Plebiscito torna in acqua contro Trieste

29/01/2020 11:36

Riprende la regular season del campionato A1 femminile, dopo il lungo stop dovuto alla disputa dei Campionati Europei del Setterosa, con l’ultima giornata di andata di sabato 1 febbraio.

Il Plebiscito Padova affronterà fuori casa la Pallanuoto Trieste, alle ore 17.00, in un match tutt’altro che semplice: “In realtà il campionato riprende per poco, giocheremo due partite e poi ci fermeremo ulteriormente per consentire alla Nazionale di disputare il torneo pre-olimpico” commenta il tecnico Stefano Posterivo. “Sabato andremo proprio a Trieste, sede del torneo, mentre il sabato successivo giocheremo in trasferta a Rapallo. Sono due partite da giocare con attenzione, insidiose, ma noi in questo periodo ci siamo preparati lavorando tanto. Non giochiamo una partita ufficiale dall’8 gennaio, dalla vittoria in Coppa Italia, quindi ci teniamo anche a scendere nuovamente in vasca proprio perché ci siamo preparati tanto e ci teniamo a raccogliere i frutti di tutto questo lavoro. Anche la partita con Rapallo sarà complicata: per il valore dell’avversario e per le dimensioni della vasca, anche lì dovremo fare molta attenzione. Sappiamo già che in questo campionato bisognerà essere sempre al meglio, giocare sempre con la giusta voglia e mentalità, perché l’insidia può essere sempre dietro l’angolo. Nella prossima pausa lunga, cercheremo di continuare a lavorare come abbiamo già fatto in questa, affinare i nostri meccanismi, il nostro modo di giocare, cercando di arrivare pronti allo sprint finale, da fine marzo in poi”.

Dopo le due trasferte di sabato 1 e 8 febbraio, il campionato riprenderà sabato 21 marzo con il ritorno tra le mura di casa della squadra patavina: allo Stadio della Pallanuoto, il Plebiscito Padova affronterà alle 18.30 la RN Florentia.

LE PARTITE

- SABATO 1 FEBBRAIO ore 17.00: PN Trieste vs Plebiscito Padova;

- SABATO 8 FEBBRAIO ore 18.30: Rapallo Nuoto vs Plebiscito Padova (prima giornata di ritorno);

- SABATO 21 MARZO ore 18.30: Plebiscito Padova vs RN Florentia;

Email inviata con successo

I Ghosts battono Ferrara 8-5

27/01/2020 10:18

Dopo la vigilia di gara molto sentita con l’incognita emotiva di incontrare tanti ex come avversari, è andata in scena una partita che ha sorriso ai Ghosts di hockey in line (serie A) fin da subito ed è finita con un ampio 8-5. Valente rompe il ghiaccio dopo appena 5 minuti e si ripete 21 secondi più tardi. Ferrara accusa il colpo e subisce altre due reti nei due minuti successivi con Francon e ancora Valente. Weger prova a fare ripartire i suoi ma i fantasmi sono cinici come non mai e superano ancora Gadioli con Raccanelli e Calore Elia che va a segno due volte. Il primo tempo finisce con un sontuoso quanto inaspettato 7-1 per i padroni di casa. Nel secondo tempo Ferrara reagisce, Weger supera Laner dopo due minuti ma la partita sembra sotto ghiaccio fin quando poco prima di metà tempo il nervosismo prende il sopravvento. Scambio di cortesie tra Pace e Weger e penalità a pioggia per spegnere gli animi. Penalità partita per Pace e doppia penalità per l’americano e capitan Pistellato. Ma sono ancora i fantasmi con Francon, in superiorità, ad allungare. Fink, Pistellato ed ancora Weger provano a riaprire il match ma il divario a quel punto è troppo largo, i padroni congelano il disco e chiudono la partita. Risultato finale di 8-5 e 3 buonissimi punti che ci confermano la quarta posizione con 15 punti al termine del girone di andata.

Sabato prossimo i Ghosts saranno ancora in casa contro il Real Torino, partita tutta da vedere. Appuntamento al Brentelle alle 18.30.

