Lupe beffate, sconfitte per un solo punto

21/12/2020 08:43

Per la seconda volta in appena quattro giorni, il Fila torna da un'ostica trasferta con una buona prova ma zero punti. Sul campo di una squadra che quest'anno in casa non ha mai perso, e dove prima di questo weekend segnava quasi 80 punti di media, le ragazze di Abignente comandano per tre quarti e mezzo e tengono le avversarie sotto i 60. Nel finale però esauriscono le energie e si devono arrendere in volata, per un solo punto. È dunque la terza beffa esterna dopo quelle di Bologna e Ragusa, tre trasferte che se portate a casa avrebbero potuto regalare una classifica molto diversa a Tonello e compagne. Le giallonere devono guardare avanti, perché hanno dimostrato di avere le qualità per risalire la china, già a partire dall'impegno del 30 dicembre con Vigarano che chiuderà il 2020.

1° QUARTO. Partono subito bene le ospiti, avanti 0-8 dopo 3' grazie alla bomba di Anderson, al 2+1 di Sulciute e all'entrata di Pasa. È Smalls a far entrare in partita anche le padrone di casa, ma Anderson (a bersaglio anche con una magia allo scadere dei 24") tiene costante il vantaggio, anche perché dall'altra parte una buona difesa concede solo 4 punti nei primi 6' alle toscane. Le Lupe troveranno anche il +10 (7-17) proprio con l'americana, autrice di 10 punti nel quarto inaugurale, anche se nel finale Smalls e Chagas dimezzano le distanze: 12-17 al 10'.

2° QUARTO. Il buon lavoro a rimbalzo di Toffolo consente qualche extra possesso che però non viene sfruttato, e così Smalls e Premasunac ne approfittano per far ritrovare il -1 sul 16-17. È proprio Toffolo a interrompere l'emorragia, e a quel punto con Pasa e Sulciute il Fila ritrova un po' di inerzia, e risale nuovamente a +9: 17-26 al 18'. Poi Anderson risponde a Chagas, e il Fila ritrova anche la doppia cifra di vantaggio sul 21-31, appena prima della bomba di Smalls che manda tutti all'intervallo col risultato di 24-31.

3° QUARTO. Si riparte subito con un botta e risposta: Mathias e Ravelli replicano ad Anderson e Sulciute, per il 29-35. Ora però il Fila ha la mano calda, e con le triple in sequenza di Pasa, Anderson e Filippi prova a scappare via sul 31-44 del 24'. E invece è proprio coi canestri dalla lunga distanza che l'USE si rimette subito in partita: Baldelli e Ravelli danno il via a un fulmineo 10-0 che sul 41-44 riapre completamente la partita. Qui Ciavarella si sblocca con due triple importantissime, ma nel finale alcune ingenuità permettono ancora alle biancorosse di rientrare: il buzzer beater di Narviciute manda le squadre all'ultima pausa con un solo possesso di distanza, sul 47-50.

4° QUARTO. Dalla stessa mattonella Mathias fa anche -1 in avvio di quarto periodo. Anderson trova altri due canestri preziosi, ma Mathias replica e al 34' il furto di Smalls vale il sorpasso e il primo vantaggio dell'incontro per Empoli: 55-54. Ora il Fila pare proprio sentire la fatica e la pressione, non trova più la retina e così Empoli ne approfitta per salire a +5. A 3' dalla fine un recupero di Pasa e la tripla in transizione di Filippi provano a cambiare l'inerzia (59-57), e poi l'1/2 della stessa Pasa vale il -1. Le Lupe avrebbero anche la possibilità per vincerla, ma prima Ciavarella e poi Filippi a fil di sirena trovano solo il ferro: finisce 59-58.

LE ALTRE PARTITE

Bologna-Lucca 86-78, Schio-Costa Masnaga 107-52, Vigarano-Sassari 85-66, Campobasso-Ragusa 56-81, Broni-Geas 36-69. Rinviata: Battipaglia-Venezia.

