Citta, sede aperta solo su appuntamento

26/05/2020 13:20

Riapre la sede del Cittadella Calcio. Da lunedì al venerdì con orari 9.30 – 12.30 e 15.00 – 18.30.

"Sarà possibile accedere ai nostri uffici solo su appuntamento, da stabilire al telefono 0495972693§", si legge sul comunicato ufficiale.

Email inviata con successo

Lutto al calcio Padova: morto l'ex Lampredi

20/05/2020 17:32

Si è spento nei giorni scorsi a Piazzola sul Brenta Giampaolo Lampredi, ex difensore biancoscudato dal 1960 al 1963. Il Calcio Padova ha espresso, sul proprio sito ufficiale, il proprio cordoglio, esprimendo le più sentite condoglianze alla famiglia Lampredi e agli amici in questo frangente luttuoso.

Email inviata con successo

Calcio a 5: Veneto solidarietà a Calabria

15/05/2020 16:23

Calcio a 5 femminile e solidarietà.

La diretta di martedì sera, il webinar "Live in Rosa", organizzata da TuttoCampo Cup, è stata l'occasione per la Rambla di presentarsi come realtà veneta. Altrettanto è stato fatto dalle rappresentanze del Sud con Monica Fusaro e Luciano di Vita rispettivamente presidenti di Piergiorgio Gerlsomino (Calabria) e Sporting Futsal Vittoria (Sicilia).

Sullo sfondo di un'unica volontà, ossia la diffusione dello sport, del calcio a 5 femminile e dei suoi valori, la Rambla c5 ha voluto supportare il team calabrese con un aiuto economico concreto, poiché "La passione manifestata da Monica verso le nuove e giovani leve, la capacità dimostrata nonostante le risorse all'osso di portare avanti il suo progetto hanno fatto colpo sulla squadra veneta. Anche la Rambla - per sua costituzione - è promotrice dell'inclusione e dei sorrisi".

Sorrisi che tutte le ragazze della squadra hanno voglia di vedere ed incontrare nei prossimi raduni TuttoCampo Cup, non appena l'emergenza covid-19 sarà rientrata e si potrà tornare in campo.

Email inviata con successo

Sport ruolo fondamentale per il territorio

07/05/2020 16:27

Il presidente di Anci Veneto, Mario Conte, ha incontrato il presidente del Coni regionale, Gianfranco Bardelle, per fare il punto sulla situazione dello sport e delle società sportive presenti sul territorio in relazione all'emergenza del Covid-19. "Questa emergenza - spiega Conte - rischia di avere effetti pesanti anche sul mondo dello sport e delle società presenti nei Comuni, che non solo offrono la possibilità di esercitare la pratica sportiva ma hanno anche un ruolo sociale importante nella comunità. Infatti sono luoghi di aggregazione, palestra di valori sani e positivi e offrono opportunità ai ragazzi ed alle famiglie".

"Nell'incontro - aggiunge - ci siamo confrontati e abbiamo messo sul tavolo le priorità su cui i sindaci possono dare il loro contributo cercando di trovare delle soluzioni o degli interventi efficaci, in particolare, sugli aspetti che riguardano i canoni d'affitto delle strutture, le manutenzioni e le convenzioni con le società sportive. Per i Comuni è fondamentale non perdere queste società che sono il cuore pulsante dello sport e grazie agli eventi che organizzano durante l'anno rappresentano un volano per il turismo. Il Coni rappresenta per l'Anci Veneto un interlocutore serio ed affidabile con cui lavorare fianco a fianco per promuovere e in questa fase salvaguardare il mondo dello sport fortemente radicato in un territorio come il Veneto".

Email inviata con successo

Riapre la segreteria della Virtus basket

04/05/2020 11:36

Riapre oggi la segreteria della Virtus basket Padova che seguirà orari ridotti: dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì. Per poter garantire le norme di sicurezza, si riceve solo su appuntamento. Per prenotazioni contattare: 049656556, [email protected]

Email inviata con successo

Aduna volley: è divorzio dall'allenatore Amaducci

30/04/2020 12:24

Giunge al termine la lunga collaborazione tra Aduna Volley Padova e coach Lorenzo Amaducci. Il tecnico 41enne lascia il club di Casalserugo dopo quattro stagioni intense e ricche di soddisfazioni, tra la guida della Serie B (negli ultimi tre campionati) e il lavoro svolto con il settore giovanile, quest’ultimo culminato con tre titoli provinciali Under 18 consecutivi, il secondo posto ai regionali della stessa categoria conquistato lo scorso anno e la conseguente partecipazione alle finali nazionali di Vibo Valentia. Alla base della separazione, la volontà di Amaducci di iniziare una nuova avventura professionale a partire dalla prossima stagione.



