SUPERLEGA

Kioene, altra sconfitta
Piacenza s'impone 3-1

01/11/2020 20:43

Torna a casa a mani vuote la Kioene Padova, che al PalaBanca di Piacenza non raccoglie nemmeno un punto dopo aver dominato il primo set. Grazie all’esperienza dei propri giocatori, la Gas Sales Bluenergy è stata in grado di girare la partita a proprio favore. Rimane un po’ di rammarico per i bianconeri, che per quasi tutto il match hanno giocato alla pari con gli emiliani grazie anche a un’ottima prova di Stern (autore di 21 punti con il 53% di positività in attacco) e della coppia Vitelli-Volpato al centro.

LA CRONACA

Complice un buon avvio di Wlodarczyk e un attento muro di Stern, nel primo set la Kioene si porta sul 3-6. Sul block vincente dello schiacciatore polacco di Padova (6-9), arriva il primo time out discrezionale di coach Bernardi. Al ritorno in campo l’ace di Vitelli, l’errore di Grozer e uno Stern ispirato allungano il vantaggio (10-19). Piacenza è in difficoltà e il primo set ball arriva sul mani-out del 16-24 dell’opposto bianconero. A chiudere è l’attacco fuori di Russell (16-25).

Molto più equilibrato l’avvio del secondo set, con la Kioene a rincorrere e Russell a premere sull’acceleratore (9-6). Da qui i padroni di casa prendono fiducia, volando sul 14-9 con Grozer e coach Cuttini a chiedere il suo primo time out discrezionale. La Kioene combatte e si riavvicina con Volpato (19-16). Sul finale il solito Stern diminuisce ulteriormente il distacco (22-20) ma l’ex Polo e un’invasione a rete regalano il 25-20 agli emiliani.

Il terzo parziale è una lotta punto a punto fino all’ace a firma di Polo e alla diagonale vincente di Russell (11-8). In alcuni frangenti la Kioene è meno precisa, così coach Cuttini chiede pausa dopo l’attacco terminato out da parte di Bottolo (17-12). Con Canella e Milan in campo, Padova cerca forze fresche. L’ace di Wlodarczyk arriva sul 21-17 ma non basta: il servizio a fondo campo di Stern manda le squadre al cambio campo (25-19).

Buon avvio della Kioene nel quarto set, che combatte ancora chiudendo 7-8 una lunga azione col muro vincente di Vitelli. E’ un continuo testa a testa con Milan ben imbeccato (16-16). Proprio sul finale gli episodi fanno la differenza. L’ace di Polo regala il match ball alla Gas Sale Bluenergy (24-21) e il primo tempo di Candellaro chiude set e match 25-22.


CON MILANO SI GIOCA D’ANTICIPO

Prossimo appuntamento alla Kioene Arena sabato 7 novembre alle ore 18.15 in occasione dell’anticipo della 9° giornata di campionato con l’Allianz Milano. La gara sarà trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport.


SALA STAMPA

Sebastiano Milan (Kioene Padova): "A differenza di altri match abbiamo retto bene il campo dall’inizio alla fine. Dobbiamo continuare così e sono sicuro che i risultati arriveranno. Dobbiamo essere comunque orgogliosi per aver giocato a testa alta contro una squadra di qualità come Piacenza. Ora pensiamo alla prossima partita con Milano".

Jacopo Cuttini (Kioene Padova): "Facendo una battuta, possiamo dire che oggi c’è un po’ di ‘positiva frustrazione’ per non aver portato a casa nemmeno un punto. Abbiamo giocato una buona partita e i ragazzi hanno fatto quello che avevo chiesto a loro di fare. Il fatto di aver avuto più tempo di lavorare in palestra si è visto sotto il piano del gioco ed è su questa strada che dobbiamo proseguire. I ragazzi non mollano mai e a loro va comunque dato questo merito".

IL TABELLINO

Gas Sales Bluenergy Piacenza – Kioene Padova 3-1

(16-25, 25-20, 25-19, 25-22)


Gas Sales Bluenergy Piacenza: Polo 7, Russell 16, Candellaro 5, Grozer 19, Clevenot 14, Baranowicz 1, Scanferla (L); Antonov 1, Shaw, Fanuli. Non entrati: Izzo, Tondo, Botto. Coach: Lorenzo Bernardi.

Kioene Padova: Stern 21, Vitelli 10, Shoji 2, Volpato 8, Bottolo 7, Wlodarczyk 11, Danani (L); Merlo, Milan 6, Casaro, Canella. Non entrati: Ferrato, Fusaro, Gottardo (L). Coach: Jacopo Cuttini.

Arbitri: Braico-Rapisarda

Durata: 23’, 26’, 28’, 28’. Tot. 1h 45’

MVP: Georg Jr Grozer

NOTE. Servizio: Piacenza errori 14, ace 8; Padova errori 22, ace 5. Muro: Piacenza 8, Padova 10. Ricezione: Piacenza 42% (28% prf), Padova 55% (21% prf). Attacco: Piacenza 55%, Padova 51%.


 
Nessun commento per questo articolo.