Email inviata con successo

Fila vince contro Geas, molto bene Gwathmey

27/01/2020 08:56

Il ritorno a casa dopo quattro trasferte consecutive coincide con un altro importante successo per il Fila, che si aggiudica lo scontro diretto con l'Allianz Geas. Le Lupe si portano a casa i due punti dopo 40' sempre condotti, e con questo risultato salgono a +4 (col 2-0 negli scontri diretti) nei confronti della stessa formazione lombarda. La serata ha visto anche l'esordio in giallonero di Jazmon Gwathmey, arrivata da pochi giorni e subito autrice di un'ottima prova da 20 punti, 5 rimbalzi e 3 recuperi.

1° QUARTO. L'americana di passaporto portoricano parte già in quintetto, ed è proprio lei a realizzare il primo canestro dopo appena 4" dalla palla a due: un gran bel biglietto da visita per presentarsi ai suoi nuovi tifosi. Poco dopo ecco anche il bis, per un Fila che nelle prime battute prova a tenere il naso avanti, pur trovando la pronta risposta delle lombarde, che al 6' sfruttando il buon lavoro a rimbalzo d'attacco si riportano sul 10-9 con Brunner. Si rivede anche Pasa in casa San Martino dopo un mese e mezzo di assenza: è lei a trovare altre due volte Gwathmey, per i canestri che insieme alla tripla di Tonello consentono il 17-11, prima della bomba firmata Crudo che chiude il quarto.

2° QUARTO. La replica in avvio di seconda frazione arriva proprio da dietro l'arco, con Ciavarella e la stessa Gwathmey, per il 23-16 del 13'. Risponde l'ex della sfida, Oroszova, ma il Fila ora è in ritmo: proprio Ciavarella dà il via a un break di 9-0 che, coi canestri di Fietta, Sulciute e Ostarello, fa salire San Martino sul 32-18 al 17'. E quando ancora Oroszova sblocca le ospiti, la risposta è puntuale: due volte Ostarello e poi Bjorklund da fuori fanno toccare il massimo vantaggio (+18) sul 39-21. L'Allianz è anche sfortunata, perché nell'ultimo minuto Panzera appoggia male la caviglia ed è costretta a uscire.

3° QUARTO. Ma la partita è tutt'altro che finita. Al rientro dagli spogliatoi infatti il Geas parte forte: Brunner e Williams restituiscono il -10 (42-32), obbligando coach Abignente al timeout. Ora però l'inerzia è tutta per le ospiti, mentre le Lupe non segnano più. Arturi in contropiede trova addirittura il -3, in chiusura di un break di 13-1 (42-39). Il primo canestro del Fila arriva dopo ben sei minuti e mezzo, ma è una tripla di Bjorklund su cui c'è anche il fallo. Un gioco da 4 punti che finalmente ferma l'emorragia, e permette alle Lupe di chiudere il terzo periodo ancora a +8, grazie anche alla tripla firmata Sulciute per il 51-43.

4° QUARTO. Gwathmey restituisce la doppia cifra di vantaggio in avvio di quarto periodo, con la bomba del 54-43. Il Fila però fatica a chiuderla, perché anche dopo il bel gioco da tre punti di Fietta le ospiti ritrovano energia con i furti e il contropiede: Williams firma ancora il -7 (57-50) a 5' dalla fine. Dall'altra parte Sandri ritrova il +10 segnando allo scadere dei 24", e poi ancora Gwathmey (3/4 da fuori) realizza il 63-50 entrando negli ultimi 3'. È il colpo del k.o., perché anche se le ospiti ci provano fino all'ultimo, il margine del Fila è solido a sufficienza per portare a casa il successo.

TABELLINO

Fila San Martino - Allianz Sesto San Giovanni 69-62

BASKET SAN MARTINO: Dotto ne, Fietta 5 (2/3, 0/2), Filippi (0/1, 0/2), Tonello 3 (1/1 da tre), Toffolo 2 (1/1), Ciavarella 5 (1/1, 1/1), Bjorklund 17 (3/7, 2/5), Pasa 1, Sulciute 8 (0/2, 2/4), Gwathmey 20 (4/10, 3/4), Sandri 2 (1/1, 0/1), Ostarello 6 (3/6). All. Abignente.

GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Zampieri, Arturi 5 (1/2, 1/3), Botteghi (0/4 da tre), Verona 2 (0/2, 0/2), Crudo 9 (2/5, 1/3), Oroszova 12 (3/7, 1/6), Williams 15 (4/9, 1/7), Panzera 7 (2/2, 1/3), Ercoli, Brunner 12 (3/6, 1/4). All. Zanotti.

ARBITRI: Pierantozzi di Ascoli Piceno, Gagno di Spresiano (TV) e Bellamio di Latina.

PARZIALI: 17-14, 41-26, 51-43.

NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 15/32, Geas 15/33. Tiri da tre: San Martino 9/20, Geas 6/32. Tiri liberi: San Martino 12/15, Geas 14/19. Rimbalzi: San Martino 32 (Ostarello e Sulciute 6), Geas 42 (Oroszova 11). Assist: San Martino 20 (Fietta 5), Geas 7 (Williams 3).

Email inviata con successo

Gara dura ma il Campo vince contro San Luigi

27/01/2020 08:50

Il Campodarsego vince la battaglia di Trieste, batte in rimonta 2-1 il San Luigi grazie ad una doppietta di Gabbianelli che subentrato ad inizio ripresa sigla due reti che gli permettono di arrivare in doppia cifra in questa stagione e conserva il primato in classifica e le distanze invariate sulle inseguitrici.

Filotto pieno in trasferta in questo girone di ritorno: tre gare esterne e tre successi, per la formazione di mister Andreucci.

Pronti via e i biancorossi hanno subito una ghiotta occasione al 2′, quando Calì, servito da Acquistapace, arriva a tu per tu con il portiere giuliano, cerca il pallonetto ma calcia debolmente tra le sue braccia. All’8′ ci prova anche Finazzi, con una girata di destro, ma il suo tentativo viene bloccato ancora una volta da D’Agnolo. Tra il 21′ e il 36′ altre due occasioni: prima Tonelli si vede parare la conclusione dal limite, poi Calcagnotto, con un colpo di testa sul piazzato di Finazzi, sfiora il palo. Nella ripresa la gara si accende con l’ingresso in campo di Gabbianelli, che mister Andreucci inserisce nella mischia per dare più imprevedibilità in avanti i suoi, ma a passare in vantaggio sono i padroni di casa: è il 14′ quando Grujic insacca alle spalle di Voltan il gol del vantaggio del San Luigi. Il Campodarsego però si scuote, e trascinato proprio dal suo ultimo entrato riesce, in soli sette minuti, a pareggiare e a trovare il vantaggio. Al 21′ sulla punizione di Gabbianelli, l’arbitro rileva un fallo di mano di un difensore: dal dischetto si presenta lo stesso Gabbianelli, che batte freddo e non sbaglia. Al 28′, quindi, la svolta: ancora da calcio di punizione, Gabbianelli trova il bersaglio grosso con un tiro a giro direttamente in porta. Arriva così il gol del 2-1, che il Campodarsego riuscirà a conservare sino alla fine portando a casa altri tre punti d’oro.

TABELLINO

SAN LUIGI-CAMPODARSEGO 1-2

SAN LUIGI: D’Agnolo, Ianezic, Vittore, Caramelli, Cecchini, Giovannini (31′ pt Tentindo), Di Lenardo, Villanovich (31′ st Abdulai), De Panfilis, Carlevaris, Grujic. A disposizione: Musolino, Crosato, Cottiga, Male, Disnan, Markovina, Bertoni. Allenatore: Sandrin.

CAMPODARSEGO: Voltan, Boscolo Bisto, Acquistapace, Callegaro, Calcagnotto (17′ st Annoni), Leonarduzzi (45′ st Mazzucca), Tonelli, Cavallini (1′ st Gabbianelli, 35′ st Montin), Calì, Finazzi (38′ st Nikolopoulos), Amadio. A disposizione: Aspergh, Giacomini. Allenatore: Andreucci.

