PARLA IL CENTROCAMPISTA

"Essere allenato da
papà? Bello e strano"

18/11/2020 14:40

Andrea Mandorlini è arrivato sulla panchina del Padova lo scorso fine gennaio al posto dell'esonerato Salvatore Sullo. Da allora gli è stato chiesto tantissime volte quali fossero le sue emozioni nell'allenare il figlio Matteo, che a settembre ha iniziato la sua quinta stagione in biancoscudato. Ma mai la stessa domanda era stata posta al centrocampista che per la prima volta si è espresso in merito all'argomento oggi. "E' tanto bello quanto strano essere allenati da papà - ha commentato Matteo - ci sono tanti aspetti da gestire ma mi reputo molto fortunato perché è un'esperienza che non tutti possono vivere. Nell'ambito professionale io sono il giocatore e lui è l'allenatore e io lo vedo solo come tale. Ma è normale che magari, avendo pure due caratteri simili, a volte ci scontriamo perché lui si aspetta qualcosa in più da me e io me la prendo un po'. Ma questo, ripeto, resta nel nostro rapporto personale. Il rapporto professionale lo viviamo al meglio anche perché ho la fortuna di essere in un gruppo sano e sono qui da molti anni quindi i tifosi già mi conoscono".

Col Padova Matteo Mandorlini ha già vinto il campionato, nel 2018. Può essere anche questo l'anno giusto? "Deve esserlo - chiosa - La squadra ha capito che ha un potenziale importante e che ha ancora margini di miglioramento. Arrivare davanti a tutti a fine anno è un obiettivo importante per tutti, ci siamo già resi conto dell'occasione che non dobbiamo lasciarci sfuggire".


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.