SALA STAMPA

Mandorlini e il riscatto
"Giocato con umiltà"

15/11/2020 22:58

Mandorlini sorride. Lo si vede anche dietro la mascherina, nera con il biancoscudo. Perugia è superata, la testa della classifica riconquistata. "Eravamo primi anche dopo la sconfitta del Curi!" esclama il tecnico. Sì, ma in solitaria è meglio. "Era importante dare una risposta e l'abbiamo data. Siamo contenti del 3-0. Ma lo saremmo stati felici anche se fosse finita 1-0. Volevamo riscattarci subito. Abbiamo giocato con grande umiltà, sono davvero contento per quanto visto".

Non facile ripartire in tre giorni. "Bravi i ragazzi a farlo in poco tempo. Ora finalmente avremo una settimana per preparare un'altra gara determinante come sarà quella contro la FeralpiSalò". Si è rivisto il 3-5-2, nella ripresa. Anche se per emergenza visti gli infortuni. "Abbiamo le caratteristiche per farlo. Ma lo possiamo fare anche con altri moduli. Questo è un campionato difficile: noi dobbiamo essere pronti sempre, e pensare solo a giocare e a vincere". Bravi anche tutti gli interpreti chiamati in causa: dal primo minuto come Matteo Mandorlini. "Bravo - dice papà, e mister Andrea - Ma so che è affidabile. Così come lo sono tutti gli altri del resto. Il gruppo è solido ed è importante rimanere compatti".


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.