondono colpo su colpo: Nezaj e Amabiglia propiziano l'8-6, Colombo e Canova sorpassano e poi ancora Canova replica alla tripla di Toffolo, fissando il punteggio sull'11-12 del primo parziale.

La seconda frazione comincia a suon di triple: Grassia e Canova da una parte, Amabiglia dall'altra. Sul contropiede di Usuelli, però, serve il timeout a coach Valentini sul 14-20. Le giallonere provano a scuotersi coi canestri di Guarise e Giordano, ma nel finale Schieppati e la tripla di Possali fanno terminare il primo tempo sul 22-31.

San Martino prova a resistere, ma nella terza frazione le ospiti scappano via: sul 24-33 è un parziale di 13-1, ispirato quasi tutto dalle triple di una super Canova (11 punti nel quarto, 20 alla fine) a scavare un solco, e all'ultima pausa il tabellone dice 25-46, con le Lupe tenute ad appena 3 punti in tutta la frazione.

Con un gap così ampio e una serata a punteggio così basso, pensare di mettere in piedi una rimonta nell'ultimo quarto diventa utopia. Le giallonere ci provano comunque, ma alla fine il risultato vede Carugate uscire vincente per 54-35.

Per il Fanola ora è in arrivo il turno di sosta, e al rientro ci sarà l'importante sfida salvezza a Marghera.


IL TABELLINO


Fanola San Martino - Basket Carugate 35-54


LUPE SAN MARTINO: Guarise 9, Beraldo 2, Peserico, Amabiglia 6, Coccato, Nezaj 7, Giordano 2, Benato, Antonello, Rosignoli 4, Toffolo 5. All. Valentini.

BASKET CARUGATE: Possali 5, Schieppati 8, Usuelli 2, Diotti 8, Canova 20, Lamberti, Grassia 3, Fossati, Colombo 2, Tomasovic 6. All. Minotti.

ARBITRI: Silvestri di Roma e Manco di San Giorgio a Cremano (NA).

PARZIALI: 11-12, 22-31, 25-46.

NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 12/40, Carugate 15/40. Tiri da tre: San Martino 3/18, Carugate 6/16. Tiri liberi: San Martino 2/4, Carugate 6/10.

Email inviata con successo

Campodarsego-Este il derby finisce 2-2

19/01/2020 19:44

Pari e spettacolo nel derby tutto padovano del "Gabbiano". Tra Campodarsego ed Este finisce 2-2, una partita incredibile e un turbinio di emozioni che alla fine premiano i padroni di casa, capaci di rimediare al doppio svantaggio di inizio ripresa, ma che comunque possono recriminare per un punto che, tra un rigore fallito e le grandi parate del portiere ospite, sta pure stretto. di emozioni che alla fine premiano i padroni di casa, capaci di rimediare al doppio svantaggio di inizio ripresa, ma che comunque possono recriminare per un punto che, tra un rigore fallito e le grandi parate del portiere ospite, sta pure stretto. Già nella prima frazione, si gioca su ritmi altissimi e con grande qualità da entrambe le parti. Il Campodarsego, che si fa vedere subito prima con Tonelli e poi con Finazzi, al 16' trema quando, sulla conclusione di Segalina, Acquistapace salva sulla linea. Al 20', ospiti in vantaggio: Neto serve perfettamente Mortaro, che batte Voltan in uscita con un preciso rasoterra. Passano solo tre minuti, e la squadra di Andreucci avrebbe subito la chance per il pari: Amadio si guadagna un calcio di rigore, sul dischetto va Tonelli ma la sua conclusione è respinta da Vencato. I padroni di casa continuano a spingere, e al 42' provano per tre volte la conclusione nella stessa azione insistita, ma non sono fortunati: il primo tempo si chiude con un immeritato 0-1. Ad inizio ripresa, la doccia fredda: al 10' l'esperto Neto Pereira insacca da distanza ravvicinata il raddoppio dell'Este, e il gol che sembra indirizzare la gara. E invece, la grande reazione del Campodarsego è degna della capolista. I biancorossi ci provano in almeno tre occasioni trovando un grande portiere sulla loro strada, fino al 31': il nuovo entrato D'Appolonia è atterrato in area, e stavolta dagli undici metri batte Gabbianelli, che non sbaglia e riapre la contesa. Il finale è un assedio del Campodarsego: il portiere ospite si oppone a quasi tutti i tentativi della capolista, ma non può nulla quando, proprio al 90', Calì impatta perfettamente il cross di Annoni, e insacca la palla del 2-2 facendo esplodere tutto lo stadio. Finisce con grandi applausi per entrambe le squadre, protagoniste di una gara da categoria superiore.