Arbitro: Russo di Torre Annunziata (Consonni-Cinotti).

Reti: 14′ st Grujic, 21′ st Gabbianelli, 28′ st Gabbianelli.

Note: ammoniti Cecchini, Carlevaris (SL); Cavallini, Calì, Aspergh, Leonarduzzi, Acquistapace e Mazzucca (C). Calci d’angolo 6-6. Recupero 0′ e 5′.

Email inviata con successo

Luparense: ko pesante contro l'Ambrosiana

27/01/2020 08:45

Un ko così pesante non si vedeva da anni in casa Luparense che ha perso 5-1 contro l'Ambrosiana.

Al 2′ Seno commette fallo in area e l’arbitro assegna il penalty che Moscatelli realizza. Al 5′, corner e tiro respinto di Moras. Al 10′ bella punizione di Venitucci, respinta dal portiere. Ancora Venitucci impensierisce il portiere avversario con un altro tiro velenoso. Al 20′ Alba impegna Burigana. Un minuto dopo arriva il 2-0 di Manfroni, che approfitta di uno svarione della retroguardia rossoblù. Nei primi minuti i Lupi giocano bene ma il doppio svantaggio taglia le gambe ai ragazzi di Enrico Cunico. Il portiere dei Lupi evita il tracollo respingendo bene ancora su Manfroni. Al 25′ la gara virtualmente si chiude con la spizzata di testa di Biasi che porta l’Ambrosiana sul 3-0. Trento sprona i compagni e prova a ridurre il passivo con una sventola dalla distanza ma la Luparense non è in giornata e nemmeno gli episodio aiutano i sammartinari. Il primo tempo termina addirittura con il 4-0 di Porcelli che esalta i veronesi e fa scendere la notte sull’umore e le speranze dei nostri ragazzi.

Nella ripresa l’Ambrosiana gestisce senza troppi affanni. Gli unici sussulti portano la firma di Moras e Busetto, ma i padroni di casa calano addirittura il pokerissimo con N’Ze che sancisce la sconfitta più pesante della Luparense in questo campionato. Inutile ai fini del risultato il 5-1 di Moras arrivato nel finale.

Grande concretezza e cinismo da parte dei rossoneri che sono riusciti a capitalizzare tutte le occasioni avute.

TABELLINO

Ambrosiana - Luparense: 5-1

AMBROSIANA: Zalewski, N’Ze, Manfroni, Metlika, Filippini, Biasi, Porcelli, Lonardi, Moscatelli, Alba, Testi. All. Chiecchi

LUPARENSE: Burigana, Calone (1′ st Della Vedova), Seno (14′ st Trevisan), Trento, Beccaro (31′ st Salviato), Giacomazzi, Scapin, Bedin (14′ st Busetto), Camara, Venitucci, Moras. All. Cunico

Reti: 3′ rig. Moscatelli (A), 21′ Manfroni (A), 25′ Biasi (A), 45′ Porcelli (A), 36′ st N’Ze (A), 43′ st Moras (L)

Email inviata con successo

La grande pallavolo con il Memorial Campesan

24/01/2020 17:42

Torna il Memorial Gianni e Doriana Campesan - Trofeo Abano Montegrotto. Il primo e il 2 febbraio 24 tra le migliori squadre under 16 femminili d’Italia si sfideranno in 68 partite in tredici palestre di otto comuni (oltre ad Abano e Montegrotto ospiteranno il torneo Battaglia Terme, Due Carrare, Selvazzano Dentro, Torreglia, Limena e Padova) per contendersi la nona edizione di quella che è ormai la manifestazione di riferimento della categoria, vero e proprio anticipo delle finali nazionali.