La classifica: Venezia e Bologna 22; Ragusa e Schio 18; Geas, Empoli e Costa Masnaga 14; San Martino 8; Campobasso e Broni 6; Sassari 4; Lucca e Vigarano 2; Battipaglia 0.

TABELLINO

Scotti Rosa Empoli - Fila San Martino 59-58

USE EMPOLI: Smalls 17 (4/7, 2/7), Ruffini, Premasunac 10 (2/3, 1/2), Lucchesini ne, Chagas 5 (1/5, 1/6), Baldelli 3 (0/2, 1/6), Francalanci ne, Malquori ne, Ravelli 6 (0/1, 2/7), Manetti ne, Narviciute 3 (1/1), Mathias 15 (6/11, 1/1). All. Cioni.

BASKET SAN MARTINO: Anderson 24 (6/8, 4/7), Fietta (0/4, 0/1), Filippi 6 (0/1, 2/8), Tonello (0/1 da tre), Pasa 10 (3/5, 1/1), Toffolo 2 (1/2, 0/1), Ciavarella 6 (0/4, 2/7), Varaldi (0/1), Sulciute 10 (4/6, 0/2), Milani. All. Abignente.

ARBITRI: Raimondo di Scigli (RG), Costa di Livorno e Bartolini di Fano (PU).

PARZIALI: 12-17, 24-31, 47-50.

NOTE: Uscita per 5 falli: Baldelli (40'). Tiri da due: Empoli 14/30, San Martino 14/31. Tiri da tre: Empoli 8/29, San Martino 9/28. Tiri liberi: Empoli 7/11, San Martino 3/5. Rimbalzi: Empoli 40 (Smalls 12), San Martino 34 (Anderson 9). Assist: Empoli 9 (Smalls 3), San Martino 16 (Sulciute 5).

Email inviata con successo

Campodarsego-Chions rinviata per Covid

20/12/2020 20:12

A seguito del nuovo ciclo di tamponi effettuati tra venerdì e sabato, nel Campodarsego è stato rilevato un ulteriore caso di positività all'interno del gruppo dei giocatori e pertanto la società ha chiesto e ottenuto dal Dipartimento Interregionale della Lega Dilettanti, il rinvio della gara di serie D in programma oggi, domenica 19 dicembre, allo stadio "Gabbiano", contro il Chions.

I giocatori coinvolti rimangono come da protocollo in quarantena fiduciaria presso i propri domicili. La società continuerà a monitorare la situazione del gruppo squadra in vista del turno infrasettimanale di mercoledì 23 dicembre.

Email inviata con successo

Lupe ancora in trasferta giocano a Empoli

19/12/2020 08:08

Giusto il tempo di assorbire il colpo, dopo l'impresa sfiorata a Ragusa nel recupero infrasettimanale del 7° turno, e il Fila torna di nuovo in campo. Domenica alle 18.00 infatti le ragazze di coach Abignente disputeranno un'altra ostica trasferta, stavolta in toscana, sul parquet dell'USE Scotti Rosa Empoli. E sono punti importanti quelli in palio nella dodicesima giornata di Techfind Serie A1, penultima partita dell'anno.

L'AVVERSARIA

In classifica Empoli è 4 punti avanti alle Lupe, anche se con una partita in più (record 6-5). La squadra di Alessio Cioni è salita nettamente di livello rispetto alla scorsa stagione, operando bene sul mercato e consolidando il proprio ruolo nella massima serie. Giocatrici eccellenti come la guardia statunitense Kamiah Smalls (terza marcatrice del campionato a 18.5 di media) e la lunga croata Nina Premasunac hanno affiancato Erin Mathias nel reparto straniere, mentre il gruppo italiano ha beneficiato degli inserimenti di Valentina Baldelli (da Costa Masnaga), Ashley Ravelli (da Lucca) e dell'argentina di formazione italiana Florencia Chagas (da Schio). Un dato per rendere l'idea di quanto la sfida sia ostica per le giallonere? In questa stagione la Scotti è ancora imbattuta fra le mura amiche: 5 vittorie su 5.