Il commento di Federico Trevisan, Direttore Sportivo di Aduna Volley Padova: “Conosco e collaboro con Lorenzo da tantissimi anni, siamo ormai legati da un rapporto di sincera amicizia, ma mi rendo anche conto che gli stimoli sono fondamentali per un allenatore, per cui, seppur a malincuore, dobbiamo accettare la sua decisione e augurargli il meglio per il prosieguo della carriera. Il nostro progetto tecnico, comunque, continua. Negli ultimi anni abbiamo gettato delle solide fondamenta, ora dobbiamo proseguire il lavoro di costruzione. L’obiettivo è quello di rimanere unaa realtà di riferimento per la pallavolo femminile padovana e una delle più importanti a livello regionale, in tutte le categorie. Già con l’inizio di maggio inizieremo l’attività di recruiting per completare gli organici delle nostre squadre”.

Email inviata con successo

Giro Handbike E' arrivederci al 2021

24/04/2020 13:13

Handbike, annullata l'edizione del Giro 2020. Lo comunica SEO a.s.d. "in accordo con Comitati Tappa e le relative Amministrazioni locali, al fine di salvaguardare la salute degli atleti, alcuni dei quali vivono già con patologie alquanto delicate, accompagnatori, pubblico e di tutte le figure che ruotano attorno all’organizzazione e al fine poi di garantire una regolare e buona riuscita dell’Evento sia dal punto di vista sportivo che dal punto di vista sociale e promozionale, si è deciso con dispiacere di annullare l’edizione 2020".


Spiegano gli organizzatori: "Una decisione non facile ma presa con coraggio e determinazione consapevoli del fatto che questo stop oggi ci farà ritrovare tutti quanti con un altro spirito; quello giusto, quello che ci accompagna da sempre e che ora è venuto meno nel rispetto, anche, di quanti purtroppo ci hanno lasciato.

Tutte le tappe saranno riproposte nel 2021, pressoché nelle stesse date. A tal fine, in stretta collaborazione con la FCI, per il tramite della Commissione di Ciclismo Paralimpico, si stanno valutando le soluzioni più consone.

Da parte nostra c’è comunque la volontà di poter organizzare, indicativamente ad ottobre, una gara

nazionale di HandBike per poterci ritrovare tutti assieme e per festeggiare la fine di questa

pesantissima e dolorosa situazione. Questa opportunità dipenderà molto dalla possibilità di trovare una località adatta e “prestante” per ospitare tale Evento.


Aggiornamenti in tempo reale saranno disponibili sui nostri canali social – Facebook / Instagram /

Twitter – e sul sito www.girohandbike.it - #iorestoacasa #wecandoit #strongertogether

#wemakeitpossible".

Email inviata con successo

Ecco come la Regione sosterrà lo sport

16/04/2020 15:48

L'assessore al territorio, cultura e sicurezza della Regione del Veneto, Cristiano Corazzari, ha presentato al presidente regionale del Coni, Gianfranco Bardelle, e al presidente del comitato regionale Paralimpico, Ruggero Vilnai, l'emendamento approvato ieri all'unanimità dalla sesta commissione del Consiglio Regionale che riguarda il sostegno delle attività culturali e sportive. "Con l'approvazione e la successiva entrata in vigore di questa legge intendiamo dare una iniezione di liquidità a tutte le associazioni sportive e culturali venete in questo momento di difficoltà dettato dall'emergenza sanitaria - spiega l'assessore regionale allo sport -. L'obiettivo è comunque garantire continuità e storicità a tutte le richieste di contributo presentate dalle nostre associazioni, utilizzando le risorse messe a bilancio per gli eventi e le manifestazioni che altrimenti andrebbero in economia".

