BASKET SERIE B

Non basta Il gran cuore,
Virtus ko con Vicenza

19/12/2020 22:20
Quattro giocatori positivi al Covid 19 il giorno prima della partita, un quinto elemento sempre del gruppo squadra il giorno stesso della gara. Non era semplice per la Virtus basket Antenore Energia avere la meglio sul Vicenza nella giornata del derby di serie B, andato comunque in scena al palasport di Rubano secondo le direttive federali. I virtussini alla fine hanno dovuto arrendersi 69-75 ma lo hanno fatto lottando canestro dopo canestro e gettando il cuore oltre l’ostacolo. Hanno anche sfiorato l’impresa sbagliando, sul -3, per due volte la tripla dell’aggancio.

LA CRONACA

In un match surreale un’Antenore Energia Virtus Padova martoriata dalle assenze per covid ma con gli attributi grandi così sfiora l’impresa nel derby con Vicenza arrendendosi solo nell’ultimo minuto per 69-75. Alla palla a due si registrano sei assenze sui dodici componenti della prima squadra tra coronavirus ed infortunio e quindi ci sono sei giocatori appena a disposizione, con la possibilità di schierare unicamente il quintetto Pellicano, Barbon, Bocconcelli, Bianconi e Morgillo (con gli esordienti Cammisa, Marangon e Cutrone dalla panchina). L’unica nota positiva è il ritorno di coach Daniele Rubini.
Come prevedibile l’inizio è durissimo e Vicenza vola prima sul 14-25 nel primo quarto e poi va all’intervallo sopra 33-49 mostrando una condizione fisica ma soprattutto mentale migliore. Senza rotazioni la sorte del match sembra segnata, ma a sorpresa l’Antenore Energia si aggrappa con le unghie alla partita e ci resta attaccata anche nel terzo quarto chiuso sotto solo di 14 (48-62) con Vicenza che probabilmente sente già la vittoria in tasca. Nel quarto finale però accade l’imponderabile: una Virtus per logica stremata nelle forze per l’ampio minutaggio speso nei pochi giocatori utilizzati ritrova invece nuove energie e si mette a mordere il match. Vicenza viene colta di sorpresa: Virtus chiude ogni breccia difensiva e passo dopo passo scala la montagna. Barbon e Bocconelli si inventano le triple del -8 che riaprono il match, Pellicano guida l’arrembaggio con personalità e Morgillo e Bianconi da sotto canestro segnano a ripetizione fino al clamoroso -3 a 2’ dalla fine. La sorte però è amara nel finale: nell’ultimo minuto il canestro si stringe per la Virtus e si apre inesorabilmente invece a Chiti ed Hidalgo per i vicentini. Per la Virtus una sconfitta a testa altissima in un derby incredibile.

ANTENORE ENERGIA 69 – VICENZA 75

ANTENORE ENERGIA Morgillo 18, Bianconi 12, Pellicano 13, Barbon 11, Bocconcelli 13, Cutrone, Cammisa 2, Marangon All. Rubini

VICENZA Cernivani 23, Bastone 11, Corral 2, Petracca 5, Piccoli 7, Hidalgo 12, Chiti 10, Zampogna 5 All. Ciocca

Arbitri: Martinelli di Brescia e Giudici di Bergamo
 
Nessun commento per questo articolo.