I PRECEDENTI

Il bilancio dei confronti in serie A1 fra queste due squadre è di 3-1 per San Martino di Lupari, con il più recente che è stato anche l'ultimo incontro giocato dalle due formazioni nello scorso campionato prima dello stop. Nelle partite giocate in Toscana il bilancio invece è di 1-1, con successo della Scotti nel gennaio 2019 e rivincita del Fila pochi mesi più tardi.

DIRETTA WEB

L'appuntamento per i tifosi è per domenica alle 18.00, con la diretta streaming su www.lbftv.it, il servizio streaming in abbonamento della Lega Basket Femminile.

Email inviata con successo

Due Padovani sulla vetta del CIVM

16/12/2020 10:32

Doppia vittoria per due padovani al Campionato italiano velocità montagna (Civm) a bordo delle super car di Maranello. Trionfa in classe GT Super Cup Roberto Ragazzi, pilota professionista e già vincitore di due edizioni del Ferrari Challenge. Successo, invece, in classe GT Cup per Stefano Artuso, 33 anni. Già detentori del titolo nel Civm 2019, i driver della scuderia Superchallenge raddoppiano, primeggiando anche nell’edizione 2020.

Il Campionato italiano velocità montagna, noto anche come Civm, prevede una serie di gare di velocità in salita. I partecipanti partono singolarmente, ad intervalli di tempo prefissati tra uno e l'altro e vince chi percorre il percorso nel minor tempo. Ogni auto, a seconda del motore, rientra in una classe. Roberto Ragazzi è nel gruppo GT Super Cup con la Ferrari 488 Challenge, Stefano Artuso nella GT Cup con la Ferrari 458 Evo. A causa dell’emergenza sanitaria in corso il Campionato della Montagna quest’anno è stato ridotto a 6 gare con 2 manche in ciascun evento, la lunghezza del tracciato di corsa varia dai 4,5 ai 8 km per ogni cronoscalata. "La costanza, l’impegno e le vittorie ottenute in sei su otto gare disputate, insieme all’affidabilità delle vetture, sono stati elementi fondamentali in una stagione così breve", dichiara Artuso.

Decisivi i risultati ottenuti a fine ottobre in Sicilia, nelle due gare di Monte Erice, grazie ai quali i piloti padovani sono riusciti a superare nella classifica generale i diretti avversari. Artuso ha così sopravanzato Gabriele Mauro su Porsche GT3 Cup, mentre Ragazzi, nelle due tappe siciliane, ha scalzato i rivali Maurizio Pitorri (sulla vettura gemella, Ferrari 488 Challenge) e Rosario Parrino (su Lamborghini Huracan).

Ragazzi ha alle spalle una lunga serie di successi, Artuso invece è solo al terzo anno dal debutto. La prestazione migliore della stagione per Artuso è stata messa a segno in occasione della cronoscalata Cividale Castelmonte, anche se vanno evidenziate le vittorie al Nevegal e in gara 1 a Gubbio. I tempi più brillanti per Ragazzi invece si registrano a Erice e nella cronoscalata di Popoli, in Abruzzo. "Fondamentale il calore regalato dai tifosi, anche se a distanza – dichiara Roberto Ragazzi -. Purtroppo, in questa stagione segnata dalla pandemia, abbiamo visto il pubblico dal vivo soltanto nella tappa di Cividale. Ma i più affezionati, grazie alle dirette streaming e ai social ed ai media, non hanno fatto mancare la loro presenza".

