SUPERLEGA

Kioene in riserva, fa il
pieno Cisterna: 3-0

16/02/2020 20:51

rova opaca per la Kioene Padova, che cade per 3-0 a Cisterna di Latina sotto i colpi Palacios & C. Una sconfitta che nasce però da una prestazione meno continua dei bianconeri rispetto alle ultime sfide. Alla fine i 6 errori al servizio in più rispetto agli avversari (19 complessivi) e i 6 ace subiti (contro l’unico realizzato da Padova) hanno fatto la differenza in termini numerici. L’ex Ishikawa non è riuscito ad incidere come in altre occasioni e di questo la Kioene ne ha sofferto. Partita della vita per Cisterna - che stacca Vibo Valentia posizionandosi in solitaria al terzultimo posto in classifica - e una sconfitta che brucia per i veneti, i quali ora dovranno cercare di reagire in occasione della trasferta di venerdì prossimo al PalaMaiata con la Tonno Callipo Calabria. La lotta per i play off diventa sempre più agguerrita, con differenze minime tra le squadre. La Kioene rimane ancora 6° a 25 punti, ma Ravenna, Monza, Verona e Piacenza sono pronte a fare lo sgambetto.

LA CRONACA. Grazie ad una buona attenzione a muro, nonostante qualche errore di troppo dai 9 metri, la Kioene si porta avanti 7-10 con Cisterna a chiedere time out. Al rientro in campo i padroni di casa diventano più incisivi al servizio e sull’errore al palleggio di Polo (15-13) è coach Baldovin a chiedere pausa. La doppia murata di Palacios su Hernandez rende tutto più complicato (19-15) e la top Volley viaggia sul velluto. Patry chiude col doppio colpo del 25-18.

Cisterna ricomincia con grande ritmo e Hernendez viene chiuso nuovamente a muro (5-2). Ishikawa fa grossa difficoltà ad entrare in partita con Travica a cercare maggiormente Randazzo (8-7), ma Patry tiene le distanze (11-9). Sfruttando i diversi errori alla battuta dei laziali, Padova prende il controllo sul 15-18 con Volpato e l’ace dell’opposto della Kioene. Tutto da rifare dopo l’ace di Szwarc (18-18) ed è un testa a testa che vede Latina al set ball sul 24-23 dopo il colpo sulla rete di Randazzo. Si va ai vantaggi ed è ancora il colpo di Randazzo a rimanere sul campo di Padova a chiudere 27-25.

Il terzo set vede molti errori in casa bianconera, ma nonostante questo la Kioene rimane avanti con Hernandez (8-10). Con l’errore di Van Garderen la Kioene va a +4 (10-14) ma pallone dopo pallone la Top Volley recupera con Van Garderen e supera con Patry (22-21). Dopo oltre tre minuti di video check, Onwelo entra e spara out il servizio del 23-24. Si va ancora ai vantaggi con Cisterna che ribalta il risultato trovando il match point grazie all’ace del 26-25. Il servizio out di Ishikawa e l’ace di Szwarc chiudono la partita 28-26.


Top Volley Cisterna – Kioene Padova 3-0

(25-18, 27-25, 28-26)


Top Volley Cisterna: Szwarc 5, Van Garderen 12, Sottile 2, Patry 14, Rossi 5, Palacios 13, Cavaccini (L); Peslac, Karlitzek 2, Elia, Onwelo. Non entrati: Rondoni (L). Coach: Lorenzo Tubertini.

Kioene Padova: Polo 4, Volpato 9, Travica 2, Ishikawa 8, Randazzo 9, Hernandez 16, Danani (L); Cottarelli, Casaro, Barnes. Non entrati: Fusaro, Canella, Bottolo, Bassanello (L). Coach: Valerio Baldovin.

Arbitri: Luciani-Frapiccini.

Durata: 26’, 34’, 39’. Tot. 1h 39’

Spettatori: 1.018

MVP: Ezequiel Palacios (Top Volley Cisterna)

NOTE. Servizio: Cisterna errori 13, ace 6; Padova errori 19, ace 1. Muro: Cisterna 5, Padova 5. Ricezione: Cisterna 54% (31% prf), Padova 42% (26% prf). Attacco: Cisterna 49%, Padova 51%.


 
Nessun commento per questo articolo.