«L’anno di eventi del Comitato Territoriale Fipav di Padova, iniziato con il Memorial Sandro Boscaro, prosegue con la nona edizione del Memorial Gianni e Doriana Campesan - Trofeo Abano Montegrotto - sottolinea Cinzia Businaro, presidente del Comitato Territoriale Fipav di Padova - Un 2020 che sarà ricco di appuntamenti, proprio nel bacino termale, con Trofeo dei Territori e Trofeo delle Regioni. Un grande impegno per il Comitato Territoriale, che è possibile affrontare solo grazie alla indispensabile collaborazione con le istituzioni e le società locali, che non possiamo che ringraziare. Siamo convinti che questa collaborazione possa essere fruttuosa per tutti e che la grande pallavolo giovanile sia uno strumento privilegiato di promozione del territorio. Questo torneo, ormai un appuntamento fisso, per qualità tecnica e organizzativa è l’orgoglio del Comitato e anche l’occasione anche per perfezionare la “macchina” in vista degli altri appuntamenti. Ogni anno la festa della finale è una gioia per tutti e senz’altro il modo migliore per ricordare Gianni e Doriana».

Tutti i dettagli della manifestazione sono stati illustrati in una conferenza stampa cui hanno partecipato, oltre a Cinzia Businaro, gli assessori allo sport di Montegrotto, Pier Luigi Sponton, e Abano Terme Francesco Pozza, di Battaglia Terme Antonio Rango, di Torreglia Alberto Bettin, il vicesindaco di Selvazzano Bruno Natale e l’assessore allo sport di Due Carrare, Andrea Rosina. Erano inoltre presenti il presidente regionale Fipav, Roberto Maso, e quello del Coni, Gianfranco Bardelle, e il referente ufficiali di gara del Veneto, Andrea Puecher.

Si giocherà sabato dalle 9 del mattino fino alle 16 delle domenica, quando il PalaBerta ospiterà la finale. A giocarsi il Trofeo ci sarà anche la nazionale under 16 femminile, mentre le due squadre padovane sono Le Ali Thermal e Banca Annia Aduna. Le altre formazioni sono Argentario Trento, Chions Fiume Veneto, Bergamo Academy, Crai Piacenza, Futura Giovani, Giorgione, Igor Novara, Bedizzole, Moma Anderlini, Bremas Jesolo, Progetto Volley Orago, Bozen Jodler, Teodora Ravenna, Torri, Certosa Pavia, Villadies, Volley Friends, Casal de Pazzi, Team Bologna, Vero Saugella e le campionesse in carica dell’Imoco San Donà.

Email inviata con successo

Il giovane Menato al Calcio Montebelluna

24/01/2020 09:18

Il Calcio Padova informa che è stato perfezionato il trasferimento a titolo temporaneo dell’attaccante classe 2001 Alessio Menato al Calcio Montebelluna 1919, società che milita nel girone C della serie D.

Email inviata con successo

Benedetta Moresco vince Annika Invitational Usa

21/01/2020 07:59

La prima vittoria 2020 del golf italiano porta la firma di Benedetta Moresco.

La 18enne veneta a St.Augustin, in Florida, ha vinto l'Annika Invitational Usa, torneo giovanile organizzato dalla Fondazione di Annika Sorenstam, leggenda del green svedese.

Portacolori del Golf Club Padova la giocatrice italiana, con uno score di 212 (-4) colpi, ha superato la concorrenza dell'americana Sadie Englemann, 2/a con 214 (-2).

La vicentina, che studia e gioca negli States per la University of Alabama, ad aprile sarà tra le 4 moschettiere azzurre che disputeranno l'Augusta National Women's Amateur Championship, il Masters in rosa. Già vincitrice, lo scorso settembre, degli Internazionali d'Italia Under 18, la Moresco ora ha impressionato anche in America facendo suo l'Annika Invitational Usa.

Email inviata con successo

Giubbotti del Patavium ai ragazzi dell'Irpea

20/01/2020 09:49

Stasera, lunedì 20 gennaio, all'interno della clubhouse del Roccia Rubano Rugby, alle ore 20 ci sarà la consegna ufficiale dei giubbotti di rappresentanza alla squadra Mixed Ability Rugby di Patavium Rugby Union, con la partecipazione dei giocatori e dei facilitatori e alla presenza del Presidente di Patavium Rugby Union Enrico Gottardo, del presidente della Associazione Anici I.R.P.E.A Silvio De Toni, del direttore dei Settore Servizi Residenziali della Fondazione IRPEA Stefano Stortolani, e del rappresentante del Cda di Idee Verdi Mauro Gardin. I giubbotti sono stati realizzati grazie al contributo dell' Associazione Amici di I.R.P.E.A.