Ora i due piloti padovani guardano al 2021 con rinnovata grinta e desiderio di velocità. "Il calendario del prossimo CIVM è senza dubbio interessante ed impegnativo – ammette Artuso -. I programmi non sono ancora definiti, chissà se questa volta sarà montagna o pista". Il team Superchallenge ringrazia “M Sport Technology” per il supporto tecnico e, quanto alle gomme, Yokohama per Artuso e Avon per Ragazzi.

Email inviata con successo

Fila vs Ragusa, match di recupero

16/12/2020 07:25

Passalacqua e Fila ci riprovano. Oggi alle 16.30, al PalaMinardi di Ragusa, va in scena il recupero del 7° turno di Techfind Serie A1, e sarà una sfida inedita in questo 2020. Già due volte infatti questo confronto è stato rinviato: non solo lo scorso 7 novembre, causa le positività che hanno tenuto il team siciliano fermo per oltre un mese, ma anche a marzo, quando non si giocò nonostante il Fila fosse già a Ragusa, per lo scoppio della pandemia che di lì a breve avrebbe portato alla sospensione del campionato. Stavolta è tutto pronto perché a parlare sia finalmente il campo.

L'AVVERSARIA

Dopo il periodo di sosta forzata, in questo dicembre la formazione di coach Recupido ha già vinto 4 partite su 4, l'ultima domenica contro una Schio (63-52) che ora le siciliane vogliono riagganciare al terzo posto. Rispetto a inizio stagione la Passalacqua ha anche una Harrison in più: la lunga ex Napoli e Bologna è rientrata da un infortunio rivelandosi subito una preziosa arma. In una squadra che rispetto all'anno scorso ha confermato tante importanti pedine italiane (da Romeo a Consolini, da Tagliamento a Nicolodi), le novità principali sono rappresentate proprio dalle straniere: oltre a Harrison ci sono tra le lunghe la croata Tikvic (vista già a Torino e Broni) e la giovanissima finlandese Kuier. Squadra e staff del Fila riabbracceranno invece con piacere Tyaunna Marshall, che a San Martino ha giocato nella memorabile stagione 2018/19, lasciando uno splendido ricordo.

I PRECEDENTI

San Martino e Ragusa hanno conquistato la A1 insieme, nel 2013, e da allora si sono affrontate ripetutamente fra stagione regolare, playoff e Coppa Italia. Sul parquet siciliano le Lupe hanno vinto una sola volta, nel febbraio 2017: allora in campo c'erano Consolini da una parte, Filippi, Tonello e Sulciute dall'altra, oltre a una Gianolla che oggi siede proprio sulla panchina siciliana in qualità di vice allenatrice.

QUI FILA

Dopo la sosta osservata nel weekend, a causa del rinvio della partita con Battipaglia, le Lupe affrontano l'impegno con l'obiettivo di provare a dare continuità al successo di Campobasso, per cercare di chiudere bene un 2020 che dopo questa partita vedrà le giallonere impegnate a Empoli e in casa con Vigarano.

DIRETTA WEB

L'appuntamento per tutti i tifosi è dunque alle 16.30, con la diretta streaming su www.lbftv.it, il servizio streaming in abbonamento della Lega Basket Femminile.

Email inviata con successo

Il Campodarsego per la porta prende Favaro

14/12/2020 10:33

Il Campodarsego Calcio comunica che è stato da poco perfezionato l’arrivo in biancorosso di quattro nuovi giocatori: si tratta del portiere Alessandro Favaro (ex Calcio Padova), del difensore Emanuele Busetto, del centrocampista Edoardo Bartoli e dell’attaccante Alex Buonaventura.