IL TABELLINO


CAMPODARSEGO-ESTE 2-2


CAMPODARSEGO(4-3-3): Voltan, Boscolo Bisto, Acquistapace, Cavallini, Calcagnotto (13' st Annoni), Leonarduzzi, Tonelli (13' st D'Appolonia), Finazzi, Calì, Gabbianelli, Amadio (26' st Nikolopoulos). (Non entrati: Aspergh, Montin, Giacomini, Mazzucca, Sguotti). All.: Andreucci

ESTE (4-3-3): Vencato, Zanella, Forte, Munaretto, Meneghini (26' st Tardivo), Gilli, Fracaro, Chajari, Mortaro, Neto Pereira (36' st Maronilli), Segalina. (Non entrati: Piras, Conforto, Meneghetti, De Giorgio, Barbiero, Bressan). All.: Zanini

ARBITRO: Mucera di Palermo

RETI: nel pt 20' Mortaro; nel st 10' Neto Pereira, 31' Gabbianelli (rigore), 45' Calì.

Email inviata con successo

Millenium basket in campo contro Giulianova

17/01/2020 10:38

Altro impegno esterno, il terzo di fila, sabato 18 gennaio 2020, per la Studio3A Millennium Basket, che dalle 18, al PalaMeggetti di Roseto degli Abruzzi, affronta la Deco Group Amicacci Giulianova nel match valido per la prima giornata del girone del ritorno del massimo campionato di pallacanestro in carrozzina. Obiettivo dei patavini, continuare la serie positiva - gli uomini di coach Marco Nardo sono reduci da due trasferte vincenti a Sassari e Roma che li hanno rilanciati in chiave salvezza -, “vendicare” la sconfitta di misura subita all’andata e agganciare in classifica a 6 punti gli avversari.

Email inviata con successo

La Luparense vince 1-3 su San Luigi

16/01/2020 09:10

Una grande prestazione dei Lupi porta in dote ai sammartinari tre punti importanti, contro una delle squadre più in forma del momento, il San Luigi.

Gli ospiti partono forte e sbloccano subito il match. Corner di Venitucci, velo di Beccaro e Moras insacca all’8′ concretizzando alla perfezione uno degli schemi provati in allenamento da mister Cunico. Al 25′ doppia occasione per Venitucci che verrà “premiato” poco dopo, mentre un minuto più tardi tocca a Camara sciupare una buona palla gol.

La Luparense è viva e pimpante e raddoppia con pieno merito appena scollinata la mezz’ora. Fuga inarrestabile di Camara che vede l’accorrente Venitucci e lo serve: dribbling secco sul diretto marcatore e palla dentro per il 2-0 rossoblù. Il dominio dei ragazzi di San Martino diventa completo al 45′, quando Trento firma il tris con un bolide da fuori area che si insacca sotto la traversa.

La ripresa si apre con il gol dei padroni di casa che non scompone la Luparense, forte mentalmente del vantaggio e confortata dall’ottima prestazione in campo. I minuti che restano da giocare sono in pieno controllo dei Lupi, che amministrano senza rinunciare mai a pungere.

Con questa vittoria, la seconda consecutiva, la Luparense fa un balzo in avanti in classifica e si presenta con il morale alto alla gara del “Casèe” contro il Tamai.

TABELLINO

SAN LUIGI – LUPARENSE 1-3

S. LUIGI (4-3-3): D’Agnolo, Bertoni (47′ st Ivcevic), Vittore (30′ st De Panfilis), Male (45′ pt Disnan), Cecchini, Giovannini, Tentindo, Di Leonardo (28′ st Radisavljevic), Abdulai, Carlevaris, Grujic (13′ st Mazzoleni). All: Sandrin

LUPARENSE (3-4-1-2): Burigana, Beccaro, Giacomazzi, Bozzato (20′ st Seno); Scapin (28′ st Sadek), Trento, Bedin, Della Vedova; Venitucci; Moras (11′ st Gashi), Camara (26′ st Pittarello). All: Cunico

GOL: MORAS, VENITUCCI E TRENTO

Email inviata con successo

Il Campodarsego vince contro il Porto Tolle

15/01/2020 16:53

Il Campodarsego torna alla vittoria e mantiene la vetta del girone C e la distanza invariata sulle inseguitrici. Nel terzo turno infrasettimanale della stagione, i biancorossi espugnano di misura il campo di Porto Tolle grazie al gol decisivo di Amadio, ad inizio ripresa.

Nel primo tempo, la gara è molto bloccata: il Delta prova a sfondare per vie centrali, il Campodarsego cerca più che altro il gioco largo sulle fasce, ma le occasioni si contano su poche dita. I biancorossi in avvio si fanno vedere con la volé di Amadio (9′) che termina alta, mentre i padroni di casa in tutta la prima frazione producono solo una debole conclusione di Pellielo, che Voltan blocca senza problemi. Nel finire di primo tempo, la formazione biancorossa cresce e alza il baricentro, creando la migliore chance al 40′: sul corner di Pasquato, Calì svetta di testa ma il suo tentativo è centrale e Bala para.