La squadra Patavium Mixed Ability Rugby nasce dal progetto di rugby INclusivo e INtegrato, avviato da Fondazione I.R.P.E.A. in collaborazione con Roccia Rubano Rugby, oggi Patavium Rugby Union, sezione Rovinassi OLD Rugby. Si tratta di una squadra integrata di giocatori di rugby e atleti con diverse abilità secondo il modello Mixed Ability. Questo modello consente a persone con disabilità di praticare sport senza separazione in categorie differenti, mettendosi alla prova nel confronto con gli avversari, accettando regole, nella consapevolezza dei rischi, accentando i propri limiti e valorizzando i propri risultati: insomma, una grande opportunità di percorso di autonomia e di qualità di vita.

L’attività della squadra Patavium Mixed Ability Rugby beneficia anche del contributo economico della Cooperativa Sociale Idee Verdi che per il secondo anno consecutivo ha devoluto parte del proprio utile al sostegno di questa iniziativa.

Patavium Rugby Union nasce con l’intento di unire due poli rugbstici presenti sul territorio padovano da più di quarant’anni (Rubano e Selvazzano) che hanno, nel corso delle passate stagioni, collaborato proficuamente senza, prima di oggi, raggiungere l’unione completa.

Da qui il nome Patavium Rugby Union, scelto dai fondatori in un novero cospicuo di proposte, per indicare proprio la voglia di racchiudere in unico e storico nome la provenienza dei due bacini di riferimento principali, i comuni di Rubano e di Selvazzano entrambi all’interno dell’area metropolitana della città di Padova.

Unione di intenti e di valori sotto la comune filosofia in cui il Rugby è lo sport che allena alla vita.

Patavium Mixed Ability Rugby si allena il lunedì e il mercoledì dalle ore 18.30 alle 19.30 agli impianti del Roccia Rubano Rugby in via Borromeo, 35 a Sarmeola di Rubano.

Email inviata con successo

La Luparense vince anche contro Tamai

20/01/2020 08:45

Tre su tre, nove su nove. Tre vittorie consecutive, nove punti messi in cascina per i ragazzi di Enrico Cunico che chiudono in bellezza il filotto di questo inizio gennaio. La prestazione di eri contro Tamai è stata migliore rispetto alle altre gare.

L’inizio di match è tutto per la squadra ospite, che si rende pericolosissima con Arcon e soprattutto con il palo di Pessot. Dopo la grande paura i Lupi prendono le misure e prima vanno vicini al vantaggio con la rasoiata di Moras, ben parata da Pirana, poi trovano la rete con Pittarello: il numero 9 realizza con precisione un penalty per braccio largo di Marmiroli (28′ pt). I rossoblù controllano bene, ma devono stare attenti alla voglia del Tamai, sempre in partita.

Nel secondo tempo si vive una fase di stallo, i padroni di casa amministrano ma rischiano tanto sulle sfuriate friulane ed è grazie ai riflessi di Burigana che il risultato non cambia. Il portiere è strepitoso su Marmiroli e su Crivaro e sigilla la preziosissima vittoria. Nel mezzo un’occasione ghiottissima per il neo entrato Scapin, che svirgola col sinistro e non chiude i giochi. Finale di sofferenza, ma tre punti preziosissimi.

TABELLINO

LUPARENSE (3-4-3): Burigana; Beccaro, Giacomazzi, Calgaro (24’ st Bozzato); Sadek (29’ st Scapin), Trento, Bedin, Calone (39’ st Trevisan); Camara, Pittarello, Moras (29’ st Busetto). All: Cunico

TAMAI (4-3-1-2): Pirana; Pessot, Colombera, Ghosheh, Pramparo; Zupperdoni (12’ st Tamponi), Borgobello (28’ st Crivaro), Marmiroli; Consorti; Arcon, Urbanetto. All: Lenisa

Arbitro: Campazzo di Genova

Rete: 28’ pt Pittarello (rig)

Email inviata con successo