L'EX BIANCOSCUDATO VOLUTO DA DE POLI

Colpo al Campodarsego:
ecco Nicola Petrilli

13/09/2020 08:30
Colpo in casa Campodarsego: il club biancorosso ha infatti ingaggiato l'ex esterno offensivo del calcio Padova Nicola Petrilli.
Petrilli, classe 1987, ha vestito la maglia biancoscudata dal 2014 al 2016, portato all'ombra del Santo proprio dal direttore sportivo Fabrizio De Poli che ora è al Campodarsego e lo ha rivoluto con sè.

LA SCHEDA. Originario del torinese, Petrilli in carriera ha vestito maglie pesanti: col Crotone ha militato per quattro stagioni e mezzo tra serie C e serie B, e dopo due anni alla Nocerina (stesse categorie), ha cominciato a girovagare tra Casale, Martina e Lamezia, sempre tra i professionisti. Nel 2014 arriva al Padova, contribuendo con 8 reti alla vittoria del campionato di serie D della rinata formazione biancoscudata, della quale è tra gli assoluti protagonisti. Promosso in serie C, mette a segno sette reti nell’anno successivo, prima di ricominciare a viaggiare tra Maceratese, Como, Lecco, Messina e Trento. Nell’ultima stagione ha vestito la maglia della Luparense, e da gennaio in poi quella della Sangiovannese. Con oltre trecento presenze in carriera, sarà sicuramente uno degli elementi di maggior esperienza del Campodarsego.

TEST COL TREVISO. Ieri pomeriggio, a Nervesa, si è giocato un altro match amichevole per la squadra di Mister Pontarollo: contro il Treviso, il Campodarsego continua a mostrare progressi nel gioco e anche se il risultato si chiude in parità (1-1 il finale, coi biancorossi acciuffati nella ripresa) la squadra cresce. Campodarsego molto pericoloso nel primo tempo contro la formazione allenata dall’ex tecnico Cunico, in particolare con D’Appolonia, che servito da Finazzi si gira in area ed impegna pericolosamente Milan, e Ponsat, anticipato di un soffio dallo stesso portiere sull’invito di Bedin. Nella ripresa stesso copione: al 16′, su corner del solito Finazzi, Schiaroli svetta di testa ma colpisce solo la traversa a portiere battuto. Passano solo tre minuti e Mascari, uno degli ultimi acquisti, si procura il calcio di rigore che cambia l’inerzia del match: dal dischetto segna Ponsat con freddezza. Nel finale la gara si apre, e il Treviso trova il pari: è Marcon, al 38', a siglare il definitivo 1-1.

 
Nessun commento per questo articolo.