Ad inizio ripresa, arriva il gol che sblocca la situazione: bel filtrante di Gabbianelli per l’inserimento di Amadio, che all’ingresso in area trova l’angolino lontano e gonfia la rete per il vantaggio biancorosso, con un destro incrociato di pregevole fattura. Per tutta la ripresa, sono gli ospiti a condurre le operazioni e a tenere in mano la gara: Pasquato ci prova dal limite al 28′, ma il suo sinistro è centrale. Al 37′ la fiammata del Delta è veemente: l’ex Raimondi prova a mettere la sfera sotto la traversa, ma Voltan è magistrale a deviare in angolo con la mano di richiamo. Al 44′, Finazzi va vicino al bis con un pallonetto morbido: Bala è altrettanto bravo a sventare. Finisce così: con l’1-0 finale la squadra di Andreucci torna al successo e vola, consolidando la sua posizione in vetta al girone C.

TABELLINO

DELTA PORTO TOLLE-CAMPODARSEGO 0-1

DELTA P. TOLLE (4-3-3): Bala; Ruggero, Cuccato, Vecchi, Tosi; Pellielo (21′ st Rosso), Busetto (30′ st Abrefah), Malagò; Vita, Raimondi, Telesi (43′ st Anarfi). A dosposizione: Scuccimarra, Mboup, Castellan, Maistrello, Episcopo, Pasi. Allenatore: Pagan.

CAMPODARSEGO (4-3-3): Voltan; Boscolo Bisto, Calcagnotto, Leonarduzzi, Acquistapace; Amadio (43′ st Nikolopoulos), Callegaro, Tonelli (30′ st Cavallini); Gabbianelli (43′ st Annoni), Calì, Pasquato (34′ st Finazzi). A disposizione: Aspergh, Montin, Mazzucca, Giacomini, Sguotti. Allenatore: Andreucci.

Arbitro: Mori de La Spezia (Landoni-Lipari).

Reti: 11′ st Amadio.

Note: ammoniti Amadio, Callegaro, Calì e Anarfi. Calci d’angolo 10-4 per il Campodarsego. Recupero 2′ e 4′.

Email inviata con successo

Max Sontacchi premiato in Consiglio Comunale

14/01/2020 14:34

L'assessore allo Sport Diego Bonavina ha premiato ieri, in apertura della seduta del Consiglio Comunale, gli atleti del Padova Rugby e Maximilian Sontacchi.

L'Asd Padova Rugby (erano presenti il presidente e giocatore Nicolò Toscano, il tecnico Franco Tessari e gli atleti Hassan Kbadi e Paolo Sacerdoti), ha vinto nel 2019 il terzo scudetto di rugby in carrozzina e la Coppa Italia.

Rimasto sulla sedia a rotelle nel 2005 per incidente stradale, Max Sontacchi non ha voluto rinunciare alla sua passione ed è diventato il primo paraplegico a salire su una moto da velocità e poi è diventato Campione Nazionale ed è terzo al mondo nella classe 600.

Email inviata con successo

Campodarsego in campo contro il Porto Tolle

14/01/2020 12:09

A tre giorni dalla sfida interna contro il Montebelluna, è già giorno di vigilia per il Campodarsego che, nel terzo turno infrasettimanale del girone di serie D, domani alle 14.30, affronta in trasferta il Delta Porto Tolle.

Una sfida da sempre accesa e carica di temi, che vede la squadra biancorossa arrivare da prima della classe al cospetto di un undici comunque sempre temibile e attrezzato. Queste le dichiarazioni del tecnico, Antonio Andreucci, alla vigilia della sfida.

Sulla partita di sabato: “Abbiamo creato molto e potevamo concretizzare maggiormente il gioco fatto, ma è anche vero che uno dei nostri cavalli di battaglia è sempre stata la compattezza difensiva, e qualcosa di troppo da questo punto di vista abbiamo concesso. Con il Montebelluna alla fine è uscito un pareggio che dobbiamo accettare, e rimetterci nelle condizioni giuste per fare una bella partita contro il Delta”.

Sulle sfide ravvicinate: “In questi due giorni valutiamo, nell’ottica delle tre partite, chi sta meglio. Dobbiamo affrontare una gara alla volta, senza pensare a fare calcoli, perchè la sorpresa può essere sempre dietro l’angolo: c’è grande equilibrio in questo campionato e anche noi, sabato, ci siamo ritrovati costretti a dover risollevare una partita che sembrava persa. Da questo punto di vista i ragazzi si sono dimostrati all’altezza della situazione, e confido che da qui in avanti la cosa migliori ulteriormente”.

Sull’avversario: “Affrontiamo una squadra che ha ottime individualità e che gioca un buon calcio, un avversario solido e pericoloso. Ci aspetta un confronto molto interessante, credo che entrambe le squadre giocheranno per vincere. Si confrontano due attacchi con giocatori molto tecnici: il Delta ha tanti ragazzi abili nel saltare l’avversario, noi ci proponiamo con giocatori che ci sono mancati molto nell’ultimo mese come Gabbianelli e Tonelli, che sono contento di aver rivisto bene contro il Montebelluna”.

Email inviata con successo