RISTRUTTURAZIONE STADIO

Giordani frena: "Euganeo
non cambia il nome"

30/06/2020 09:00

Le indiscrezioni su un possibile cambio di nome dello Stadio 'Euganeo' vengono stoppate dal sindaco Sergio Giordani.

Nei prossimi mesi iniziaranno i lavori per il restauro della stadio della città e se l'assessore allo sport Diego Bonavina aveva fatto intendere che c'era la possibilità di cambiare nome per la struttura di viale Nereo Rocco, con il benestare del Presidende del Calcio Padova che aveva pensato di affidare la scelta ai tifosi, il sindaco ha messo un punto spiegando che l'intitolazione all'ex presidente biancoscudato Marino Puggina non ci sarà. Intervistato dai quaotidiani locali spiega: "Non mi risulta che all'ordine del giorno ci sia il cambio di nome dell'Euganeo. Non ci sarà alcun cambio di nome queste cose servono solo a dividere. Noi abbiamo solo un obiettivo: rifare bene e in tempi brevi l'Euganeo".

Va ricordato che i lavori allo stadio costeranno circa 5.8 milioni di euro, di questi 2 milioni arrivano dal Bando periferie, 3 milioni da Credito sportivo e 800.000 euro dalla Fondazione Cariparo. Se non ci saranno intoppi entro metà luglio verrà pubblicato il bando per l'affidamento dei lavori che poi prenderanno il via verso ottobre e si concluderanno circa un anno dopo. I lavori non metteranno a rischio le gare del Calcio Padova per la stagione sportiva 2020/2020.

Il progetto prevede l'eliminaizone della pista di atletica, la curva sud sarà a solo 6 metri dalla porta e potrà contenere 3300 tifosi. Inoltre le barriere in plexiglass verrano sistituite con barriere in vetro altre solo 1 metro e 10 centimetri.

Oltre a questo verrà realizzato anche un nuovo palazzetto dello sport che potrebbe diventare la casa della Virtus Basket Antenore Energia.


 
Nessun commento per questo articolo.