CORONAVIRUS

La toccante testimonianza
di “Aus”: “Forza medici!”

21/03/2020 16:23
Si chiama Davide Andreaus, detto “Aus”, ha 34 anni e ora gioca nell’Union Basket Padova nella C Gold, dopo 15 anni nella pallacanestro professionistica. Da tre anni è entrato nell’azienda del padre che da 70 anni opera per gli ospedali e ha voluto postare la sua testimonianza nella pagina facebook “La Giornata Tipo basket club” in questo momento di grave emergenza sanitaria a causa del Coronavirus. “Mai come in questo periodo la situazione è stata così drammatica - si legge nel suo post - in questo momento mi ritengo fortunato perchè riesco, col mio lavoro, ad aiutare chi, ora come ora, è in prima linea: medici, infermieri e tutti i dipendenti degli ospedali che in questi giorni stanno dando il massimo. Io e la mia azienda cerchiamo di dare pieno sostegno, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, a chi sta combattendo questa terribile pandemia. Io li ho visti, io sono entrato al reparto “infetti” dell’ospedale di Padova tutto coperto, con la tuta in tyvek, occhiali, calzari e mascherina che ti secca gola e naso, lavorare senza sosta, tutti protetti dalla testa ai piedi, con le protezioni pesanti che tagliano, che ammaccano ma sempre amorevoli con i pazienti che cercano di salvare”. “Ma nella vita - conclude Aus - come nella pallacanestro i periodi difficili prima o poi passano. La mia mezz’ora d’aria, in questi giorni bui, la trovo in un canestro che ho appeso nella mia azienda e che, dopo lavoro, quando resto solo, mi fa dimenticare tutto quello che sta accadendo fuori. Perché per fortuna la pallacanestro nel preciso momento in cui stai tirando ti fa pensare solo alla pallacanestro. Con l’augurio di tornare presto ad allenarmi con i miei “guerrieri”, rispettiamo le regole. Andrà tutto bene”.
 
Nessun commento per questo articolo.