CAMPIONATO

Padova-Legnago 1-1
E' grande il rammarico

18/10/2020 19:36

C'ha provato fino all'ultimo secondo, ma questa volta il Padova non è riuscito a ribaltare il risultato. E' finita 1-1 all'Euganeo la sfida tra biancoscudati e Legnago, matricola terribile che è riuscita a passare in vantaggio dopo soli due minuti con una velonosa punizione di Bulevardi. Il pareggio del Padova al 79' di Della Latta, all'ennesima occasione prodotta dalla squadra di Mandorlini.


LA CRONACA

Inizio shock per i biancoscudati che al primo tiro in porta subiscono il gol: è appena scoccato il 2' quando Bulevardi con una punizione da posizione defilata, da oltre 30 metri, beffa Vannucchi con una parabola che attraversa tutta l’area e si insacca sul secondo palo. Il Padova reagisce di nervi ma senza concretezza. Jefferson dopo 9 minuti alza bandiera bianca per un problema muscolare: entra Soleri per rinforzare il tridente con Bifulco e Jelenic. Al 14' Pelagatti salva tutto su Sgarbi ed evita il raddoppio veronese. Cinque minuti dopo Della Latta sfiora il palo con colpo di testa, al 23' Saber dai venti metri la manda a lato di pochissimo. La spinta è continua ma non porta il pareggio: bravo Pizzignacco al 25' a salvare ancora su Della Latta. Il Legnago tenta più volte l'affondo con ripartenze ficcanti ma dietro il Padova tiene.

Ad inizio ripresa esce Hallfredsson (problema alla caviglia) ed entra Ronaldo. I biancoscudati ne guadagnano in pericolosità. All'8' spettacolare rovesciata di Bifulco, grande la risposta di Pizzignacco. Due minuti dopo Pelagatti di testa sfiora il pareggio. Il predominio territoriale è biancoscudato, il Legnago cala d'intensità ma si difendo con ordine. Al 29' Soleri impegna Pizzignacco, ed è il preludio al pareggio. Arriva al 34':cross dalla destra per Soleri che di testa colpisce il palo, sul pallone vagante si avventa Della Latta che ribadisce in rete. E' l'1-1. Il Padova ora ci crede. Nicastro ha almeno due buone occasioni sul sinistro: sia al 36' che al 45' i tiri finiscono sopra la traversa. Nel mezzo anche un'occasione non concretizzata da Santini e un debole colpo di testa di Nicastro. Nulla da fare. Il fortino del Legnago regge e finisce con un pareggio. L'amaro in bocca è tutto per il Padova che contava di vincere per raggiungere le zone alte della classifica.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.