Durante l'incontro, tenutosi sempre in videoconferenza con i dirigenti di area, sono state illustrate le modalità operative ed i criteri che saranno fissati con delibera di giunta regionale, per sostenere l'attività dei soggetti che operano nel settore della cultura e dello sport, che abbiano presentato istanze di finanziamento di progetti per l'anno in corso, realizzabili anche in parte a seguito dell'insorgenza dell'emergenza Covid-19. "Questa norma emergenziale introduce delle importanti novità che riguardano la possibilità di ammettere a contributo anche le spese di funzionamento, quelle preliminari alla realizzazione dei progetti o finalizzate alla riconversione delle azioni e degli interventi in corso o programmati, dando così una risposta concreta e importante al movimento sportivo e culturale veneto - continua Corazzari -. Continuiamo a guardare al futuro dello sport veneto - conclude l'assessore regionale - concentrandoci sulla prossima fase e auspicando che a livello nazionale sia emanato un protocollo comune per tutti gli operatori coinvolti: regole chiare avvallate anche dal mondo scientifico perché sport, cultura e turismo possano ripartire e tornare ad essere ai massimi livelli".

Email inviata con successo

Le "Lupe" vincono la Coppa Italia virtuale

12/04/2020 19:46

La prima edizione della LBF Social Challenge si conclude con il trionfo del Fila San Martino. Un successo che arriva tramite il derby con la Reyer Venezia, nella finalissima di questa speciale competizione. Una sorta di Coppa Italia virtuale, che in mancanza dell'evento sul campo – saltato a causa dell'emergenza Covid-19 che ha chiuso in anticipo la stagione del basket femminile – ha visto le otto qualificate di A1 sfidarsi su un altro terreno di gioco, quello dei social network.

Oggetto di sfida erano dei quiz di cultura generale sul basket femminile, e per le Lupe ha partecipato Elena Fietta. La play giallonera ha superato Valentina Bonasia di Lucca nei quarti di finale, per poi imporsi anche con Sara Bocchetti di Vigarano in semifinale. La finalissima ha visto un derby nel derby, dato che a rappresentare Venezia c'era Chiara Pastore, che nella scorsa stagione aveva vestito proprio la maglia del Fila. Ed è stata una sfida bella e avvincente tra due amiche, ricca anche di aneddoti e momenti emozionanti. Alla fine a trionfare sono state le Lupe, che dunque si sono portate a casa questo trofeo virtuale, a chiusura di una stagione terminata purtroppo prima del tempo.

Per la società giallonera si tratta di una bella soddisfazione, anche contando che le Lupe hanno avuto un ruolo primario nello sviluppo di questa Social Challenge. La paternità dell'idea appartiene infatti a Marcella Filippi, che l’ha proposta alla Lega Basket Femminile insieme a Mary Sbrissa: l'ex capitano del Fila, oggi spesso impegnata con la Lega come commentatrice, ha condotto in maniera magistrale tutte le puntate.

Complimenti dunque a Elena, ma anche a Chiara e a tutte coloro che hanno partecipato. Un grazie alla Lega Basket Femminile, a Marcella, Mary e a tutti quanti si sono prodigati e si stanno prodigando per tenere un po' di compagnia ai tifosi durante questo momento di pausa forzata dal basket.

Email inviata con successo

Fin Veneto: piscine non in grado di riaprire

06/04/2020 10:15

"Se l'emergenza finisse domani, non saremmo in grado di retribuire istruttori, assistenti bagnanti e altre figure che permettono lo svolgimento quotidiano delle attività sportive".

Così il presidente del comitato veneto della Federazione italiana nuoto (Fin), Roberto Cognonato, con riferimento alla flessione di ricavi collegata allo stop alle attività sportive imposto dall'emergenza Coronavirus. "Le piscine - spiega Cognonato - per la varietà di discipline che propongono, coinvolgono trasversalmente tutta la popolazione e sono di gran lunga la tipologia di impianti sportivi più frequentata. Oltre il 55% dei gestori occupa fino a 30 collaboratori, il 20% fino a 50, un 12% fino a 80 e la restante parte supera anche questa soglia".

Secondo un recente sondaggio effettuato a livello nazionale, circa il 40% delle società sportive che gestiscono impianti natatori avrebbe finora subito perdite fino a 50mila euro, mentre il 33% attesterebbe una diminuzione dei ricavi fino a 100mila euro. Per un gestore su quattro, infine, il "rosso" sarebbe compreso tra i 200 e i 500mila euro.

Email inviata con successo