I PROFILI

ALESSANDRO FAVARO: Nato a San Vito al Tagliamento il 18 Luglio 1995, Favaro ha iniziato a giocare a pallone a sei anni nella squadra del suo paese, Pramaggiore (Venezia). La sua prima squadra professionistica è stata il Portosummaga dove è rimasto fino alla terza media. Da lì il salto all’Udinese, dove era allenato da Brunner, ex portiere del primo Foggia di Zeman. Ha vestito bianconero dai Giovanissimi alla Primavera, poi nel 2013 la sua prima esperienza in prestito è stata a difesa dei pali della Virtus Vecomp in Lega Pro Seconda Divisione. Dopo aver indossato la maglia della Sacilese, ha giocato tre stagioni nel Padova (Serie D e Lega Pro) e poi nel Mestre.

EMANUELE BUSETTO: Proveniente dalla Fidelis Andria. Classe 1992, nato a Venezia, Busetto vanta una grandissima esperienza in serie D, categoria in cui ha collezionato oltre 200 presenze con diverse maglie: Sacilese, Sandonà, Clodiense, Union Pro, Mestre, Este, Abano, Cjarlins, Adriese, Delta e – in ultimo – Fidelis Andria.

EDOARDO BARTOLI: Centrocampista centrale, nasce a Fermo il 17 luglio 2000. Cresciuto nelle giovanili del Parma, nell’estate del 2015 passa al Sassuolo arrivando fino in Primavera.

ALEX BUONAVENTURA: Classe 1986, Alex Buonaventura è un attaccante di grande esperienza: in carriera vanta un complessivo di ben 340 presenze, per la gran parte in serie D, e 110 gol segnati.

Oltre a essersi distinto in tre stagioni molto soddisfacenti al Rimini, in carriera ha sempre garantito gol e prestazioni per tutto lo Stivale (Mezzolara, Imolese, Novese, Civitanovese, Bitonto, Sanvitese e Conegliano, con cui esordì ad appena 17 anni). Nelle ultime due stagioni ha militato con Foligno e Sangiustese.

Email inviata con successo

Campodarsego-Bolzano rinviata per Covid

10/12/2020 09:08

Il Campodarsego comunica che a seguito della rilevazione di alcuni di casi di positività al Covid-19 all’interno del gruppo della prima squadra, la Società – dopo aver effettuato un doppio giro di test molecolari, l’ultimo dei quali effettuato nella giornata di oggi su propria iniziativa, a tutela dei propri tesserati, senza attendere l’arrivo della FederLab indicata dalla Lega Dilettanti – ha chiesto e ottenuto oggi dal Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti il rinvio del match Campodarsego-Virtus Bolzano in programma domenica 13 dicembre p.v. I soggetti risultati positivi al tampone effettuato nelle ultime ore sono tutti asintomatici, e sono stati posti come da protocollo in quarantena presso il proprio domicilio. Tutti i compagni di squadra risultati negativi, dopo essere stati posti in isolamento fiduciario in attesa dell’esito del doppio tampone, e non rientranti nei contatti stretti dei positivi, continueranno nei prossimi giorni ad allenarsi regolarmente. Il rinvio del match di domenica si è reso comunque necessario in virtù del numero di positivi, che supera il numero minimo di tre tesserati indisponibili come previsto del nuovo Protocollo. 

Email inviata con successo

Lupe basket sconfitte con onore da Castelnuovo

06/12/2020 19:52

Privo di tre elementi importanti come Beraldo, Varaldi e Giordano, il Fanola si batte con coraggio contro Castelnuovo Scrivia. Per la terza volta in una settimana le giallonere cedono le armi con onore di fronte a una delle favorite del girone, brava in questo caso a indirizzare la partita subito, con un 13-0 da cui non si è più voltata indietro. San Martino comunque non ha mai smesso di lottare, e dopo aver toccato anche il -20 è tornata a contatto, anche se nel finale le ospiti hanno saputo portare a casa la vittoria con merito. Sulla gara incide non poco, come detto, l'avvio del primo quarto. Le padrone di casa infatti faticano a registrare la mira, mentre dall'altra parte le triple di Colli e Madonna producono già il primo strappo: 0-13 al 4'. Poi le giallonere si mettono in partita con Nezaj, anche se la tripla sulla sirena di Repetto vale un +14 (10-24) che pesa come un macigno, e che renderà inutile la vittoria degli altri tre parziali da parte di San Martino.

Nel secondo periodo le Lupe ci provano: Arado risponde a Gatti, e poi 5 punti in fila di Guarise (season high da 12 punti per la neo 17enne) fanno tornare lo scarto a sole 7 lunghezze (21-28 al 16'). Intanto sotto canestro Pini (16 anni compiuti venerdì) si batte come può contro le esperte torri Gatti (32 anni domenica) e Podrug (41 fra un paio di settimane), e al 19' Peserico firma ancora il -8. L'ultimo minuto però è di nuovo letale per le padrone di casa, perché prima va a segno Colli (alla fine top scorer del match con 15 punti), e poi sul suono della sirena Madonna indovina la tripla da quasi metà campo, che restituisce il +13 alle ospiti sul 26-39.

Sull'onda dell'entusiasmo l'Autosped parte forte anche nel terzo periodo, e in breve arriva a toccare il +20 sul 28-48. La reazione ancora una volta non tarda ad arrivare: sono Nezaj (doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi per lei) e Fontana (buona prova anche per la play classe 2004) a guidare il break di 10-0 che dimezza le distanze prima dell'ultima pausa.

Nella quarta frazione il Fanola ci prova ancora, ma Castelnuovo Scrivia (che prima della beffarda sconfitta in overtime nel recupero di Vicenza arrivava da cinque vittorie consecutive) è squadra solida, e con Bonvecchio tiene un margine di sicurezza. Anche nel finale, nonostante fra canestri e recuperi le Lupe riescano a tornare fino al -7. Ormai però il tempo è troppo poco per completare la rimonta, e alla sirena Colli e compagne possono festeggiare. Per il Fanola, che martedì alle 17 giocherà ancora in casa il recupero con Milano, resta comunque un'altra buona prova nonostante le assenze.


Fanola San Martino - Autosped Castelnuovo Scrivia 53-60


LUPE SAN MARTINO: Guarise 12, Fontana 5, Peserico 2, Amabiglia 3, Mini, Nezaj 15, Arado 8, Antonello 4, Rosignoli, Rech ne, Pini 4. All. Di Chiara.

BASKET CASTELNUOVO SCRIVIA: Repetto 4, D'Angelo, Madonna 11, Pavia 4, Serpellini, Colli 15, Bernetti, Bonvecchio 9, Podrug 6, Bassi, Francia 4, Gatti 7. All. Zara.

ARBITRI: Mura di Cagliari e Consonni di Ambivere (BG).

PARZIALI: 10-24, 26-39, 38-48.

NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 17/51, Castelnuovo Scrivia 18/52. Tiri da tre: San Martino 4/15, Castelnuovo Scrivia 6/12. Tiri liberi: San Martino 7/12, Castelnuovo Scrivia 6/9.

Email inviata con successo

Millennium basket: ripartenza il 23 gennaio

06/12/2020 19:47

La Federazione, causa Covid, ha ulteriormente modificato il calendario del campionato

di serie A di pallacanestro in carrozzina: principale novità, la suddivisione in due gironi

A meno di ulteriori modifiche legate all’evolversi della pandemia, la Studio3A Millennium Basket tornerà sul parquet per una gara ufficiale - a quasi un anno dall’ultimo match, prima dell’annullamento del precedente campionato per Covid – sabato 23 gennaio 2021 a Giulianova.

La Federazione Italiana di Pallacanestro in Carrozzina (Fipic), che già aveva procrastinato l’avvio della nuova stagione dal 21 novembre 2020 al 9 gennaio 2021, ha infatti deciso di apportare ulteriori modifiche al calendario e al format del torneo. La nuova partenza, ora, è stata fissata, per l’appunto, per il 23 gennaio 2021 ma, soprattutto, le otto formazioni della serie A, tra cui figura anche la società patavina, unica veneta nel massimo campionato, saranno suddivise in due gironi, con l’obiettivo di limitare il più possibile le difficoltà logistiche e i rischi collegati al numero di spostamenti delle squadre, a fronte della situazione di emergenza sanitaria del Paese.

Una scelta pienamente condivisa dalla Presidente del sodalizio che ha sede a Piombino Dese, Silvana Vettorello, “perché ci consente di ridurre il numero delle trasferte in tutta Italia, alcune delle quali particolarmente gravose, e con esse di contenere i pericoli di contagio per i nostri atleti, tecnici e volontari”.

Al sodalizio che anche per il prossimo anno sarà sostenuto come main sponsor Studio3A-Valore S.p.A., oltre agli Amicacci Giulianova - con cui esordiranno in trasferta il 23 gennaio alle 15 e che riceveranno nel palasport amico nella prima giornata di ritorno, sabato 13 febbraio 2021 alle 18 -, sono toccati anche i campioni d’Italia della S. Stefano Avis (che gli uomini allenati da coach Fabio Castellucci affronteranno sabato 30 gennaio 2021, alle 18, in casa, e sabato 20 febbraio 2021, alle 16, a Porto Potenza Picena, Macerata), e la Dinamo Lab Sassari (gare sabato 6 febbraio 2021, alle 15, in Sardegna, e sabato 27 febbraio 2021, alle 15, a Piombino). Nell’altro gruppo figurano invece Briantea Cantù, Porto Torres, Bergamo e Reggio Calabria.

Sulla base del piazzamento, sarà quindi delineata la griglia dei quarti di finale incrociati tra i due gironi (prima contro quarta e seconda contro terza), con match di andata e ritorno a partire dal 6 marzo 2021: le vincenti accederanno alle semifinali, da cui poi uscirà il nome delle due finaliste, con finale scudetto al meglio dei tre incontri e gara 1 programmata per il 6 aprile. Le perdenti, invece, si affronteranno tra loro: i piazzamenti dal terzo all’ottavo posto, infatti, saranno stabiliti da un’altra serie di “incroci” con incontri di andata e ritorno. Comunque vada questa travagliata annata, la Studio3A Millennium Basket è già sicura di disputare la Serie A anche nella stagione 2021-22: in vista del suo allargamento a dieci squadre, infatti, non è prevista alcuna retrocessione.

Nonostante la pandemia, tuttavia, la Presidente Vettorello precisa che “da noi l’attività non si è comunque mai fermata: nel rispetto di tutte le norme di sicurezza, gli allenamenti procedono regolarmente con diverse sedute la settimana, compresi quelli della formazione giovanile delle Iene”, campione d’Italia in carica: al riguardo, il campionato nazionale di categoria sarebbe dovuto partire il 23 gennaio ma slitterà di nuovo e qui la Fipic non ha invece ancora ufficializzato le nuove date.

Email inviata con successo

Lupe-Abigail Fogg: le strade si separano

29/11/2020 15:02

L'A.S. San Martino comunica che è stato risolto consensualmente il contratto con l'atleta Abigail Fogg, la quale per motivi personali ha chiesto alla società la possibilità di interrompere il rapporto di collaborazione e lasciare l'Italia.

"Andarmene mi rattrista – le parole della giocatrice canadese – Amo davvero questo club, i tifosi e le persone che ho trovato qui. È stato un dono avere questa possibilità, e apprezzerò sempre le relazioni che ho formato. Questo è davvero un club unico che tratta al meglio le sue giocatrici, il periodo passato qui è stato una benedizione. Non vedo l'ora di incontrarvi di nuovo, grazie ancora a tutti".

La società ringrazia l'atleta "per l'impegno e la disponibilità profusi in questi mesi con la maglia del Fila San Martino di Lupari, e i migliori auguri per il prosieguo della carriera".

Email inviata con successo